lunedì 10 ottobre 2016

Libri a Tappe: I Medici di Matteo Strukul BLOGTOUR


Buongiorno amici di Everpop! Iniziamo questa ricca settimana con un nuovo blog tour che apre proprio Everpop! Pronti a tornare indietro nel tempo, alla corte dei Medici?



I MEDICI
di Matteo Strukul
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: I Medici

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Storico

PAGINE: 352pp

PREZZO: 9,90€

USCITA: 13 ott 2016




TRAMA

Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, seguiamo i Medici sin dagli inizi dell'ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, spietati mercenari svizzeri ma anche artisti geniali e ammalianti cortigiane. Al centro del primo romanzo è Cosimo de' Medici, il patriarca, colui che pose le basi affinché una famiglia di banchieri potesse diventare il centro del mondo.

Torna Matteo Strukul con una serie storica che farà senz'altro la storia. La storia di una grande famiglia raccontata da un grande autore, che saprà senz'altro lasciarvi a bocca aperta! Non mi credete? Ve ne do la prova!

ESTRATTO


Santa Maria del Fiore 

Alzò gli occhi al cielo. Pareva polvere di lapislazzuli. Per un istante sentì la vertigine salire e rapirgli i pensieri. Poi, riposò gli occhi, spostando lo sguardo attorno a sé. Vide i muratori che preparavano la malta, mescolando la calce alla sabbia chiara dell’Arno. Alcuni di loro se ne stavano appollaiati sui tramezzi, consumando una veloce colazione. Svolgevano turni massacranti e capitava spesso che trascorressero lì intere settimane, dormendo fra impalcature di legno, lastre di marmo, mattoni e calcinacci. A oltre cento braccia dal suolo. Cosimo sgusciò fra i ponteggi in legno: sembravano i denti neri e affilati di una creatura fantastica. Avanzò facendo grande attenzione a non mettere i piedi in fallo. Quella visione di una città sopra la città lo affascinava e lo lasciava sgomento a un tempo. Un po’ alla volta raggiunse la base della cupola in costruzione, quello che gli architetti e i capimastri chiamavano il tamburo. Lo sguardo fuggì oltre la struttura: nella piazza sottostante, il popolo di Firenze guardava Santa Maria del Fiore con gli occhi sbarrati. Cardatori, mercanti, macellai, contadini, prostitute, osti e viandanti: tutti parevano innalzare una muta preghiera perché il disegno di Filippo Brunelleschi trovasse finalmente realizzazione. Quella cupola, che tanto avevano atteso, stava finalmente prendendo forma e a riuscire nell’impresa pareva proprio dover essere quell’orafo pazzo e calvo, dai denti guasti e dal temperamento incendiario. Cosimo lo vide vagare come un’anima in pena fra i mucchi di materiale e le colonne di mattoni: la mente assorta, quasi assente, e invece rapita da chissà quali e quanti calcoli. Il volto, illuminato dagli occhi così chiari da somigliare a gocce d’alabastro, che sfavillavano sulla pelle bianca e schizzata d’ogni sorta di colore e materia.

IL BLOGTOUR


Seguici dal 10 al 14 ottobre per scoprire ogni piccolo tassello di questa fantastica saga. 

See you soon! -Lewis

2 commenti:

  1. Firenze è stata indubbiamente la Signoria più famosa nella storia - gli speciali di Rai Storia di uno o due anni fa erano cominciati proprio con lei.
    Vivo vicina ad un'altra città che è stata una Signoria e anche se Firenze non è la mia, il fascino e le atmosfere le sento lo stesso.

    RispondiElimina
  2. Mi ero persa questa perla. A breve mi comprerò il libro e non vedo l'ora poi di vedere la serie TV!

    RispondiElimina