venerdì 30 settembre 2016

Liete Novelle: Aqualung di Jacopo Paliaga e French Carlomagno - Recensione


Tornano su Everpop due fumettisti che quest'anno mi hanno fatto letteralmente innamorare con il loro "Come quando Eravamo Piccoli", un romanzo a fumetti incantevole, proprio come questa "nuova" opera della BAO Publishing. E' il momento di tornare a parlare di Jacopo Paliaga e French Carlomagno, che quest'anno si sono conquistati un posto speciale nel mio personale olimpo del fumetto.



AQUALUNG

di Jacopo Paliaga e French Carlomagno
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Aqualung

GENERE: Azione/Avventura

EDITORE: Bao Publishing

PREZZO: 16,00€

USCITA: 28 sett 2016

PAGINE: 178 pp



TRAMA

Holly Greenberg ha un padre scienziato, un polmone artificiale e il pessimo carattere tipico dell'adolescenza. Cold Cove, la località di mare dove vive, ha altri problemi, invece. La gente sparisce, trascinata tra i flutti da misteriose creature anfibie. E poi, cinque anni dopo che tutti lo avevano dato per morto, il migliore amico del padre di Holly ricompare, come se nulla fosse, e niente sarà più lo stesso.

MY POINT OF VIEW
                                                                                      

                                             

Pubblicata inizialmente come web comic, la mitica serie di Jacopo Paliaga e French Carlomagno, arriva in libreria grazie a BAO Publishing, che ne ha realizzato un volume impeccabile. Con una serie come questa non poteva che scattare il colpo di fulmine. E' stato infatti un vero e proprio amore a prima vista, così come lo è stato mesi fa con "Come quando eravamo piccoli"! Con Aqualung infatti il  duo Paliaga-Carlomagno dimostra ancora una volta di essere una coppia forte ed affiatata, contraddistinta da una smisurata passione per il fumetto. Che amino ciò che realizzano è chiaro, basta soltanto aprire uno dei loro volumi per venir sopraffatti dalla loro speciale magia fatta di parole e disegni.
Non aspettatevi però di trovare una storia simile all'opera precedente, perché in Aqualung non troverete dolcezza e romanticismo, bensì adrenalina e azione. 
Nonostante l'amore folle che provo per questo fumetto, mi è difficile parlarne, soprattutto perché questo è quel genere di Graphic Novel che non ha bisogno di essere raccontato o spiegato, visto che ci riesce benissimo da solo, grazie al connubio di trama e disegni.
Per quanto riguarda la trama, contraddistinta dal ritmo veloce ed incalzante, gli autori catapultano il lettore, nel vero senso della parola, in un luogo sconosciuto e imprecisato, nel bel mezzo di un'evento in pieno svolgimento, proprio come accade ad Alice nella sua famosissima fiaba. Diversamente dal libro di Carrol però, qui non viene fornita alcuna spiegazione su quello che sta accadendo, ne allo stesso tempo viene narrato alcun prologo. Il lettore si ritrova così immancabilmente spaesato, ma carico sin da subito di ansia ed eccitazione. Così come inizia però, la storia cambia repentinamente punto di vista, trascinando il lettore in un luogo cardine della storia: la baia di Cold Cove, lì dove si ritrovano i protagonisti della serie. Ci si aspetterebbe a questo punto la presentazione dei personaggi, presentazione che non avviene perché, anche alla fine del volume, la storia e il background dei personaggi rimanono in parte avvolti nel mistero. La stessa aura misteriosa che contraddistingue ogni altro elemento di questo fumetto, e che ne diventa l'ingranaggio principale che spinge il lettore a macinare pagine su pagine, tutte cariche di azione, adrenalina e bellezza, che, lasciatemelo dire, fanno venire gli occhi a cuoricino.
Lo stesso discorso è applicabile ai personaggi, i quali si lasciano scoprire e intravedere a tratti, rivelando informazioni che non sempre corrispondo a verità, e che generano così ulteriori enigmi e curiosità. Niente in Aqualung sembra infatti essere ciò che sembra, a partire dalla sua protagonista, Holly, una ragazza apparentemente normale, ma che nasconde una vera identità degna di un grande super eroe. Ed è proprio questo ciò che è in realtà Holly, una super eroina (con tanto di tuta, poteri incredibili, e super problemi) moderna e totalmente fuori dagli schemi, soprattutto per quanto riguarda il suo carattere, che oscilla costantemente tra egoismo e coraggio, aspetti caratteriali che la rendono affascinante agli occhi del lettore.
Insieme a Holly però, Jacopo e French riescono ad affiancarle un cast di personaggi eccezionale e degno di nota, formato da individui che son pari alla protagonista in quanto a coraggio e audacia, aspetti che accomunano sia gli eroi che gli antagonisti di quest'opera. Tra loro quella che più ha catturato la mia attenzione è stata Tessa, che inizialmente mi è apparsa come una donna debole e inutile ai fini della storia, ma che invece si è dimostrata coraggiosa tanto quanto Holly (be' forse sto esagerando).  
Per quanto riguarda invece i disegni, è impossibile non elogiare l'incredibile lavoro fatto da Carlomagno, dallo stile ammaliante e accattivante pur essendo (all'epoca del web comic) alle prime armi. Le tavole sono caratterizzate da un taglio quasi cinematografico, com'è stato anche in "Come quando eravamo piccoli", e da uno stile preciso e pulito. I disegni però non sono da subito contraddistinti da questo stile particolare, ma crescono a pari passo con la storia, maturano e si evolvono, arrivando a livelli incredibili, che in alcuni punti, sembrano quasi bucare il foglio. Personaggi pur risultando inizialmente acerbi, acquistano ben presto, già a partire dal terzo capitolo, una fortissima espressività.
Il fumetto inoltre, rispetto alla sua versione originale, possiede contenuti extra inediti, ad opera di artisti come Maurizia Rubino, Ludovica Ceregatti e Adele Matera, che arricchiscono ulteriormente la bellezza di quest'opera.


Stavolta è stato difficile recensire l'opera, e tutt'ora non sono realmente soddisfatto delle mie parole, ma vi assicuro che capirete benissimo il mio stato d'animo una volta letto Aqualung, perché potete star certi che ne rimarrete stregati, proprio come me. Aspetto di sapere la vostra, e nel frattempo...
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento