giovedì 1 giugno 2017

Libri, Letture e (La) Recensione: Five Nights at Freddy's - The Silver Eyes di Scott Cawthon e Kira Breed-Wrisley

Buongiorno e bentrovati amici di Everpop! Anche oggi una nuova recensione, e stavolta vi porto a scoprire un mondo misterioso e oscuro, in cui bisogna star bene attenti perché...


FIVE NIGHTS AT FREDDY'S - THE SILVER EYES
di Scott Cawthon e Kira Breed-Wrisley
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Five Nights at Freddy's - The silver eyes

EDITORE: Il Castoro

GENERE: Horror per Ragazzi

PAGINE: 387pp

PREZZO: 12,50€

USCITA: 13 apr 2017



TRAMA

Sono passati ormai dieci anni dai terribili rapimenti avvenuti al Freddy Fazbear, il ristorante del padre di Charlie. Eppure, lei e i suoi amici - John, Carlton, Jessica, Marla, Jason, e Lamar - non sono mai riusciti a superare veramente la scomparsa di Michael. Ora che sono di nuovo tutti riuniti in città per commemorare l'anniversario della tragedia, decidono di tornare a vedere che fine ha fatto il vecchio Freddy Fazbear, chiuso e abbandonato da anni. Quando i ragazzi trovano un modo per entrare, si rendono conto che le cose non sono rimaste quelle di un tempo. I quattro grandi animatroni che una volta intrattenevano i clienti sono cambiati. Ora nascondono un oscuro segreto... e sono programmati per uccidere.

MY POINT OF VIEW
                                                                    
                                                        

Io non ho mai giocato al videogame a cui si ispira questo libro, quindi non posso dirvi se il libro possa essere meglio o peggio, però di una cosa son certo...QUESTO LIBRO E' FANTASTICO! So bene che è una lettura per giovani lettori ma nonostante questo non mi vergogno a dire che questo libro mi è piaciuto! Ammetto che inizialmente l'ho trovato un po' lento, ma poi ho capito che è semplicemente il ritmo della narrazione ad essere lento, perché alla fine l'ho divorato in pochissimi giorni, macinando pagine su pagine, capitoli su capitoli, fin quando poi non sono arrivato a pagina 200, lì dove inizia tutta l'azione, tutto il mistero, in quel punto dove l'adrenalina sale alle stelle, così come anche l'ansia. Sarà un libro per ragazzi, ma state a sentire a me è un gran bel libro horror per ragazzi!

La storia ruota attorno al vecchio e abbandonato ristorante per famiglie Freddy Fazbear, e alla misteriosa sparizione di un bambino avvenuta proprio tra le mura di questo ristorante, una sparizione che però sembra in realtà essere più un rapimento, che...Be' il romanzo non è solo la storia del Freddy's, ma è allo stesso tempo anche la storia di Charlie, figlia dell'ex proprietario, una sorta di "scienziato pazzo" della tecnologia, che ha cresciuto la propria figlia in compagnia di esseri robotici chiamati "animatroni". Sono proprio loro ad essere al centro del mistero, ora che il ristorante è chiuso e abbandonato da anni, proprio a causa di quel ragazzino svanito nel nulla; sono loro ad attirare Charlie ed il suo vecchio gruppo di amici, ormai separati da svariati anni; sono loro a sconvolgere le esistenze e le vite di ognuno dei ragazzi. Sono proprio gli animatroni quelli di cui bisogna diffidare...o forse no?

Il romanzo come diceva inizia con un ritmo piuttosto lento, un ritmo studiato che serve appunto per caratterizzare e presentare Charlie, in primis, ed il suo gruppo dopo. La prima parte, chiamiamola così, permette al lettore di entrare sin dentro gli animi dei protagonisti, e spingersi fino in fondo nel cuore e nel passato della giovane Charlie, circondata da oscuri spettri del passato, che tornano improvvisamente e prepotentemente a tormentarla non appena varca la soglia della vecchia Hurricane. Nonostante è chiaro sin da subito che la protagonista indiscussa sia Charlie, bisogna ammettere che il lavoro di caratterizzazione attuato dai due autori sui vari personaggi che compongono il gruppo, è stato più che ottimo, poiché con una manciata di pagine, a volte anche con poche righe, hanno saputo tratteggiare i loro ritratti e allo stesso tempo avvolgere le loro personalità con un alone di mistero. Un esempio? Il mio personaggio preferito Carlton, che fino alla fine mi ha tenuto sulle spine, e non mi ha permesso neppure per una volta di capire chi fosse davvero. Lui però non è il solo. State ben attenti, e diffidate di chiunque all'interno di questa storia.

Superata la fantomatica pagina 200, il libro entra nel vivo dell'azione e del mistero, e si tinge finalmente di quelle note horror che fino alla pagina precedente erano semplicemente accennate. Da quel momento in poi il libro scorre ad una velocità sorprendente facendo sbocciare dubbi su dubbi nella mente del lettore. Ho trovato infatti tutto questo semplicemente fantastico, al punto da desiderare una nuova storia come questa, ma anche correre a giocare al videogame!
Vi avverto, potrebbe succedere la stessa cosa anche a voi. Potreste anche voi rimanere stregati dalla bellezza misteriosa della storia, dei personaggi...ma soprattutto degli animatroni! Che aspettate? Fate un salto al Freddy Fazbear!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento