sabato 16 maggio 2015

BookInFront: Gli InstaTormenti (1)

Buona domenica pomeriggio Everpoppastri! Ennesima nuova rubrica letteraria (SI C’HO LA MANIA DELL’ORDINE E DELLE CATEGORIE), rubrica che tratterà di libri in generale (in parole povere, tutto quello che mi passa per la testa). Dopo il salto vi spiego tutto.
Oggi vorrei parlarvi dei libri che impazzano su Instagram (si quelli che trovate tra una foto di un figo super palestrato[tutt su instagram so], la gnoccolona di turno, il solito paesaggio, le foto impegnative del Gabbo, e quelle mie). Quei libri che vedete sempre e comunque, su qualunque profilo. Quei libri fotografati e strafotografati (per di più son tutte uguali quelle foto). Oggi ve ne presento alcuni:
[PREMESSA, i miei commenti sono nascosti, bisogna passarci sopra (selezionarli) per scoprirli]
FANGIRL di Rainbow Rowell
 
Questo libro, lo vedete ritratto sempre nella stessa posizione: poggiato su una scrivania, o vicino ad un pc…EBBAST. Ha la particolarità di avere non so quanti edizioni differenti, diverse per il colore della cover. Citando la Devilish: “La Rowell ormai può campare senza scrivere altro”. Ed è vero, perché ci sono persino degli igers che hanno comprato tutte le diverse edizioni. Per dimostrare di essere fan ovvio! Non so di cosa parli il libro, ma ne sono incuriosito a sto punto.
WONDER di R.J. PALACIO
Lo sapete bene quanto me che la Wonder Mania l’ho lanciata io, quindi ci sta pure bene che tutti pubblichino le foto di questo libro. Almeno, coloro che pubblicano Wonder hanno più fantasia, e quindi te lo ritrovi praticamente un po’ ovunque. Wonder dovete leggerlo, come ve lo devo dire?
RED QUEEN di Victoria Aveyard
Non so minimamente di cosa parli, ma la cover con la tiara insanguinata, ormai mi tormenta anche nei sogni. Per amor del cielo, la cover mi piace, ciò che non mi piace, è che tutti la fotografino su sfondo bianco NUN SE VEDE NULLA!Che poi davvero, de che mii parla sto libro? (E non uscitevene con vatte a legge la trama!).
THE FAULT IN OUR STAR (Colpadellestelle) di John Green
Non basta doversi sorbire la cover con i due ragazzi del film, il coltello nella piaga te lo offrono gli stranieri che fotografano (pure nella toilette) la fantastica cover originale (dico io, ci voleva tanto a lasciare quella?). TheFault lo potete trovare in tutte le salse del mondo: sulla mensola della libreria, in cucina vicino a qualche dolce, al bar, in bagno! Sfido qualcuno a non conoscere la cover con le due nuvolette. Ora lo so che uscirà il Gabbo di turno a dire “io non la so”.
LOVE LETTERS TO THE DEAD (Noi siamo grandi come la vita) di Ava Dellaira
Copertina figa (adoro quando usano quella scrittura che simula la scrittura a mano), storia che non leggerei manco morto, ma il problema è un altro: puntualmente fotografata in penombra (risultato? NUN SE VEDE NIENTE).
ISLA AND THE HAPPILY EVER AFTER (e Co.) di Stephanie Perkins
Ancora una volta non so di cosa parli, ma so una cosa: MI STA ANGOSCIANDO! Apro Instagram, scorro le foto dei Popular, e mi ritrovo sempre e comunque uno dei libri di questa serie. SONO OVUNQUE (peggio di equitalia). Ormai, mi viene l’orticaria solo a vedere le miniature! Non lo leggerò mai, è diventata una questione personale ormai. La grafica delle cover però, è fantastica!

Amici miei, questi sono solo alcuni degli #instatormentiletterari , e questo è solo il primo post a loro dedicato, ma non preoccupatevi, presto ce ne saranno tanti e tanti altri. QUESTA NON E’ UNA PROMESSA!
See you soon. -Lewis.
p.s. che poi, il problema non sono le copertine (sappiatelo), ma gli igers che le fotografano tutte allo stesso modo.
IL PROSSIMO EPISODIO TRATTERA’ LA QUESTIONE “COVER ORIGINALI”.

1 commento:

  1. :P Mi ha fatto sorridere questo post XD Ormai sto sviluppando una certa avversione per Instagram, ed è un peccato perché adoro fare fotografie, soprattutto ai miei amati libricini. La soluzione che ho trovato è quella di usarlo ma di non socializzare (che in effetti in un social è un po' un controsenso, ma comunque fa niente, mi piace fare la DIVERSA) così evito appunto di vedere ste fotografie tutte uguali, che sinceramente non se ne può più XD Concordo con te per quanto riguarda le cover della Perkins, le adoro anche io. Regina Rossa non so di cosa parli ma ha fatto venire la nausea anche a me, e sono totalmente innamorata della cover Noi siamo grandi come la vita, che è anche un libro presente nella mia WL. So che ci tieni tanto a saperlo, quindi te lo dico: io di Fangirl ho l'edizione rosa :P e la foto lo ritrae appoggiato sul tavolino della sala insieme a Ho il tuo numero della Kinsella, in uno scatto in cui ancora NON SAPEVO quanto fosse importante LA LUCE su instagram :P

    RispondiElimina