venerdì 24 giugno 2016

Botta & Risposta: Intervista a Martyn Bedford ed il suo "Tutta la verità su Gloria Ellis"


Io AMO intervistare gli autori di libri che mi sono piaciuti davvero davvero tanto! Non potevo resistere certo con Martyn, che ha gentilmente chiacchierato con me, rispondendo alle mie diverse (ed infinite) domande riguardanti il suo libro e la sua carriera da scrittore. Siete pronti a conoscere Martyn?



TUTTA LA VERITA' SU GLORIA ELLIS
"Come si sparisce da se stessi?"


TUTTA LA VERITA' SU GLORIA ELLIS
di Martyn Bedford
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Twenty questions for Gloria

EDITORE: De Agostini YA

GENERE: Narrativa Young Adult

PAGINE: 

PREZZO: 14,90€

USCITA: 21 giu 2016


TRAMA

Gloria Ellis ha quindici anni e odia la sua vita. Odia la stupida cittadina di provincia in cui è cresciuta, la stupida scuola che frequenta e gli stupidi amici che vede tutti i giorni. È per questo che quando nella sua classe arriva un ragazzo nuovo, un ragazzo deciso a infrangere ogni regola, Gloria se ne innamora immediatamente. In apparenza Uman è tutto ciò che lei ha sempre sognato: è brillante, sicuro di sé, imprevedibile. Ed è pronto a trascinarla in un’avventura che non conosce limiti, se non quelli del proprio coraggio. Gloria accetta la sfida e parte – senza lasciare un biglietto, senza salutare nessuno – per una folle e romantica fuga attraverso l’Inghilterra. All’inizio tutto è come lei se l’era immaginato: un’esperienza liberatoria, esaltante. Presto, però, Uman si rivela diverso da quel che sembrava. E quando Gloria se ne accorge, quando scopre la verità su di lui, si ritrova ormai molto lontana da casa. Forse troppo lontana. Dalla penna di uno scrittore pluripremiato, una suspense psicologica che mozza il fiato. Una storia indimenticabile, costruita come un interrogatorio della polizia, in un rapido susseguirsi di domande e risposte, confessioni e colpi di scena. Fino all’ultima, strepitosa riga.

INTERVISTA
Lewis: Come descriveresti il tuo romanzo a chi ancora non l’ha letto?
Martyn: E’ la storia di una ragazza di quindici anni che è stanca della sua vita e anela un’avventura. Quindi, quando un misterioso nuovo ragazzo a scuola fa amicizia con lei e gli suggerisce di scappare insieme, Gloria non ci pensa due volte a scappare. Ma Uman non è quello che sembra…e solo uno dei due tornerà nuovamente a casa.
Lewis: Potresti descriverci Gloria con poche parole?
Martyn: Una ragazza che vuole più dalla vita, ma non sa dove cercare.
Lewis: Come ti è venuto in mente di strutturare il romanzo secondo le 20 domande?
Martyn: Inizialmente avevo pensato di disseminare diverse domande qua e là per i capitoli (con ogni domanda sottolineata in grassetto), ma, dopo la prima bozza, mi è parso abbastanza ovvio che sarebbe stato piuttosto disordinato e invasivo. Quindi per rendere tutto più semplice, per strutturarlo meglio, mi è venuta in mente l’idea di ricamare i capitoli attorno ad una singola domanda, e utilizzare poi questa domanda come titolo del capitolo.
Lewis:  Gloria, o un altro dei tuoi personaggi, è ispirato a qualche persona reale, o che ha avuto un ruolo rilevante nella tua vita?
Martyn: Si e no. Quando avevo l’età di Gloria, sognavo di potermene andare via, ma mai ne ho avuto il coraggio di farlo, quindi (almeno in parte) lei si ispira ad una parte del teenager che una volta ero. Quando un paio di anni fa, una studentessa inglese se ne fuggi in Francia con una dei suoi professori, questo episodio mi ha dato l’idea di adattare un evento reale in qualcosa di fantasioso (con due studenti). Ero interessato all’idea di due ragazzi che desideravano essere lasciati in pace dal mondo, o che potessero fuggire dal mondo insieme e nascondersi in uno spazio tutto loro.
Lewis:  E’ stato più difficile scrivere di Gloria o di Uman?

Martyn: Devo ammettere che non ho trovato molta difficoltà con entrambi. Ho capito molto presto, fin dal processo di elaborazione, lo stile dei due personaggi e il modo con cui funzionavano le loro menti.

Luigi: 
Qual è stata la scena più divertente da scrivere? E quella più difficile?
Martyn: La scena più divertente è stata la prima dove appare Uman, quella della sua prima comparsa nella classe di Gloria, quando genera un certo impatto su tutti, con il suo bizzarro comportamento. Mi sarebbe piaciuto essere trasgressivo e sicuro quando ero a scuola, quindi è stato davvero divertente permettergli di fare cose che io non ho mai potuto fare! La parte difficile è stata quella in cui Uman sprofonda in uno stato di depressione mentre sono in fuga e la verità sul suo passato viene a galla. E’ stato davvero oscuro, e difficile da esprimere.
Lewis: In uno dei personaggi del tuo romanzo è possibile trovare qualcosa di te o della tua personalità?
Martyn: Come ho detto prima, Gloria nasce dal mio desiderio di fuggire via, quando ero un ragazzo, ma a parte questo, la sua personalità è abbastanza differente dalla mia. Uman (il suo essere spassoso, intelligente e  sicuro di se) e molto vicino alla persona che sarei voluto essere, quando ero un teenager. Ma, in realtà, non c’è molto di me nei miei personaggi. Quando ho iniziato la mia carriera da scrittore, venti anni fa, i miei personaggi erano spesso simili a me in alcuni aspetti, ma questi romanzi, mi hanno permesso di diventare più sicuro di me nel creare personaggi molto diversi da me.
Lewis: Da buon scrittore sarai senz’altro un ottimo lettore, mi chiedevo, quali fossero i libri che più adoravi da bambino, e quali di questi ti hanno più ispirato nella stesura dei tuoi libri.
Martyn: Sono stato senz’altro un avido e vorace lettore fin da quando ho iniziato a leggere, o anche prima, quando mia madre mi raccontava le storie, e sono certo che la mia scrittura è maturata proprio dall’amore per la lettura. Il mio libro preferito, quando ero bambino, è stato Il mago di Oz, di L. Frank Baum, la serie dei Famous Five di Enid Blyton, e i romanzi fantascientifici di John Wyndham. Ma il libro che mi ha più ispirato come lettore è stato Sulla strada di Jack Kerouac, che ho letto da ventenne, durante un viaggio. E’ stato in quel momento che ho capito di voler scrivere libri.
Lewis: Quali sono i tuoi scrittori e libri preferiti? Sapresti suggerirne qualcuno a noi lettori italiani?
Martyn: Mi piacciono davvero tanti scrittore, e sarebbe difficile indicare alcuni favoriti. I miei libri preferiti per adulti sono: Il processo di Franz Kafka, Mattatoio n.5 di Kurt Vonnegut, Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood, Vergogna di J.M. Coetzee. Leggo anche molti Young Adult, e invidio i teenagers di oggi perché possono godere di molti più romani young-adult rispetto a quando ero giovane. Nella mia gioventù non c’era molta roba “YA”, a parte Il Giovane Holden. Alcuni dei miei YA preferiti, quelli recenti, sono: Stripes of the Sidestep Wolf (Sonya Hartnett); Life, An Exploded Diagram (Mal Peet); Perché ci siamo lasciati (Daniel Handler); Come vivo ora (Meg Rosoff); and The Lie Tree (Frances Hardinge). Non so se siano tutti usciti in Italia però!
Lewis: Puoi scriverci la tua citazione preferita tratta dal tuo libro?
Martyn: “Ci credi davvero? Che possiamo crearci migliaia di vite diverse?”              “Sì, certo, perché tu no?”            “Non lo so. Non sono sicura di riuscire a crearmi una vita sola, figuriamoci mille.”
   Lewis: Grazie mille Martyn! Spero di poterti nuovamente ospitare qui su Everpop!


E' stato divertentissimi parlare con Martyn, scoprire le sue letture, ma soprattutto sapere qualcosa in più su Gloria! Vi invito a leggere il suo romanzo, che merita davvero, e se siete titubanti, be' magari potreste leggere la recensione cliccando QUI.
See you soon! -Lewis




3 commenti:

  1. Devo leggere questo romanzo. Ottima intervista xD

    RispondiElimina
  2. "Una ragazza che vuole più dalla vita, ma non sa dove cercare." Ecco, diciamo che mi sento esattamente così in questo momento. Questo fatto delle 20 domande mi incuriosisce molto e la citazione che ha scelto è bellissima!
    Bella intervista Lewis, molto interessante ;)

    RispondiElimina
  3. Mi intriga molto la sua struttura di narrazione!

    RispondiElimina