martedì 9 maggio 2017

Libri, Letture e (La) Recensione: Dentro L'acqua di Paula Hawkins


Buongiorno e buon martedì amici di Everpop! Giornata piena e impegnativa, ve lo dico da ora! Tenetevi forte quindi perché ci si getta a capofitto nel nuovo romanzo di Paula Hawkins! Pronti a tuffarvi!


DENTRO L'ACQUA
di Paula Hawkins
                                                                                        


TITOLO ORIGINALE: Into the Water

EDITORE: Piemme

GENERE: Thriller

PAGINE: 370pp

PREZZO: 19,50€

USCITA: 02 mag 2017



TRAMA

Quando il corpo di sua sorella Nel viene trovato in fondo al fiume di Beckford, nel nord dell'Inghilterra, Julia Abbott è costretta a fare ciò che non avrebbe mai voluto: mettere di nuovo piede nella soffocante cittadina della loro adolescenza, un luogo da cui i suoi ricordi, spezzati, confusi, a volte ambigui, l'hanno sempre tenuta lontana. Ma adesso che Nel è morta, è il momento di tornare. Di tutte le cose che Julia sa, o pensa di sapere, di sua sorella, ce n'è solo una di cui è certa davvero: Nel non si sarebbe mai buttata. Era ossessionata da quel fiume, e da tutte le donne che, negli anni, vi hanno trovato la fine - donne "scomode", difficili, come lei -, ma mai e poi mai le avrebbe seguite. Allora qual è il segreto che l'ha trascinata con sé dentro l'acqua? E perché Julia, adesso, ha così tanta paura di essere lì, nei luoghi del suo passato? La verità, sfuggente come l'acqua, è difficile da scoprire a Beckford: è sepolta sul fondo del fiume, negli sguardi bassi dei suoi abitanti, nelle loro vite intrecciate in cui nulla è come sembra.


MY POINT OF VIEW
                                                                      

                                                      

Quando nel 2015 uscì La ragazza del treno nessuno poteva aspettarsi il fenomeno che sarebbe diventato: il libro dell’anno, ora anche un film con Emily Blunt, un successo da oltre dieci milione di copie. L’Italia non è rimasta indietro, basti pensare che La ragazza del treno è stato il libro più venduto su Amazon lo scorso anno, e continua ad essere una presenza costante tra i primi posti dei best-seller.



Probabilmente neanche la Hawkins sapeva di avere tra le mani quello che sarebbe diventato il più grande fenomeno editoriale degli ultimi anni: e come darle torto? La ragazza del treno non è certamente un thriller che brilla per originalità, eppure è piaciuto (quasi) a tutti. Complice il passaparola, le atmosfere intriganti del thriller psicologico nello stile de L’Amore Bugiardo e una campagna pubblicitaria con i fiocchi, La ragazza del treno è oggi quel libro che… beh, se non lo hai letto, DEVI farlo.

Confrontarsi con un’opera del genere non deve essere per niente facile, e posso solo immaginare l’ansia da prestazione che la scrittrice abbia provato nel dare alla luce il suo nuovo romanzo. A distanza di tre anni ce l’ha fatta: la scorsa settimana, grazie a Piemme, è arrivato in tutte le librerie Dentro l’acqua, l’attesissimo nuovo romanzo “della scrittrice de La ragazza del treno”.

Ora, voglio essere chiaro, a me La ragazza del treno è piaciuto poco e niente: per un amante del thriller è quanto più di scontato e blando possa esserci. Quindi ho iniziato la lettura di Dentro l’acqua piuttosto prevenuto, ma la verità è che mi sono dovuto ricredere. A mio parere, Dentro l’acqua è un libro molto più intelligente e ben congegnato di quanto La ragazza del treno sia mai stato.

Nel piccolo paesino inglese di Beckford, lo Stagno delle annegate ha una storia oscura: sono tante le donne che vi si sono annegate nel corso degli anni. Nel Abbot sta lavorando ad un manoscritto che avrà l’onere di svelare tutti i segreti e i misteri legati alle morti in questione. Ma si sa, andando troppo a fondo alla ricerca della verità, il rischio è che questa finisca per trascinarti con sé. Quando Jules, la sorella di Nel, riceve a telefonata dalla polizia che l’avvisa della morte della sorella, non potrebbe esserne più sorpresa. Nel, così egoista e narcisista, ha messo fine alla sua vita? Jules è quindi costretta a fare ritorno nella piccola cittadina, un luogo degli orrori che preferirebbe lasciarsi alle spalle, e prendersi cura di Lena, la nipote quindicenne che non ha mai incontrato. Poi c’è Sean Townsend, il poliziotto buono di Beckford, che quotidianamente deve combattere i propri demoni. Mentre investiga sulla morte di Nel, Sean finisce col ricordare il suicidio della madre, avvenuto proprio nello stesso lago quando era solo un bambino. E infine c’è Louise Whittaker, una donna distrutta dal suicidio della figlia poco più adolescente, solo sei mesi prima della morte di Nel. Katie era la migliore amica di Lena e la madre è convinta che quest’ultima abbia più colpe di quanto sia pronta ad ammettere. D’altronde Katie era una quindicenne vivace, bellissima, adorata da tutti… per quale motivo avrebbe dovuto riempire il suo zainetto di pietre e lasciarsi andare alle acque de lago?

La Hawkins ancora una volta alterna più punti di vista, quelli di una serie di narratori improbabili, lo fa concedendosi continui viaggi nel tempo, flashbacks, per trattenere il lettore nella propria morsa. La scrittura è più avvincente e matura rispetto al suo esordio, spesso caratterizzato da periodi semplici ed elementari, e il mistero è così interessante da rendere questo libro un vero e proprio page turner!

Dentro l’acqua è un vero e proprio crescendo di emozioni fino alla fine! Dentro l’acqua è un libro che si legge tutto d’un fiato e ci sono pochi dubbi che la scrittrice abbia tra le mani un nuovo sensazionale best-seller.

Siete pronti ad annegare in un mare di bugie e di segreti? Lasciatevi accompagnare in questo viaggio alla scoperta del cuore nero di un piccolo paesino dove tutto, all’apparenza, sembra perfetto…
See you later -Cris

1 commento:

  1. Mi hai fatto venire ancora più voglia di leggerlo! Ottima recensione

    RispondiElimina