mercoledì 15 febbraio 2017

Libri, Letture, e (La) Recensione: Golden Son di Pierce Brown


Il giorno è finalmente arrivato! Si torna nuovamente a parlare di Pierce Brown e della sua serie megagalattica! Siete pronti a Golden Son?



GOLDEN SON
di Pierce Brown
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Golden Son

EDITORE: Mondadori

GENERE: Fantascienza/Fantasy

PAGINE: 453pp

PREZZO: 19,90€

USCITA: 14 feb 2017



TRAMA

Come la sua gente, i Rossi, Darrow è stato un minatore costretto a scavare nelle profondità del pianeta Marte a temperature intollerabili. Per dare una nuova terra alle future generazioni, credeva lui. Ma la Società che serviva l'ha tradito, nella maniera più crudele. Gli ha portato via la sua innamorata, Eo, e si è rivelata per quello che è, una casta di privilegiati che vivono di bugie e sopraffazioni. La decisione più difficile e pericolosa è ora alla sua portata: infiltrarsi tra gli Oro e diventare uno di loro, per riscattare il sacrificio di Eo e dei suoi, per portare il proprio popolo alla liberazione. "Golden Son" è il secondo volume della saga.

MY POINT OF VIEW

Si torna nuovamente nello spazio in compagnia di uno dei più giovani e talentuosi scrittori d'oltre oceano. Pierce Brown aveva già dimostrato con Red Rising di saperci fare, tirando fuori una storia travolgente, ricca di colpi di scena, nuda e cruda, che racconta le cose per come stanno, a volte anche in modo spietato. Con Golden Son l'autore ha ribadito al mondo intero di essere un'ottimo scrittore, uno che ci sa fare, che va dritto al punto senza mai perdersi in lirismi e buchi neri fatti di noia.

Questo secondo capitolo della Trilogia dimostra appunto l'assunto precedente: il libro è scorrevolissimo, adrenalinico, al punto tale da costringerti a macinare capitoli su capitoli, per scoprire cosa accadrà a Darrow (il problema è sul finale, quando le pagine finiscono, ma la curiosità è giunta al suo climax). Nonostante l'immensità del primo libro Golden Son si dimostra superiore, perché sin da subito si getta nel vivo dell'azione, accompagnando il lettore, in modo spedito, nel punto massimo della storia, senza ricamarci attorno alcuna storiella superflua. Non troverete quindi descrizioni chilometriche, e scene riempitive, ma bensì azione, Azione, AZIONE! La storia è un continuo crescendo, fatto di colpi di scena e battaglie incredibili, migliori di quelle a cui ci aveva già fatto abituare Brown, già di ottima qualità.

La storia non riprende dove l'avevamo lasciata, come ci si potrebbe aspettare, ma fa un salto di qualche anno, così da lasciare buchi neri da riempire, e tanta tanta curiosità. Darrow ormai è uno studente dell'Accademia, un Dominus al servizio dell'Arci-Governatore, che continua ad odiare con tutto il suo cuore; si è lasciato alle spalle l'Istituto, i vecchi amici, le vecchie alleanze, ma soprattutto Mustang. Nonostante abbia abbandonato questo breve frangente della sua già di per se breve esistenza, Darrow non ha scordato la sua vera missione, ne le vere intenzioni che lo muovono e gli permettono di affrontare le più ardue tra le battaglie spaziali. Darrow non ha dimenticato la sua Eo, che nonostante la morte porta con se un gran segreto, non ha dimenticato la sua famiglia, e nemmeno il suo Status di Rosso.

Pierce Brown riesce a descriverci un personaggio unico, un protagonista raro, caratterizzato minuziosamente sotto ogni aspetto. Nulla nel personaggio di Darrow è lasciato al caso, in particolar modo il suo credo ed il suo "modus operandi", che proseguono saldi dal primo volume, senza mai mutare. Darrow continua a piacermi, ma è una cosa ovvia da affermare, perché è uno di quei personaggi descritti e raccontati così bene, uno di quelli di cui è impossibile non fare il tifo. Mi è piaciuto ancora una volta il contrasto interiore che si porta dentro: da un lato la disperazione dei Rossi, dall'altro la forza degli Oro. Due aspetti che convivono e si mescola costantemente tra loro.

Ma più di Darrow, ciò che più mi ha nuovamente affascinato è la compenetrazione tra presente e passato che è alla base di questo Fantasy. L'antica Grecia e il Futuro spaziale convivono e coesistono tra loro in maniera sublime, e la loro perfetta unione da vita ad un mondo incredibile sotto ogni aspetto. Pierce Brown con questa sua serie riesce a rendere attuale la Mitologia, scatenando nel lettore un'immensa voglia di tornare a riscoprire il passato, già di per sé così incredibilmente interessante!


Ora sorge un grosso grosso problema: DEVO LEGGERE ASSOLUTAMENTE MORNING STAR! Son certo che sarà lo stesso per voi.
See you soon! -Lewis

4 commenti:

  1. Dobbiamo leggere Morning Star. <3 <3 <3

    RispondiElimina
  2. Sarà uno spettacolo *_* Deve essere assolutamente mio Xd

    RispondiElimina
  3. ciao, ho finito ieri di leggerlo e oggi sto traducendo morning star, devo assolutamente sapere come va a finire.....penso di fare un capitolo al giorno, cosi' riprendo in mano anche l'inglese
    Devo dire pero' che ho preferito il primo libro, sopratutto nella descrizione della societa' dispotica e della comunita' dei rossi, sono una donna e le battaglie mi piacciono fino a un certo punto
    E' adrenalinico, non ti annoi e non vuoi metterlo giu' perche' ci sono capovolgimenti continui, alcune cose non mi sono piaciute, forse un po' illogiche, ma nulla e' perfetto, e nell'insieme questa trilogia mi sta piacendo molto, la consiglio vivamente
    Speriamo che morning star prometta come i primi due
    A proposito, in una societa' del genere mi sarei vista bene fra i gialli
    ciao

    RispondiElimina