venerdì 23 giugno 2017

Comics Sense: Dirk Gently agenzia investigativa olistica #1 di Chris Ryall e Tony Akins e Ilias Kyriazis (Recensione)

Buongiorno e buon venerdì amici di Everpop! Siete pronti a esplorare un mondo misterioso in compagnia di un personaggio assai particolare?



DIRK GENTLY AGENZIA OLISTICA: 
L'interconnessione della realtà
di Chris Ryall e Tony Akins e Ilias Kyriazis
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Dirk Gently #1

EDITORE: Saldapress

GENERE: Mistery/Humor

PAGINE: 128pp

PREZZO: 14,90€

USCITA: 27 gen 2017



TRAMA

Dirk Gently è un investigatore privato convinto che la vita sia regolata da una fondamentale "interconnessione di tutte le cose". Specializzato in gatti scomparsi e divorzi complicati, Dirk sarà costretto ad abbandonare l'amata Inghilterra per indagare, a san Diego, su tre casi apparentemente separati. Così, sotto il sole della California, il nostro detective olistico dovrà affrontare la maledizione di un antico re egizio, l'ira di una coppia di ammiratori di serial killer e il mistero del cellulare dorato! "L'interconnessione della realtà", scritto da Chris Ryall e disegnato da Tony Akins e Ilias Kyriazis, è il primo volume di Dirk Gently, la serie ispirata al lavoro del romanziere Douglas Adams (Guida galattica per autostoppisti) e alla base della serie TV ideata da Max Landis (Green Valley).


MY POINT OF VIEW
                                                                     
                                           

Questo è un fumetto fatto di misteri ed enigmi, un mistery a fumetti intrigante ma allo stesso tempo divertente, una serie bizzarra e atipica, che proprio per questo motivo risulta essere geniale e spassosa. La serie di Dirk è una di quelle serie che inizialmente sembra quasi passare in sordina, messa in ombra dai grandi fumetti di supereroi, ma ad un occhio più attento risulta ben chiaro le gran potenzialità che nasconde la storia ed il suo protagonista.

Il fumetto riesce a mescolare diversi generi tra loro, mescolandoli tra loro e imprimendo ad ognuno di essi la giusta carica di mistero, tipica di quei libri/fumetti gialli che tanto fanno scervellare. Stavolta però non è tanto l'aspetto misterioso ed enigmatico a colpire il lettore, ma bensì l'atipicità, e l'assurdità, che contraddistingue ogni elemento di quest'opera, a partire dal protagonista. E' proprio grazie ad esso, ai suoi interventi, alle sue uscite, e in particolar modo alla sua sagacia e perspicacia, che questa serie brilla e spicca rispetto ai tanti altri mistery in circolazione. Un personaggio "diverso" quello di Dirk, che prima di essere un detective è un vero e proprio comico nato. Sono infatti molte di più le scene in cui Dirk riesce a far ridere a crepapelle rispetto a quelle nelle quali dovrebbe dimostrare la sua astuzia, che viene immancabilmente a mancare quando le sue battute, squallide ma divertenti, vengon fuori con "prepotenza". Questo personaggio sembra far tesoro delle personalità e delle capacità di tanti altri personaggi del panorama fumettistico, e non, esasperandole però in una maniera incredibile, risultando da un lato una caricatura di quei determinati personaggi, dall'altro invece una personalità del tutto nuova.

Questo primo volume parte con il botto, nonostante però di tanto in tanto il suo ritmo incalzante e spedito sembra subire quasi dei cali e delle battute d'arresto, che però si riprendono dopo qualche pagina, per poi ripartire ed accelerare in maniera crescente. La storia riesce a stupire e incuriosire, nonostante sia intervallata da continui siparietti comici che smorzano la serietà della serie stessa; comicità necessaria per la riuscita della storia stessa, e dei suoi personaggi. Personaggi, come Tonya Susan Kate e Hamish, a mio parere riuscitissimi, che pur rivestendo il sol ruolo di spalla riescono a contribuire alla bellezza di quest'opera, e a bilanciare serietà ed ironia, che con il solo personaggio di Dirk raggiungerebbe livelli epici. 

Pur non avendo letto in precedenza i romanzi scritti da Douglas Adams, devo ammettere che sono riuscito ad apprezzare quanto basta questa serie, che grazie alle idee geniali e alla sceneggiatura di Chris Ryall, combinata ai disegni di Tony Akins e Ilias Kyriazis, riesce ad appassionare e a coinvolgere come se fosse un'opera a se stante (come in realtà alla fine risulta essere). Prima di questo fumetto non conoscevo Adams, che ho visto per la prima volta proprio in questo primo volume, durante una breve e mistica apparizione, ma devo ammettere che dopo questa prima avventura la curiosità di recuperare i romanzi è tanta, e proverò presto a soddisfarla. Ma insomma, grazie a Ryall la curiosità di scoprire ogni piccolo tassello legato al mondo di Dirk (romanzi e serie tv) è ormai sconfinata!
Bisogna fare però un'avvertenza in conclusione: una volta conosciuto questo bizzarro investigatore, sarà difficile rimanerne lontani! IO VI HO AVVERTITI!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento