mercoledì 4 febbraio 2015

Profili da Scandal-O: Presidente Fitzgerald Thomas Grant III

Buonasera a tutti cari amici, inauguriamo oggi una nuova rubrica dedicata a una delle serie del momento: SCANDAL.
La rubrica sarà dedicata alla presentazione dei personaggi principali, correlata di spiegazioni sul carattere ed avvenimenti importanti accaduti fino all’inizio della 4 stagione. Per tutti quelli che fossero fermi alle stagioni precedenti consigliamo di non proseguire la lettura (in caso contrario fatelo a vostro rischio e pericolo).

Potevamo partire con lei, l’unica la sola: OLIVIA POPE. Ma sarebbe stato troppo semplice, partiamo quindi con colui, che grazie alla sua particolare inutilità, ha dato il via all’effetto domino che ha incasinato le vite di tutti: il Presidente Fitz.
Nome: Fitzgerald Thomas
ac6d3e61ceacc46837082c2727d44afa
Cognome: (credo visto che non si capisce un tubo con sta famiglia) Grant (III c’è tanto per far figo)
Età: 52 (l’unica cosa buona di quest’uomo è che se li porta bene gli anni)
Cittadinanza: Americana
Residenza: Attualmente (e spero che prima o poi tutto questo strazio finirà) vive alla Casa Bianca
Stato: Vivo (Ahimè lo sarà per sempre)
Stato civile: Sposato con Mellie Grant (ma ha una relazione segreta con Olivia Pope)
Professione: (Inutilissimo e indecisissimo) Presidente
Figlio di: Jerry Grant e (UNA DONNA MISTERIOSA CHE NESSUNO SI FILA, MA CHE PRIMA O POI COME MINIMO SALTERA’ FUORI A FA CASINI) [se nella serie si dice che la madre è morta perdonatemi ma io quando parla Fitz stacco il cervello, il che significa che un 40% della puntata non la seguo] {ho controllato è effettivamente morta, ma c’è sempre speranza}
Occupazioni passate: Governatore della California (Io je avrei fatto fa il poeta, visto i vaneggiamenti)
Segni particolari: Non è bravo in niente (anzi forse a cacciarsi nei guai si). Perennemente allupato. Ha uno sguardo angosciato e depresso il 95% delle volte. Ultimamente ha intrapreso una relazione passionale con l’alcol. Gli piace fare molto il “padre padrone” con quella povera di Mellie. Cerca in ogni modo di smettere di essere presidente (perché forse anche lui ha capito che non è cosa sua).
—————————————————————-
BIO
Il caro (ed inutile) Fitzgerald ( Fitz per gli amici e per il mondo a quanto pare ) è il 44 esimo presidente degli State (in Scandal ovvio). Dopo aver vinto (è una parola grossa) le elezioni (più finte e truccate degli orari dei treni di una certa società della quale non farò il nome) contro Samuel Reston (altro inutilissimo personaggio che spunta fuori quando meno te lo aspetti), si trasferisce alla Casa Bianca, dove (purtroppo) ricopre il ruolo di Presidente, con sua moglie Mellie e
 i suoi figli (ah no aspè quei poveri sconosciuti sfigati stanno in collegio [che ragazzi fortunati]. Ai tempi di elezioni, contro Sally Langston (ex vice-presidente), è in netto svantaggio contro la sua avversaria, ma grazie all’intervento di Olivia (che non ho ancora capito se ci fa o ci è pure lei quando si tratta di Fitz) e del fidato Cyrus (che è un personaggio tanto inquietante quanto affascinante) riesce a sbaragliare la concorrenza. Galeotta fu quella campagna! Da quel giorno (infausto) nasce la relazione segreta (ma per chi?) tra Fitz e Olivia (costretta a lasciare poi l’incarico alla CB [ogni tanto Olivia ragiona]). Come si verrà a scoprire nel corso delle puntate, le elezioni non sono altro che una farsa orchestrata da Cyrus, Hollis (una piattola vivente), Verna (che nonostante l’età la mette a quel servizio a tutti), Mellie ed Olivia, che grazie ad un trucchetto (che a quanto pare altererebbe il voto elettronicamente a votazioni concluse) escogitato dal volpone Doyle (in combutta con il defunto ragazzo di Quinn), permette mr Grant III di vincere la campagna (che altrimenti si sarebbe sognato). “Ah Defiance, Defiance”.
Con il procedere della storia qualcuno (Billy che spunta sempre nei momenti meno opportuni, allenandosi col mondo intero) tenta di far trapelare la notizia della sua relazione con Amanda Tanner, qualcun altro (Verna) tenta di far fuori il presidente (che nonostante il colpo in testa rimane fresco e giulivo. I problemi mentali però restano), ed un altro (Sally che ci prova in ogni modo) tenta di detronizzarlo, cose che ahimè  nessuno di loro riesce a fare (quando la Pope ci si mette non c’è scampo per nessuno).
Dopo mille (inutili) peripezie, riesce nuovamente a rinnovare il mandato (con Andrew Nichols come vice), riuscendo a battere Sally (la galeotta) per via della morte del figlio in diretta tv [Che la maledizione di Jack Porter abbia colpito anche lui?]. Oggi (agli esordi della quarta stagione) vive “felicemente” con Mellie (la pantofolaia barbona), aspettando il ritorno di Olivia.
---------------------------------------------

Poiché è un ora che scrivo di Fitz e mi sta venendo l’orticaria, direi che per oggi è tutto.
Con l’augurio che possiate non diventare mai come Fitz, vi invito a rimanere sintonizzati per la prossima puntata di “Profili da Scandal-O” .
See you soon -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento