venerdì 12 giugno 2015

Libri, Letture e (La) Recensione: Via con te di Adi Alsaid

Finalmente weekend Everpopolo! E per festeggiare, armiamoci di una granita fredda (o un gelato), e di una bella recensione. Quest’oggi tocca al romanzo d’esordio di Adi Alsaid, un romanzo ON THE ROAD. Voglio dire una cosa in partenza: “MA DOV’E’ CHE QUESTO LIBRO SAREBBE CITTA’ DI CARTA 2.0?”. Mi è capitato di leggere, un po’ ovunque, che questo libro fosse una sorta di “copia” del famoso libro di Green, ma credetemi cari lettori, NON LO E’.
"A volte ci si sente l’unica persona al mondo che riesce a vedere qualcosa"
Dopo questo sfogo iniziale passiamo alla (L)ecensione. Il libro “On the Road” di Adi Alsaid, è una piacevole e scorrevole lettura, che in questo periodo estivo è ulteriormente apprezzabile. E’ un libro con una narrazione non molto veloce, a tratti anche abbastanza lenta, ma non per questo da evitare…anzi! E’ un romanzo corale, un racconto che evoca la bellezza di diversi luoghi, quelli che vengono mostrati attraverso gli occhi di Leila, la protagonista. Iniziamo con la trama:
Hudson, Bree, Elliot e Sonia hanno un solo punto in comune: Leila, una ragazza che entra nelle loro vite con la sua auto rosso fiammante proprio nel momento in cui hanno più bisogno di aiuto. Leila è in viaggio verso l’Alaska per andare a vedere l’aurora boreale. Nel suo percorso attraverso gli Stati Uniti incontra Hudson, meccanico di una piccola città, che sembra pronto a gettare via i sogni di una vita in nome dell’amore. Poi Bree, una ragazza in fuga da se stessa che vive rubacchiando. E in seguito Elliot, che crede al lieto fine… finché la sua vita si scosta dalla sceneggiatura prevista. Infine Sonia che, perdendo il suo ragazzo, teme di aver perso la capacità di amare. Tutti e quattro trovano un’amica in Leila. E quando lei li saluta per continuare il viaggio, le loro vite sono in qualche modo cambiate. Leila dovrà, invece, arrivare fino in Alaska per venire a patti con se stessa.
Leila è la classica protagonista da libri YA, o almeno lo sembra inizialmente. Nel primissimo capitolo, quello su Hudson, appare viziata e un tantino menefreghista, ma darà prova di se, man mano che il libro procede verso la sua “ultima tappa”. Leila ha una missione, vedere l’Aurora Boreale, ma durante la storia, incappa in altre quattro missioni da portare a termine, missioni…chiamiamole umanitarie. Sul suo cammino appaiono prima Hudson, poi Bree, Elliot e Sonia; sembrerebbe che a Leila spetti il compito di aiutare questi ragazzi (degli sconosciuti con i quali stringe dei rapporti d’amicizia importanti), che lei aiuti loro a crescere, ma non è così. Queste “missioni” aiutano la stessa Leila a crescere, a maturare, a raggiungere il suo vero obiettivo (che non vi dirò).
Le storie che si intrecciano a quella di Leila, sono in un certo senso dei cliché, scene già viste in altri YA, ma utili alla crescita di Leila. Tra queste storie, ho preferito senza dubbio, quella avente protagonista Elliot (forse è proprio la più impossibile), mentre ho odiato Bree (al punto da volerla prendere a sberle). In ognuna di esser però c’è l’elemento “questo nella vita reale me lo potrei anche scordare”, quell’elemento che ti ricorda che un libro, non è la vita reale, ma che comunque ti da la forza di sognare. Sì, credo che Via con te sia stato proprio questo, una storia che può essere accomunata ad un bel sogno. Vorrei poter aggiungere altro, ma temo di sparare spoiler a gogo, soprattutto riguardo al capitolo finale dedicato a Leila, nel quale ci fa capire chi è realmente la protagonista di questo libro, cos’è che la spinge a partire, dov’è che trova il coraggio per andare avanti, ma soprattutto cos’è che desidera realmente. I personaggi, seppur secondari, hanno una loro storia, un loro carattere, essi esistono, e vi posso assicurare, che ho riconosciuto in essi alcuni dei miei amici, e questa cosa mi è piaciuta davvero tanto.
La trama, potrebbe risultare scontata, almeno inizialmente, ma se permettete alla storia di andare avanti, vedrete che ne rimarrete piacevolmente incantati. A me è successo. L’edizione italiana è perfettamente simile a quella originale, e questa cosa…MI E’ PIACIUTA DA MORIRE. E’ per via della cover ad esempio, che ho scelto di leggere il libro, una cover bella come poche (fossero tutte come questa)
Dalla Louisiana all’Alaska, viaggiare in compagnia di Adi Alsaid, è stato davvero piacevole, un viaggio lento e cadenzato, ma appassionante.

 5998409
Titolo: Via con te Data di pubblicazione:12 marzo 2015 Casa editrice: Rizzoli Editore Autrice:Adi Alsaid Prezzo cartaceo: 16,00 € Pagine: 407
E siamo giunti alle battute finali, come sempre:
See you soon! -Lewis.

6 commenti:

  1. Sono anche io rimasto incantato dalla cover, è molto semplice ma ha un effetto coinvolgente.

    RispondiElimina
  2. Wow *_* cover stupenda, trama anche ^_^ mi sono innamorata di questo libro e dovrà essere mio. Per ora lo metto in wishlist :)

    RispondiElimina
  3. Wow *_* cover stupenda, trama anche ^_^ mi sono innamorata di questo libro e dovrà essere mio. Per ora lo metto in wishlist :)

    RispondiElimina
  4. La tua recensione mi ha molto incuriosito, aggiungo questo libro alla mia reading list =)

    RispondiElimina
  5. Non ne ho mai sentito parlare sinceramente, però mi ispira!

    RispondiElimina