giovedì 7 luglio 2016

Liete Novelle: La principessa Spaventapasseri di Federico Rossi Edrighi

Buongiorno e buon giovedì fumettoso miei cari Evereaders! Stamane arriva finalmente la recensione a La principessa Spaventapasseri della Bao Publishing

LA PRINCIPESSA SPAVENTAPASSERI

LA PRINCIPESSA SPAVENTAPASSERI
di Federico Rossi Edrighi
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: La principessa Spaventapasseri

GENERE: Fantastico

EDITORE: Bao Publishing

PREZZO: 19,00€

USCITA: 19 mag 2016

PAGINE: 160 pp



TRAMA


Morrigan è un'adolescente tipica nella sua unicità, e la località dell'Inghilterra rurale dove si trasferiscono dove sua madre e suo fratello - che scrivono a quattro mani storie misteriose tradotte in tutto il mondo - non la entusiasma. Un giorno conosce un'anziana vedova, che le fa un dono destinato a cambiarle la vita, e a costringerla ad affrontare il Signore dei corvi, l'incarnazione di tutto ciò che è perverso e malato nel mondo. O in ciascuno di noi? Una storia di formazione, di riti di passaggio e di improvvise prese di coscienza, scritta e disegnata dall'immenso talento narrativo che è Federico Rossi Edrighi e pubblicata da BAO in un delizioso volume cartonato.

MY POINT OF VIEW
                                               
                                            
Dopo aver letto Harpun (ve ne parlerò presto) e La notte del presepe vivente, posso dire con certezza che (dopo la lettura de La principessa Spaventapasseri) a me Federico piace tantissimo come autore. Rispetto alle precedenti opere è cresciuto molto di più, soprattutto nel tratto, che però continua a distinguersi da quello dei suoi altri colleghi, per la semplicità ed i tratti un po' spigolosi. Ancora una volta l'uso del colore è netto, fatto di colori privi di sfumature, semplice, pulito. Ogni volte che leggo una delle sue opere a colori non posso fare a meno di pensare a come lui lavori solitamente, e come funzioni la sua giornata lavorativa. Ma sto divagando!
La principessa spaventapasseri è forse la sua opera più avventurosa, e ad oggi forse anche la più matura. Un'opera studiata e ponderata, nata dalla sua mente e della sua matita. L'autore è riuscito a tirare fuori una trama assai interessante, dalla quale si potrebbe tirare fuori una serie animata, o persino un film a cartoni, sia per quanto riguarda l'aspetto avventuroso dell'opera, sia per personaggi e ambientazioni, sia per la sua facile chiave di lettura. Una lettura consigliata a chi ha più di 12 anni, ma allo stesso tempo però facilmente apprezzabile dai più grandi, vista la maturità con la quale Federico narra la sua storia, la storia di Morrigan Moore.
Seppur la caratterizzazione di alcuni personaggi è un po' scarna, quella su cui si concentra di più (Morrigan, Dorothy e il Re dei Corvi) è piuttosto dettagliata, e riesce a dare al lettore tutte le informazioni necessarie alla conoscenza dei personaggi.
Morrigan è senza dubbio un'eroina piuttosto particolare: testarda, un po' svogliata, e petulante. Ma allo stesso tempo dimostra fin da subito un grande spirito di adattamento, e tanto tanto coraggio. L'avventura nella quale si ritrova la porta a crescere in maniera esponenziale, e quindi c'è un netto distacco, a livello caratteriale, tra la Morrigan iniziale e quella di fine libro. Questo mi ha permesso di apprezzare fino in fondo l'opera, che si concentra più sulla crescita della protagonista (come giusto che sia), che sulla battaglia nella quale è costretta a combattere (che non per questo è meno emozionante). Non mancano le lotte, e qualche colpo di scena, ma soprattutto non manca adrenalina!
La trama infatti è scorrevolissima, e convince il lettore fin dalle prime pagine, accompagnandolo al finale in un battito di ciglia. Vi assicuro che sarete così presi dalla lettura che vi troverete alla fine in meno di 30 minuti, e vorrete nuovamente tornare all'inizio e rileggere la storia.

Come dicevo questo fumetto è piuttosto semplice (si fa per dire eh), sia a livello narrativo, che a livello grafico, e questo lo rende alla portata di ogni lettore. 
Per quanto riguarda i disegni, il lettore più sofisticato forse non apprezzerà lo stile, che però a mio parere è molto caratteristico e interessante, proprio per la sua semplicità, ed il suo tratto netto. I personaggi seguono uno stile ben preciso, e la loro caratterizzazione (grafica) non perde di qualità in neppure una vignetta.
Sono rimasto davvero soddisfatto da questo fumetto, e spero di poter presto tornare a leggere qualcosa di Federico Rossi Edrighi, magari una nuova avventura di Morrigan, che mi ha conquistato immensamente!



E anche per questo venerdì fumettoso è tutto! Voi vi siete già lasciati conquistare da Federico Rossi Edrighi? Siete pronti a lasciarvi conquistare da Morrigan?

See you soon! -Lewis

3 commenti:

  1. Ciao! Bella recensione.
    Volevo però chiederti una cosa riguardo la Bao. Sai per caso come si chiama quel volume dalla copertina gialla su cui ci sono delle persone con la faccia un po da scimmia?
    Lo vedevo spesso in libreria e poiché volevo acquistarlo online volevo sapere il nome. Non so se puoi aiutarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvio, e grazie per i complimenti.
      Per quanto riguarda il volume, intendi forse Aarma vol 2, oppure Il Divino ?
      Fammi sapere se riesci a trovare il volume che cercavi!

      Elimina
  2. Grazie mille. Ho controllato, è "il divino", spero di trovarlo oggi in libreria.

    RispondiElimina