giovedì 16 marzo 2017

Libri, Letture, e (La) Recensione: Un Piccolo Favore di Darcey Bell


Buongiorno Evereaders siete pronti ad una nuova recensione del nostro Cris? Quest'oggi parliamo di un nuovissimo thriller!



UN PICCOLO FAVORE
di Darcey Bell
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: A Simple Favor


EDITORE: Rizzoli

GENERE: Thriller

PAGINE: 287pp

PREZZO: 19,50€

USCITA:  16 mar 2017



TRAMA

Tutto ha inizio con un piccolo favore tra madri. «Puoi passare tu a prendere Nicky?» chiede Emily alla sua migliore amica, Stephanie. E Stephanie, mamma di Miles, è felice di dare una mano, guidata dall'urgenza di essere utile, di sentirsi in qualche modo importante per gli altri. Quel giorno però Emily non torna a prendere suo figlio, e non risponderà alle telefonate, né ai messaggi. Stephanie, preoccupata, smarrita, si avvicina al marito della sua amica, Sean, gli sta accanto e si prende cura di lui e del bambino. E col passare dei giorni si innamora. Poi la notizia. Un corpo è stato ritrovato nelle acque del lago, e la polizia conferma: si tratta di Emily. Suicidio, il caso è chiuso. Ma è davvero così? Presto, Stephanie si renderà conto che niente è come sembra, e dietro l'amicizia, l'amore, o anche la semplicità di un piccolo favore, si nascondono invece una mente subdola e un disegno perverso e diabolico. Un piccolo favore è un thriller psicologico ad alto tasso adrenalinico, ricco di imprevisti e colpi di scena, denso di segreti e rivelazioni, che scivola tra amore e lealtà, morte e vendetta. Qui Darcey Bell ci presenta due figure femminili opposte, eppure per certi versi affini, di cui il lettore capirà presto di non potersi fidare.

MY POINT OF VIEW

Orfani de La ragazza del treno e l’Amore Bugiardo… oggi abbiamo il thriller perfetto per voi!
Provate ad immaginare quanto segue: tutto ha inizio con un piccolo favore. Quello che, la tua migliore amica, ti chiede di farle: andare a prendere il figlio a scuola, passerà a prenderlo in tarda serata dopo il lavoro. E’ una piccola richiesta, no? I vostri figli sono amichetti da tempo, e tra amiche del cuore è il minimo aiutarsi in questi casi! Peccato che il tempo passi e la tua migliore amica non torni a prendere suo figlio. Non risponde al telefono né ai tuoi messaggi. Qualcosa è andato storto, giusto? E’ la tua migliore amica, la conosci bene, non si sarebbe mai comportata così. Inizia quindi l’incubo di Stephanie, una delle due protagoniste, e la storia di Emily, l’amica che scompare senza alcuna spiegazione nel nulla. Che fine ha fatto veramente Emily? E’ davvero morta? E perché Sean, suo marito, non sembra preoccuparsene più di tanto?

Come nei migliori thriller psicologici, la storia è narrata dal doppio punto di vista delle due donne: apparentemente molto simili, ma in realtà agli antipodi. Senza scendere nei dettagli, perché rischierei di rovinarvi alcuni degli elettrizzanti momenti che rendono Un piccolo favore un page-turner eccezionale, posso garantirvi che una volta letta la prima pagina… non riuscirete più a staccarvene!

Il romanzo di esordio di Darcey Bell, che negli States uscirà a fine mese ed è tra i più attesi dell’anno, ha tutti gli elementi che hanno reso La ragazza del treno il best-seller che tutti conosciamo: le protagoniste sono due madri, due donne apparentemente normali e “perfette”. L’ambientazione è cupa, la verità è labile: nulla è come sembra,  né Stephanie né sono state sincere l’una con l’altra. Ognuna di loro nasconde un segreto. E i segreti, si sa, potrebbero ucciderti.

Quello che pervade questo romanzo è un’atmosfera ansiolitica: nel momento in cui credi di esserti fatto un’idea, in realtà questa viene stravolta. Rivelazione dopo rivelazione ci si avvicina al cuore della storia, in un crescendo di emozioni verso un finale assolutamente inaspettato!

Dovendo trovare qualche difetto (e si, sono cattivo) direi che i personaggi principali sono un tantino stereotipati e piatti e forse i colpi di scena sono un po’ prevedibili… ma tre stagioni di Veronica Mars mi avranno pure insegnato qualcosa, o no? Sono un detective in erba!


Amicizia, bugie, segreti, fiducia malriposta, lealtà e amore: sono alcuni degli elementi che contraddistinguono questo thriller di cui, statene certi, sentirete parlare per tanto tempo!
See you later Evereaders - Cris

Nessun commento:

Posta un commento