lunedì 30 maggio 2016

Liete Novelle: Thunder Ben di Vanessa Cardinali


Buongiorno e buon lunedì Evereaders! Iniziamo la settimana (che per me sarà davvero stressante) con una recensione! Oggi vi parlo della nuovissima Novel di Vanessa Cardinali, edita dalla Bao Publishing!

THUNDER BEN
                                                           


THUNDER BEN

di Vanessa Cardinali

                                                                                    

TITOLO ORIGINALE: Thunder Ben

EDITORE: Bao Publishing

GENERE: Avventura

PAGINE: 132

PREZZO: 19,00€

USCITA:  8 giu 2016



TRAMA

Thunder Ben vuole diventare un Cavaliere del cielo. Sono i suoi eroi, il simbolo di tutto ciò che desidera, e sono in città per uno spettacolo dimostrativo dei loro fantastici poteri. La mamma non vuole che lui si cacci nei guai, ovviamente, ma la tentazione è troppo grande per non cercare di incontrare i suoi idoli di persona. Una storia piena di avventura, sul senso del crescere e delle responsabilità, per piccoli esploratori del cosmo. Vanessa Cardinali, alla sua prima prova da autrice completa per l'infanzia, mescola tecniche tradizionali, colorazione digitale e originalissimi collage per dare vita al mondo di un nuovo, irresistibile eroe!


MY POINT OF VIEW
                                                                      

                             
Premettiamo che io adoro Vanessa ed i suoi disegni, e poter leggere questa volta un'opera scritta e disegnata tutta da lei è stata un'esperienza di lettura davvero eccezionale. In coppia con Davide La Rosa ha dimostrato di essere una grande artista, dando vita ad una mini serie a dir poco incredibile, stavolta però  riuscita persino a superarsi, poiché Thunder Ben, nonostante sia un fumetto della collana BaBao (e quindi rivolto ad una fascia di lettori giovani), è un'opera davvero divertente, coinvolgente, e interessante. La sceneggiatura non è per nulla banale, e il personaggio di Ben, il protagonista è strutturato e caratterizzato fin nel dettaglio. Credetemi quando vi dico che è impossibile non adorarlo! Io credo che con questa opera Vanessa riesca a toccare il cuore del lettore, riportando (il lettore adulto) alla mente le gioie dell'infanzia. 
Ma parliamo un po' di Ben. Lui è un ragazzino qualunque, che vive in una città sospesa nel cielo; un bambino con dei sogni non tanto comuni. Lui infatti sogna di diventare un cavaliere del cielo, proprio come i grandi eroi che ha sempre ammirato e emulato. Sogna di vivere grandi avventure, proprio come quelle che si ritroverà a vivere in questo volume. Ciò che più lo contraddistingue è la sua immensa immaginazione, e la sua sconfinata fantasia, che l'accompagnano ogni giorno, e lo proteggono dalla solitudine. Perché diciamocelo, il fatto che lui sia così particolare, così energico e sensazionale, lo rende anche un tantino emarginato. Ma forse è anche questo che fa un grande eroe.
Ben è fatto di sogni (quei sogni che ci hanno tenuti compagnia da bambini), avventure (quelle in cui ogni giorno ci imbarcavamo), e grandi speranze (quelle che ci hanno portato ad essere quello che siamo). Se lo si vede dal punto di vista di un giovane lettore, è senza dubbio un'opera in un certo senso "formativa", perché ti spinge ad inseguire quei sogni che a volte ci paiono irrealizzabili, e a vivere (finché si può), la grande avventura che è l'infanzia.
Ben è un piccolo grande protagonista, un vero eroe, ma volete sapere qual è il carattere più sensazionale di quest'opera? I DISEGNI!
Vanessa è riuscita si a superarsi, riuscendo a creare una trama davvero ben strutturata, ma è riuscita prima di tutto a superare il suo stile e a sua arte! Questo volume ne è la prova, poiché al suo interno sono racchiusi diversi stili, diverse tecniche, che mi hanno fatto un po' pensare (i collage disseminati per l'opera) all'arte Dadaista (che è contraddistinta da questa tecnica). In quest'opera, lo straordinario è contraddistinto da tecniche a dir poco incredibili, basti pensare alla rappresentazione del "mondo di sopra", contraddistinto dalla tecnica a pastello, oppure i collage che contraddistinguono la Foresta di Jukunut. Le diverse tecniche vengono combinate, mescolate, messe in contrasto, riuscendo così a dar vita ad un'opera, una storia, del tutto diversa dai canoni ai quali siamo abituati. E forse questo stile un po' inusuale, è perfetto per il pubblico al quale è rivolta principalmente la Novel.
Mi viene da pensare, in conclusione, che se con le Suore Ninja riuscì a far nascere un mito, con Thunder Ben stavolta Vanessa è riuscita a dar vita ad un vero e proprio eroe! Dopo questa seconda "vittoria" spero di poter leggere presto qualche altra opera dell'autrice (magari una di quelle pubblicate in Francia). 


E' sempre difficile parlare di autori che si amano, e di opere che ti son piaciute davvero tanto, ma è altrettanto piacevole farlo! Io stavolta non posso che consigliarvi di leggere Thunder Ben, e invitarvi a scoprire le sue avventure!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento