martedì 23 giugno 2015

Libri, Letture e (La) Recensione: La terra delle Storie di Chris Colfer

Splende sempre il sole su queste terre, Everpopolo! Saaaalve a tutti, nuova settimana, nuova recensione! Stavolta tocca la tanto atteso (già finito) “La terra delle storie 3” di Chris Colfer. Armiamoci di un pizzico di magia, e iniziamo.
“Si traggono grandi lezioni, dalle storie più tristi.”
Torna dopo un anno il bravissimo Chris, che dimostra di essere non solo un ottimo attore, m anche un bravo scrittore. Alex e Conner, i gemelli Bailey, tornano per la terza volta con le loro avventure fiabesche. Partiamo con la trama (se non avete letto i precedenti, non continuate):
Conner Bailey crede che le sue avventure nel Mondo delle Fiabe siano terminate, finché non scopre un indizio misterioso lasciato dai fratelli Grimm. Con l’aiuto della sua amica Bree e della stravagante Mamma Oca, parte in missione attraverso l’Europa per decifrare un avvertimento che risale a duecento anni fa. Frattanto sua sorella Alex si sta allenando per diventare Fata Madrina, ma esaudire i desideri altrui non è affatto semplice. Quando la minaccia incombe di nuovo sulla Terra delle Storie, Conner e Alex devono unirsi a tutti i re e le regine per salvare il mondo delle Fiabe. Ma non c’é niente che possa preparare davvero i gemelli alla battaglia in arrivo…né al segreto che cambierà per sempre la loro vita.
Avevamo lasciato Alex nella terra delle storie, mentre a Connor toccava tornarsene a casa. Li avevamo lasciati distanti, rattristati, ma pronti alle loro nuove vite. Li ritroviamo così: Alex apprendista della fata madrina, Conner pronto ad una gita scolastica, lontano da casa. Li ritroviamo cresciuti, cambiati; sono i gemelli di sempre, ma molto più maturi. Sono più grandi, è come tali, pronti a far fronti ad esperienze tutte nuove, come l’amore. Come sempre, ad affiancarli ci sono gli amici di sempre (che oltre ai visi nuovi), come Ranocchietto e Cappuccetto. E meno male che Cappuccetto c’é! Lei é l’anima spassosa di questo libro, nonché mio personaggio preferito. Mi son trovato più volte a ridere in spiaggia, leggendo i passi aventi lei come protagonista.
Bisogna riconoscere alcun cose. In primo luogo, la trama sempre fantasiosa e ricca di nuovi spunti, e nuove idee. L’uso dei personaggi é dettagliato, e curato fin nei minimi particolari, studiato fin dal primo volume a quanto pare. Ognuno di loro possiede un carattere particolare, speciale, unico. Bisogna sottolineare inoltre la bravura del giovane autore, nell’aver saputo creare una serie per ragazzi, apprezzabile anche dai più grandicelli. Di aver saputo dare nuova voce alle storie. Diciamocelo, leggendo questa serie, ci si trova sempre avvolti da una ventata di novità!
Oltre ai due protagonisti, si assiste alla crescita e alla maturità di un altra persona: Colfer stesso. In questo terzo tomo, il suo stile di scrittura cresce, matura, e si evolve, e lo si capisce già dalle primissime pagine, contenenti discorsi molto più maturi dei due precedenti.
Nonostante era rivolto ad un pubblico di bambini, a me questo volume é piaciuto! Questo é il classico libro che regalerei, e consiglierei a tutti quei piccoli pulcini lettori. Ho adorato soprattutto i doppi colpi di scena finali! 

See you soon (da me sdraiato sul lettino, vista mare). -Lewis

1 commento:

  1. Aah adoro sempre e comunque i classici! Che bella copertina e mi sa che sarà bellissimo questo libro! *---*

    RispondiElimina