giovedì 23 marzo 2017

Liete Novelle: Symmetry di Matt Hawkins e Raffaele Ienco (Recensione)


Buongiorno Evereaders, quest'oggi vi invito a seguirmi in un'avventura fantascientifica dove la perfezione fa assai paura.



SYMMETRY
di Matt Hawkins e Raffaele Ienco
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Symmetry


EDITORE: Panini Comics

GENERE: Sci-Fi

PAGINE: 194pp

PREZZO: 19,00€

USCITA:  02 mar 2017



TRAMA

Nel futuro ogni aspetto della vita dell’umanità sarà controllato da un’intelligenza artificiale costruita per realizzare un futuro migliore. Nel nome della pace e dell’armonia, però, ambizione e creatività sono state eliminate. Cosa succederebbe se intervenisse qualcosa a infrangere questa simmetria? Una spettacolare e indimenticabile saga di fantascienza che affronta in modo originale i temi dell’integrazione, dell’uguaglianza e dell’identità.

MY POINT OF VIEW
                                                           

Cosa sono la pace e la perfezione?
A spiegarcelo oggi ci sono Matt Hawkins e Raffaele Ienco, con il loro fumetto futuristico, una sorta di post-apocalittico, che esplora il vero concetto di Simmetria, e lo porta ad un livello superiore, un livello fatto di tecnologie superiori ed equilibri apparenti.

Utopia. Può davvero esistere una società ideale basata sulla pace, e quindi priva di qualunque tipo di guerra e resistenza? Be' a quanto pare può, ma cosa c'è nascosto dietro questo benessere fasullo di facciata? Ovviamente losche trame e tirannie, ovviamente camuffate per benino, che sono comunque alla base di una società per nulla sana e onesta. Ed i protagonisti di questo fumetto lo sanno bene. I primi a scoprirlo sono Michael e Matthew, due fratelli, che dopo la loro "educazione", che avviene sin dalla nascita, si trovano quasi per caso a scoprire tutto il marciume e la finzione che c'è dietro la loro grande società fatta di robot e tecnologia, di uguaglianza...di standardizzazione. Tutto è uguale in quella loro società, tutti seguono un percorso prestabilito, ognuno è la copia dell'altro, e quindi facilmente sostituibile. Ma in questa società utopica fatta di intelligenze artificiali e macchine straordinarie, chi è a comandare? Be' ovviamente l'uomo, che si nasconde però dietro la potente tecnologia. A seguito di un disastro (tecnologico) i due fratelli riescono a vedere in faccia alla realtà, quando d'improvviso si trovano davanti una donna diversa, Miracella, dalla razza e la lingua differenti. Uniti dall'assenza di tecnologia questo inaspettato gruppo si ritroverà a dover lottare, seppur inizialmente contro il loro dovere, contro quella stessa società che per millenni ha continuato a mentire.

Una lotta generazionale questa, che procede su due diversi archi temporali, con tanto di cambio generazionale. Inizialmente assistiamo alla resistenza di Michael e della sua bella "straniera", e in seguito alla vera e propria lotta di Julia, figlia dei due ribelli innamorati, che a seguito di audio diari lasciati dal proprio padre, parte alla ricerca della verità, incrociando lungo la strada diverse altre personalità, destinate ad essere veri e propri alleati. Questo salto temporale, con annesso cambio di protagonista, che c'è tra le due parti che compongono l'opera, da vita a due avventure separate, entrambe dinamiche ed avvincenti, che però si distinguono tra loro, nonostante il filo conduttore che le lega, l'una per l'aspetto più strategico, e l'altra per quello dell'azione vera e propria. La seconda parte del volume è infatti vera e propria adrenalina, un continuo susseguirsi di azione, lotte e colpi di scena, che lasciano il lettore a bocca aperta, in attesa della verità.

A rendere tutto ancora più energico e d'impatto ci pensa poi lo stile adottato da Raffaele Ienco, uno stile dinamico e moderno, che rende le tavole quasi come dei fotogrammi di un videogioco. Questo stile futuristico e incredibilmente reale, riesce a coinvolgere il lettore e a renderlo un vero e proprio protagonista, proprio come ci riuscirebbero videogames come Splinter Cell o Call of Duty. Se l'idea dei due autori è stata fin dall'inizio quella di dar vita ad un'opera futuristica e carica di azione e mistero, direi che entrambi hanno saputo fare centro, dando vita ad un risultato finale che è a dir poco incredibile.


Stavolta qualche spoiler c'è stato, ma vi assicuro che mi son trattenuto (volutamente) per quanto riguarda la trama, in modo da non rovinarvi quei colpi di scena che rendono così unico questo fumetto. Insomma, se volete saperne di più vi toccherà imbarcarvi in quest'avventura.
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento