martedì 10 maggio 2016

Liete Novel(le): Suore Ninja - La sorella dei mostri di Davide la Rosa - Vanessa Cardinali - Mirka Andolfo

Stamane vi do il buongiorno in compagnia di un fumetto che AMO! La recensione di quello che per me è uno dei fumetti Italiani più belli e divertenti di sempre! Pronti per la recensione?

SUORE NINJA - La sorella dei mostri

di  Davide La Rosa - Vanessa Cardinali - Mirka Andolfo
                                                                                        

TITOLO ORIGINALE: Suore Ninja-La sorella dei Mostri

EDITORE: Star Comics

GENERE: Comico

PAGINE: 144

PREZZO: 6,00€

USCITA: 02 lug 2015

TRAMA

Annuncio vobis gaudium magnum: Le suore ninja sono tornate in un'avventura ambientata in Giappone. In che guaio si è cacciato il Papa questa volta? In nessuno, già, perché a questo giro le tre fortissime suorine non dovranno proteggere il Pontefice, bensì il Dalai Lama. Una misteriosa nemica, vecchia conoscenza delle suore, riemerge dalle nebbie del passato…(il passato è come Milano: pieno di nebbia!) Camminando sui cadaveri di monaci e distruggendo templi, vuole nientemeno rapire il leader spirituale dei buddisti. Una storia d’azione che, tra un pugno e l'altro, troverà spazio anche per parlare d'amore... in pratica un fumetto che è una via di mezzo tra una puntata dei "Cavalieri dello zodiaco" e una canzone Tiziano Ferro. Un volume molto diverso dal solito, con una parte disegnata in stile manga da Mirka Andolfo, che si alterna alla stravaganza grafica di Vanessa Cardinali! Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

MY POINT OF VIEW

                                           



E’ passato un anno da quando ho preso lo speciale dedicato alle Suore Ninja, La Sorella dei Mostri, ed ora è giunto il momento di parlarne! Perché? Perché quest’oggi andrà online anche l’intervista a Vanessa Cardinali, e la presentazione del suo nuovo fumetto!
Va premesso che se non vi è tanto chiaro il concetto di risata, prendere questo volume è completamente inutile, perché con le Suore Ninja SI RIDE A CREPAPELLE! Ricordo ancora infatti le tante figure demme fatte in treno quando durante il periodo dell’università compravo la serie regolare, che puntualmente mi faceva sganasciare davanti all’intero vagone, che mi rivolgeva sguardi stupiti e carichi di “oh porello, oh gioia, ha qualche problema!”. La serie si regge su basi costanti e solide: una trama spontanea ed esilarante, dei disegni semplici e diretti, delle protagoniste dalla forza incredibile, e dal carattere ancora più potente. 
Le suore son tornate, ma stavolta non sarà il Papa a dover essere protetto, ma bensì il Dalai Lama, finito sotto il mirino di un nuovo e potente antagonista: Suor Anastasia, vecchia conoscenza delle nostre suore, nonché ex apprendista ninja, scartata per via della presenza di suor Gegia, verso la quale nutre un rancore sconfinato. Stavolta il fumetto si sposta dall’Italia al Giappone, con un ambientazione tutta nuova, e tipica dei manga nipponici, ovviamente rivisti tramite lo stile di Vanessa Cardinali. Il Giappone delle suore è quello che banalmente tutti i non-nerd si immagina e si figurano: un paese fatto di manga, cartoni animati, e mostri. Il Giappone di Doraemon e Carletto insomma. Questo aspetto infatti rende la lettura del fumetto alla portata di tutti (come del resto lo era anche la serie regolare). La storia è ovviamente carica di nostalgia per gli anni passati (tutto merito di Davide La Rosa): gli ormai lontani anni 80 e 90, e la loro bizzarri programmi televisivi (non che oggi sia tanto meglio eh). 

Nonostante la presenza delle nostre tre intrepide protagoniste, e del gran Papa Costantino, stavolta la storia si concentra però su una suora in particolare: Gegia. Lei che per certi versi è la più sempliciotta e bonacciona, quella più semplice da capire e da amare, che però nasconde un passato non altrettanto roseo. Questa geniale scelta, che porta la protagonista a contrapporsi completamente con la nemica, rende la storia ancora più scorrevole e divertente, permettendo così a Gegia di tirar fuori il meglio del suo carattere esilarante e bizzarro. Ho trovato ottima la scelta, soprattutto perché Gegia per un certo verso è l’emblema di questo fumetto, e anche quella che più riassume gli aspetti noti dei lettori veraci delle suore: l’amore per i fumetti, i cartoni e le serie tv. Questo dimostra, ancora una volta, la genialità di Davide, oltre che il suo talento di sceneggiatore!
Suore Ninja – La sorella dei mostri non è uno stand alone decisamente incredibile, bello e divertente proprio come la serie regolare, caratterizzato ovviamente dai favolosi disegni di Vanessa, le assurde ed esilaranti battute di Davide, affiancati stavolta dai disegni di Mirka Andolfo, che completano l’opera. L’introduzione di Mirka, e dei suoi disegni in stile manga, permettono alla storia di brillare ancora di più, e a sottolineare in modo geniale l’alternanza tra passato e presente. Ancora una volta però l’opera splende per la sceneggiatura, nata dalla mente geniale di Davide La Rosa, fatta di citazioni provenienti dal mondo nerd, e battute al limite dell’assurdo. Davide per me è un vero mito, perché riesce a farmi ridere con ogni sua opera, pur spaziando di argomento in argomento. Vanessa e Mirka poi, che per me sono due tra le più grandi fumettiste italiane, riescono a valorizzare la sua bravura, e dar vita alle sue magnifiche storie.
In conclusione, se cercate un fumetto nostrano che possa allietarvi le giornate, e persino farvi ridere a crepapelle, be’ vi ho dato lo spunto no?
See you soon! -Lewis

2 commenti:

  1. Divertentissime ^_^
    Metterò in lista,da leggere per staccare da una storia pesante

    RispondiElimina
  2. Oddio fantastico!! Lo comperò a breve, moooolto breve!! *-*

    RispondiElimina