lunedì 4 maggio 2015

Febbre a Fumetti: Napoli Comicon 2015

Salve a tutti cari amici di Everpop, oggi la nostra rubrica sarà un po’ diversa dal normale, perché? Be’ ieri è stato l’ultimo giorno del Napoli Comicon (una delle più importanti fiere del fumetto d’Italia), ed io c’ho lavorato ininterrottamente per quattro giorni. Oggi quindi, vi offro il mio diario di bordo: Diario, fumetti e piedi doloranti.
DAY 1
Sveglia alle 6.50. In stazione alle 7.20…”Ci scusiamo con i signori passeggeri, il treno subirà notevoli ritardi a causa di un guasto alla stazione di S.”. Il mio primo pensiero è stato: “Ora me la faccio a piedi fino alla prossima stazione (30 minuti)”, ma Er. e Dan. mi lanciano un occhiata fulminante, e tutto sfuma. Dopo 10 minuti arriva il treno, e così riesco ad arrivare a Napoli (caos generale alla stazione, a causa di tutti i visitatori del Comicon). Arrivo in fiera. Padiglione 3, Stand Star Shop Napoli (che per inciso, se provate a fare un salto in negozio, a mio parere male non fate, perché tra rifornimento di materiale ed eventi, per me, rimane una gran bella fumetteria), soliti amici al fianco (senza Alf. e Cla. non mi sarei divertito nemmeno un po’). La giornata lavorativa parte alle 10, quando una folla inferocita si fionda sullo stand in cerca di determinate cose: “Avete Naruto numero 1?”, “Death Note 10 e 12?”, “One Piece 75 (in uscita a luglio!)”, “L’attacco dei giganti?”. Mi becco un: “Che ti stai guardando, stai guardando la mia ragazza?”…”No caro, sto guardando te, perché devo controllare che nessuno rubi niente (statt buon)”. Mi becco inoltre un caloroso chellab****imammt, semplicemente perché avevo bloccato un tizio che saccheggiava, che a quanto pare si aspettava anche che lo ringraziassi….MAH. Il tempo passa, io mi abbrustolisco sotto i faretti, sperando in una abbronzatura dorata, ma invece m’attacco al tram. Qualcuno mi chiede “Se in qualche stand ci sono ragazze fighe, invece di fumetti”, altri invece “Che me la vendi la tua maglia?”, oppure “Mi dai la tua maglia? Così vediamo pure che ce nascondo sotto!”…e niente. Vendo fumetti, controllo che nessuno rubi niente, bevo tanta acqua, sembro una guardia svizzera, e faccio tanta plin plin. Dopo questo continuo loop, giunge al termine la mia giornata. Meraviglia delle meraviglie: ho rivisto il mio migliore amico Nababbo (tutti gli amici di Instagram lo conoscono come “gabnonportaimbottituredahokey“), dopo tre lunghi anni.
IL NUOVO TOPOLINO È UNA COSA SPETTACOLARE.
DAY 2
La parte iniziale è la stessa. Arrivo in fiera, stavolta in anticipo. Ore 9.00/30 si avvicina un giapponese, che scopro essere il sensei Tamura (autore di Beelzebub), e che inizialmente non avevo riconosciuto! Alle ore 10 arriva la massa. Le domande sono sempre le stesse, le persone che le pongono….anche! Arriva una tipa che praticamente di coperto c’ha solo il sedere, e nemmeno; persone che accetta miei consigli (grazie a tutti voi); la Santa Eri, senza la quale sarei perso. Anche stavolta attentano alla mia maglia, quella di Adventure Time, qualcuno mi chiede persino di fare un’asta. Le persone continuano a chiedermi gli stessi fumetti, e alla fine scopro che lo fanno perché è stato Dario Moccia a consigliarli. Ora, caro Dario, io non ti conosco, ma gentilmente, cerca di consigliare tanti altri fumetti, ma soprattutto, possibilmente, fumetti reperibili, non reperti archeologici! Ti ringrazio. Scusate lo sfogo. Arriva la sessione autografi, alla quale partecipa Eri per me (povera lei), e questo è il bottino:
SUORE NINJA, EDITO DA STAR COMICS. OPERA DI DAVIDE LA ROSA, VANESSA CARDINALI E MIRKA ANDOLFO. RAGAZZI SIETE SEMPRE DEI GRANDI, ANCHE PRESI SINGOLARMENTE EH!
SACRO/PROFANO – MANUALE SEXY, EDITO DA DENTIBLÙ. OPERA DI MIRKA ANDOLFO, CHE MI HA DISEGNATO UNA FAVOLOSA ANGELINA VERSIONE SEXY FROZEN (VISTO IL CALDO CHE FACEVA).
In tanti mi avete chiesto le maglie degli Youtubers, altrettanti altri invece dove trovarli. Altri ancora volevano sapere da me dove fossero i Tre allegri ragazzi morti (o come caspito si chiamano), una di questi è stata una tipa, che ho snobbato, una youtber, che credeva l’avessi riconosciuta (ho saputo solo dopo chi fosse, ma ceste, mi stanno tutti antipatici quelli che stanno su Youtube). Ho comprato due maglie nerd:
QUELLA DI GOT PRESA DAGLI AMICI ROMANI DI KARMA KOMIX (GIULIA SE STAI LEGGENDO SEI LA GENTILEZZA PERSONIFICATA).
Anche questo secondo giorno è andato. E con esso, i miei piedi!
DAY 3
Sempre la solita solfa iniziale. Arrivo anche oggi in anticipo, ma stavolta…NON MI FANNO ENTRARE. Perché? Cambio di regolamento (ah be’ facciamo le regole durante la notte). Premetto che stavo scazzato (si può dire sul web?) dal mattino, per colpa di un controllore, con cui ho litigato per via del biglietto (obliterato e in regola, ma che avevo in tasca, e che quindi gli ha fatto perdere tempo….ah be’ mi spiace eh!); post colazione non è andata meglio, perché all’accesso espositori pretendevano anche che si dovesse aprire la borsa, per mostrare cosa portavamo. Ora capisco l’ordine e la sicurezza, ma fratelli  miei, non stiamo al Duomo di Milano, e comunque sul regolamento c’era scritto CORTESEMENTE, ed io, cortesemente, non te la apro! CIA’. Mettiamo in ordine lo stand alla velocità della luce (per via del ritardo causato da questo nuovo regolamento), e alle 10 siamo già operativi. C’è chi non azzecca il nome dei fumetti, raddoppiando le lettere a caso, e chi invece ti chiede il manga col titolo originale, e pretende anche che tu lo sappia, c’è infine chi non conosce il nome, e quindi ti descrive la copertina. Il vincitore del terzo giorno è però il tizio che mi chiede: “Avete l’action figure di Rufy che fa il Gear 4th?”. Ciccio, come pretendi che io possa averlo? E’ uscita l’immagine nello scorso capitolo, la settimana scorsa in Giappone, e tu lo vuoi da me, oggi in Italia? doppioMAH. Maglia nerd del giorno: The Walking Dead, che fortunatamente, per me, ambita solo da tre ragazzi (menomal).
DAY 4
Arrivo alle 9.00 (per colpa della maledetta metro). Alle 10 siamo operativi. La gente corre a comprare One Piece e company, e si lamenta per i pochi albi rimasti, triploMAH. Qualcuno prova ancora a rubare ma non je riesce, Alf. corre dietro i cosplayer, Cla. fa il groupie di Tony Tammaro, ed Eri si immola per me, e per gli sketch. Ho continuato a consigliare manga, e mi son sorpreso che in tanti hanno accettato i miei consigli. Non sono mancate le persone che volevano sconti, e le loro gaffe. Il vincitore del quarto giorno? Il tipo che m’ha guardato per ore e alla fine se ne é uscito con:”pensavo ai fumetti da prendere”, c’ho na faccia che ispira! quadruploMAH. Fortunatamente ci sono state tante altre persone dolci e gentili, che mi hanno ringraziato più di una volta solo per un poster in omaggio. Sketch del giorno:
AJIN IN EDIZIONE VARIANT. COVER REALIZZATA DA GIUSEPPE CAMUNCOLI.
L’OSPITE DI DRACULA VOL. 0 (NON VEDO L’ORA CHE INIZI LA SERIE), CON SKETCH DI RICCARDO LA BELLA E DI ROBERTO RECCHIONI.
Gran finale: Ho conversato col maestro Tamura (persona amabile) sul suo manga e sui personaggi, ed inoltre ho avuto il mio shikishi (o come se chiama):
TUTTI I GADGET DI BEELZEBUB REGALATOMI ALLO STAND STAR COMICS. GRAZIE RAGAZZI.
ECCO LA MIA BRUTTA FACCIA, AFFIANCATA DAI TIPI TOSTI DELL’ISHIYAMA. GRAZIE SENSEI TAMURA.
Eccoci giunti alla fine, prima di tirare le conclusioni, volevo ringraziare tutta la squadra tutta la di Star Shop Napoli (senza i quali non mi sarei divertito), gli amici romani di Karma Komix, i ragazzi dello stand Star Comics (che m’hanno riempito di omaggi), la simpaticissima Georgia di Jpop (che ieri ha capito quanto io sia ignorante in campo Dottor Who), il maestro Tamura, ma soprattutto la santissima Eri (senza la quale nessuna di queste foto sarebbe stata possibile).
ADORO I SEGNALIBRI. E SI VEDE.
Per concludere, questa fiera è stata felicemente devastante, ma soprattutto ben organizzata rispetto alla scorsa edizione, e quindi un applauso agli organizzatori, ci sta tutto.
Comicamente presente, vi saluto e vi do appuntamento a domani, sempre qui su Everpop. See you soon. -Lewis.

Nessun commento:

Posta un commento