domenica 11 dicembre 2016

Toons in the Box: Cartoni Sotto L'albero


Ehi Evereaders siete pronti a stilare la lista con i migliori cartoni natalizi di sempre? Oggi vi suggerisco quelli che per me sono i migliori dieci!


I SIMPSON – EPISODIO #1 UN NATALE DA CANI
simpson natale-2.jpg
Uno strafamosissimo primo episodio che ha dato i Natali (perdonate il gioco di parole) alla mitica ed intramontabile famiglia gialla! In questo episodio (tratta da un volume a fumetti, che avevo, e che mia mamma decise di buttare) viene presentata per la prima volta la famiglia Simpson. L’episodio si apre con la recita natalizia di Bart e Lisa, con Homer e Marge “puntualmente” in ritardo, per poi seguire la famiglia durante il periodo delle feste, periodo durante il quale Homer perde il lavoro, imprevisto che lo costringe ad arrangiarsi sui regali e darsi al risparmi, oltre che ad optare su una scelta un po’ drastica: scommettere alle corse per cani. Le cose vanno male, ad ognuno dei componenti della famiglia, ma quando la situazione sembra ormai irrisolvibile, ecco che arriva il raggio di sole: il Piccolo Aiutante di Babbo Natale, uno dei cani da corsa, il più debole, che dopo esser stato cacciato dallo stadio, viene adottato dalla famiglia Simpson. L’episodio ovviamente è assai primitivo, dal punto di visto dei contenuti e dei disegni, ma rimane uno dei migliori episodi di sempre, e forse il più dolce tra tutti, nonché il miglior episodio natalizia nella storia della serie.
A seguire, uno dei migliori episodi Natalizi di sempre, quello che da bambino mi costringeva puntualmente a svegliarmi presto per non perderlo.
IL NATALE DI CHARLIE BROWN
a-charlie-brown-christmas1.jpg
L’episodio che più mi ha fatto affezionare ai Peanuts, l’episodio che adoravo guardare rannicchiato nella poltrona di mio nonno, avvolto nelle coperte, circondato dai biscotti che mi nonna mi portava non appena mi vedeva correre in salotto. Un episodio al quale sono legati i più bei momenti che contraddistinguono la mia infanzia, quei ricordi che custodisco con amore. Insieme all’episodio di Halloween, è quello che secondo me supera in grandezza di significati tutti gli altri. In questo episodio troviamo i Peanuts impegnati ad arrovellarsi sul significato del Natele, e Charlie Brown alle prese con l’albero di Natale per la recita scolastica. Ovviamente le cose per il giovane Charlie non vanno per niente bene (come sempre del resto): l’albero da lui acquistato è spoglio, debole e rinsecchito, così fragile da non riuscire neppure a sopportare il peso di una pallina di vetro. E’ proprio questo triste albero però che permette a Snoopy ed i suoi amici di capire il vero significato del Natale. Questa puntata permette di dimostrare, ancora una volta, che Peanuts è e rimane IL Cartone con una morale. Di questo episodio ho sempre adorato la musica.
Oh oh oh…Yabba-Dabba-Doo!
CONCERTO DI NATALE CON I FLINTSONES
flintstones-christmas-carol-20.jpg
Altra pietra miliare della mia infanzia natalizia. Nonostante Fred non mi sia stato mai particolarmente simpatico, ammetto che in questo “film” l’ho adorato. Si torna a Bedrock dove impazza lo shopping natalizio, che ha ormai travolto tutti….tutti tranne Fred Flintstone che è invece impegnato con la produzione di “Canto di Natale” (nel quale lui interpreta Scrooge), che gli cancella dalla testa i regali, e persino Ciottolina (bloccata a scuola). L’episodio segue le scene salienti del classico Dickensiano, rivisto in chiave “Antenata”, con tanto di spiriti natalizi, ed rinsavimento finale. Ricordo di averlo sempre visto la mattina del 25 dicembre, sotto le coperte, nel lettone con i miei, da bambino, in salotto con Tuccia, da adulto. Spero di poterlo rivedere quest’anno.
Ma l’oca per la cena di Natale come ce la vedete?
CANTO DI NATALE – IL FILM NATALIZIO DEI LOONEY TUNES
humduck1.jpg
Rispetto ai precedenti questo è un po’ più “moderno” (son comunque passati 6 anni), e non è uno dei miei preferiti, mentre Tuccia lo adorava da bambina, anzi forse le piace ancora oggi, perché lo scorso anno mi ha costretto a rivederlo. La storia ruota attorno a Daffy, un moderno Ebenezer Scrooge, nonché imprenditore e neo direttore del nuovissimo centro commerciale. Anche stavolta la trama segue le classiche vicende del libro: Daffy è burbero e maltratta i suoi dipendenti, tra i quali spicca Porky Pig, che veste i panni di Bob Cratchit, e viene quindi contattato prima dallo spettro di Marley, interpretato da Silvestro, e poi dai tre fantasmi. Appaiono prima Titti e Nonna Granny, spiriti del Natale Passato, poi Sam lo spirito del Natale Presente, ed infine Taz quello del Natale futuro. Anche in questo caso il finale è lo stesso.
Ora provate a fare una cosa. Chiudete gli occhi, pensate a Canto di Natale. La prima immagine che vi appare è questa:
CANTO DI NATALE DISNEY
caa495324LARGE.jpg
Il film di Natale per eccellenza, quello che ha affiancato diverse generazioni, e continua a farlo anno dopo anno. La pellicola senza la quale il Natale non è Natale. TOCCA VEDERLO OGNI ANNO! Io ad esempio conosco le battute a memoria, ed adoro la canzone finale. Forse è stato il primo cartone natalizio che io abbia mai visto. Di una cosa sono certo, è grazie a questo cartone che mi sono innamorato poi della sua versione cartacea (che rileggo ogni santo anno, al punto tale da poterlo recitare ad occhi chiusi). I protagonisti Disney sono quelli che più riescono ad interpretare i personaggi del romanzo, rispetto ai tremila altri adattamenti. Adoro la scena di Scrooge ragazzo, quella nella quale paperina chiama: “Ebenezer, Ebenezer”, ma che suona più come “Ebeniza, Ebbeniza”, adoro quella parte! Inoltre mi piaceva tantissimo vedere tutti i personaggi della Disney riuniti in un solo film. L’unico personaggio sul quale son dubbioso ancora oggi è Pippo/Marley, ma nonostante questo ADORO QUESTO CARTONE!
TEDDY & ANNIE – I GIOCATTOLI DIMENTICATI
hqdefault
Senza dubbio uno dei miei classici natalizi preferiti DI SEMPRE! Ho il film registrato in VHS, poi passato su DVD, e non smetto mai di rivederlo di questi tempi. E’ un cartone che adoro perché è semplice, ma d’impatto, e riesce SEMPRE a scaldarmi il cuore. La storia del burbero orsacchiotto Teddy, e della bella e dolce Annie, è tratta da un racconto di James Stevenson “La notte dopo Natale”, e narra le vicende di questi due giocattoli abbandonati, che dopo essere stati abbandonati dai loro padroncini, decidono di trovarne di nuovi.
ANCHE I CANI VANNO IN PARADISO – UN RACCONTO DI NATALE
hqdefault (1)
CHARLIE (Anche i cani vanno in paradiso) è sempre stato uno dei miei film d’animazione preferiti, nonché poi successivamente serie animata del cuore. Questo special natalizio è sempre riuscito a farmi venire la pelle d’oca, ed a scaldarmi il cuore, perché è si una storia per bambini, ma carica però di dolcezza.
FESTA IN CASA MUPPETS
230129b_festa-in-casa-muppet-visore
Io adoro i Muppets, in particolar modo Miss Piggy. La versione Muppetsiana di Canto di Natale batte molte altre, sia per dolcezza che per simpatia. Ammetto di amare questo film così tanto al punto da rivederlo anche lontano dal periodo delle feste.
LA FRECCIA AZZURRA
freccia_azzura01g
Uno dei primi cartoni natalizi che ricordo (insieme a Canto di Natale Disney), uno di quelli che mi han sempre fatto piangere da bambino. Chi non conosce il film tratto dall’omonimo libro di Gianni Rodari, una storia per bambini, molto amata anche dai più grandi. Questo è senz’altro uno di quei cartoni che vorrò far vedere a mio figlio.
LA BELLA E LA BESTIA – MAGICO NATALE
la-bella-e-la-bestia-un-magico-natale
Il più bel classico Disney di sempre, in una versione natalizia SUBLIME! Ritroviamo tutti i fantastici amici de La Bella e la Bestia, alle prese con il Natale (prima che la Bestia ritorni umano). Una storia fatta di amore e dolcezza, proprio come il film originale, nel quale compaiono tanti nuovi amici incantati, come l’angelina di natale tenerissima. Se non ricordo male c’è una canzone davvero dolce e melodiosa. Lumiere batte tutti però!

Quali sono invece i vostri cartoni natalizi preferiti? Fatemelo sapere eh!

See you soon! -Lewis

1 commento:

  1. Mi è venuta voglia di vedere la Bella e la Bestia *_*

    RispondiElimina