martedì 29 novembre 2016

Liete Novelle: Plutona di Emi Lenox e Jeff Lemire (recensione)


Buongiorno e ben trovati amici di Everpop! Questa mattina parliamo di uno dei graphic novel di cui si parla molto in questo periodo. Pronti?


PLUTONA
di Emi Lenox & Jeff Lemire
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Plutona

EDITORE: Bao Publishing

GENERE: Slice of Life

PAGINE: 160pp

PREZZO: 19,00€

USCITA: 17 nov 2016




TRAMA

Cinque ragazzi fanno una terribile scoperta, un giorno, aggirandosi nei boschi dopo la scuola... il corpo della più grande supereroina del mondo, Plutona, morta tra il fango e gli sterpi. Il viaggio che intraprenderanno a causa di questo evento minaccerà la loro amicizia e le loro stesse vite.

MY POINT OF VIEW
                                                                               

Stavolta se proprio volete saperlo, ci sono rimasto un po' male.
Avevo iniziato Plutona carico di aspettative, e super incuriosito da questo fumetto di cui avevo sentito solo belle parole, ma che ahimé alla fine un po' di delusione me l'ha lasciata. Credevo di ritrovarmi davanti una storia che sapesse combinare l'aspetto quotidiano con quello supereoico, ma le aspettative son cadute fin dalle prime pagine.
La trama ha un ritmo lento e cadenzato, fino al quarto capitolo, dopo il quale la trama subisce un'incredibile accelerazione. Il finale infatti sopraggiugne fin troppo velocemente, e viene trattato in maniera troppo affrettata e superficiale, proprio quando la storia è ormai giunta al suo culmine. Bisogna ammettere però che il ritmo lento non incide sulla velocità di lettura, che procede in un certo senso spedita, per via della curiosità che l'evento principale della storia genera. Una mossa intelligente da parte dei due autori è stata quella di proporre i flashback sottoforma di fumetto dedicato a Plutona, che nonostante dia il titolo all'opera, non assume neppure per un secondo il titolo di protagonista, che viene conquistato senza dubbio dai quattro (cinque) giovani protagonisti. Ognuno dei cinque ha un non so che di interessante, una particolare storia da raccontare, ed un bisogno impellente di poterla narrare.
Nonostante tutto bisogna però ammettere che sul lato emotivo gli autori ci hanno saputo fare. Il duo Lenox/Lemire ha infatti saputo dar vita ad un incredibile cast di personaggi caratterizzati nel dettaglio, un quartetto con il quale risulta impossibile non stabilire un contatto empatico. La sofferenza emotiva, la solitudine, e quel profondo senso di sconfitta che ognuno di loro si porta dietro, è il filo conduttore che li lega gli uni agli altri, e che fa inoltre da ingranaggio principale alla storia intera. Questa sofferenza predomina nelle loro vite, un po' fasulle e tristi, accomunate tutte da una felicità apparente che li scherma dalla realtà quotidiana, e che li porta all'isolamento. 
Questi svariati fattori rendono quindi il Graphic Novel in questione assai duro, ma allo stesso tempo anche tremendamente sincero, schietto e incredibilmente emotivo, anche nelle affrettate battute finali.
Se la trama mi ha lasciato con l'amaro in bocca, i disegni invece mi hanno conquistato e convinto dall'inizio alla fine. Il tratto di Emi Lenox è pulito e a tratti tagliente, a cavallo tra il morbido e lo spigoloso, ma soprattutto delicato nelle espressioni. L'espressività dei protagonisti è senza dubbio il punto di forza quest'opera, ed è forse il principale punto di contatto tra lettori e l'autrice. Attraverso gli occhi l'autrice riesce ad tratteggiare i sentimenti dei suoi protagonisti, ed a rappresentare i toni un po' cupi e malinconici che caratterizzano la trama, e l'animo dei personaggi. 


Per quest'oggi è tutto amici di Everpop! Come sempre vi invito a fari sapere cosa ne pensate di questo fumetto, se l'avete letto, o se l'opera in questione vi aveva già colpito in precedenza. Nel frattempo...
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento