giovedì 14 luglio 2016

Liete Novelle: Tobiko di Maurizia Rubino (RECENSIONE)

Buongiorno e buon giovedì miei prodi Everamici! Altro giorno altra novel da recensire, e quest'oggi tocca ad un volume che avevo messo volutamente da parte per potermelo godere sotto l'ombrellone!



TOBIKO
di Maurizia Rubino
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Tobiko

GENERE: Fantastico/Fantascientifico

EDITORE: Bao Publishing

PREZZO: 18,00€

USCITA: 10 mar 2016

PAGINE: 128 pp

TRAMA

In un mondo post apocalittico nel quale si fronteggiano le tribù rivali degli orsi e dei corvi, la piccola Tobiko - il cui più grande sogno è costruirsi delle ali per volare come i corvi che l'hanno cresciuta - conosce Pop, un orsetto che nasconde un grande segreto. Nasce un timido amore che, pur nella simbolicità dell'ambientazione, è tremendamente simile all'amore dei nostri tempi, fragile, timoroso e bisogno di essere nutrito e rassicurato. Maurizia Rubino è un'illustratrice famosa, e questo è il suo primo romanzo grafico. Ne resterete sorpresi, dalla copertina stampata con un quinto inchiostro fluorescente alle spettacolari tavole in pittura digitale. Una veste sontuosa ed elegante valorizzerà questa storia e il sapiente world building di un'autrice che farà molto parlare di sé.

MY POINT OF VIEW
                                               
                                            


Ammetto di aver amato questo fumetto, non tanto per la trama (che per via del finale mi ha lasciato con l'amaro in bocca), quanto più per i disegni, i colori, ed il tema di fondo. 
Mi è piaciuta l'idea di questa lotta tra specie animali volta alla supremazia, questi animali evolutissimi al punto da essere quasi futuristici, ma ancor di più ho adorato questa particolarissima "love story" tra la piccola Tobiko, che sogna di possedere delle ali con le quali librarsi nel cielo, e l'orsetto azzurro Pop, che in realtà è una macchina da guerra. 
Ho apprezzato questo duplice aspetto "carino ma crudo" che ha il fumetto. Due caratteristiche contrastanti, che però riescono a mescolarsi ed amalgamarsi tra loro in maniera impeccabile. 
Nonostante apparentemente sembri un fumetto per ragazzini, il modo con cui l'autrice affornta i temi, e sviluppa la storia, fanno si che la novel sia rivolta ad un pubblico più grande d'età. Quella di Tobiko però è una storia assai carina, che può essere apprezzata anche dai più piccini, se li si affianca. 
L'aspetto crudo dell'opera però, si sposa in maniera eccezionale con i disegni della Rubino, che riescono in un certo senso a smorzare la serietà e la durezza dell'opera. 
I disegni sono qualcosa di a dir poco eccezionale, a cavallo tra il fiabesco e le immagini pubblicitarie, e infatti alcune tavole sembrano quasi avere un'impostazione pubblicitaria (le si potrebbero estrapolare dal contesto per utilizzarle come manifesti pubblicitari). Lo stile è davvero unico, e riesce a spaziare da una corrente all'altra: talvolta le immagini ricordano quei meravigliosi libri di fiabe europee, altre volte invece sembra di essere all'interno di un vecchio manga giapponese, il tutto condito da uno stile fresco e tutto nuovo. 
Con uno stile un po' fiabesco come quello di Tobiko i colori non possono essere lasciati al caso. In particolare la tavolozza dei colori si riduce essenzialmente al Rosa, all'Azzurro, ed al Nero, che sottolineano un po' anche la distinzione delle razze all'interno dell'opera. L'autrice inoltre permette ai personaggi di spiccare dalla sfondo, utilizzando un uso diverso del colore, a partire dal riempimento dei personaggi stessi.
Tobiko, in sintesi, è un'opera che si colloca tra fiaba e fantascienza, con uno stile a cavallo tra oriente ed occidente.

Che altro dire se non...Tobiko vi aspetta in libreria e in fumetteria!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento