venerdì 2 giugno 2017

Libri, Letture e (La) Recensione: Persidivista.com di Marie-Aude Murail


Buongiorno e buon venerdì amici di Everpop! Concludiamo la settimana con una nuova recensione, un libro che ho scovato il giorno del mio compleanno, e che ho divorato in poche ora qualche giorno dopo.


PERSIDIVISTA.COM
di Marie-Aude Murail
                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Le tueur à la cravate

EDITORE: Giunti

GENERE: Thriller per Ragazzi

PAGINE: 274pp

PREZZO: 14,90€

USCITA: 10 apr 2017



TRAMA

Ruth, 14 anni, trova una vecchia foto della classe del liceo di suo padre. Si registra quindi su persidivista.com, carica l'immagine e chiede aiuto agli utenti del sito per capire quale, tra le due gemelle della foto, sia sua madre e quale sia invece sua zia. La foto di classe risveglia però ricordi terribili. La zia in realtà è stata vittima di un omicidio, rimasto irrisolto. E tutto sembra mettere in discussione una delle persone che Ruth ama di più al mondo, suo padre.

MY POINT OF VIEW
                                                               
                                           

Lo ammetto prima di averlo adocchiato tra gli scaffali della Feltrinelli non sapevo praticamente nulla di questo libro, per me era passato un po' in sordina, ma nonostante questo (la mattina del mio compleanno) appena ho posato il mio sguardo sulla copertina di questo romanzo me ne sono innamorato all'istante, senza neppur conoscerne la trama. L'amore è poi sbocciato e maturato una volta iniziata la lettura, che ahimè è terminata troppo in fretta a "causa" di una trama intrigante ed accattivante sin dalle prime battute. Per farvi capire sin da ora quanto questo romanzo mi sia piaciuto, vi basti sapere che ho deciso di recuperare tutti gli altri romanzi dell'autrice, anche in lingua se mai ce ne fossero di inediti, perché devo ammettere che lo stile e la scrittura dell'autrici sono i principali motivi di questo innamoramento.

Tutto inizia con Ruth una ragazzina di 14 anni, che in una noiosa giornata primaverile scova insieme all'amica Deborah una vecchia foto ritraente la madre (morta), la gemella (assassinata) e il padre (sospettato dell'omicidio). Una foto apparentemente banale, ma con qualcosa di sconvolgente, soprattutto per la protagonista: quale delle due è la mamma di Ruth? Questa è la domanda che da vita alla storia, la scintilla generatrice di dubbi e preoccupazioni, il catalizzatore che permette alla storia di partire e procedere speditamente. E' proprio quest'opprimente dubbio che spinge Ruth a caricare sua madre sul sito "persidivista.com", e a far scattare la meravigliosa giostra d'eventi nella quale il lettore si ritrova ben presto.

Quella misteriosa foto riporta a galla vecchie eventi del passato, tra cui il caso di omicidio che ha visto coinvolte le due gemelle ed il papà di Ruth e con essi tornano in scena anche diversi volti, provenienti da quel passato assai misterioso, appartenenti a persone anche esse coinvolte in quel caso così ingarbugliato e misterioso da risultare quasi irrisoltoParte così un incessante scambio di mail che coinvolge tutti i protagonisti di questo romanzo corale, che non ci mette molto a risultare una vera e propria commedia degli equivoci...pericolosi.

Tra tutti i personaggi coinvolti quella che però più ne risente di questa giostra infernale è la giovane Ruth, che si ritrova priva di certezze ma carica di dubbi e terrore. Ruth si ritrova così sola, smarrita ed insicura, circondata dalla paura che la attanaglia e che la costringe a dubitare persino del suo stesso padre, un uomo misterioso ed enigmatico che vive nascosto dietro una maschera di silenzio e pacatezza, grazie alla quale riesce a celare qualche piccola sporca e scomoda verità 

Seppur "persidivista.com" è a tutti gli effetti un romanzo piacevole e scorrevole, risulta necessario, ai fini della lettura e della comprensione, prestare molta attenzione ai personaggi e allo svolgimento della trama, perché pur essendo un romanzo YA ed un thriller per ragazzi, questo libro ha la capacità di riuscire a confondere persino i lettori più grandi e già avvezzi al genere. Nonostante questo piacevole senso di smarrimento, bisogna dire che è stato piuttosto piacevole immergersi nella lettura di questo romanzo, e ancor di più seguire gli eventi misteriosi legati a Ruth e alla sua famiglia.

In romanzo corale, nel quale spiccano particolari e bizzarre voci fuori dal coro, l'autrice riesce a parlare anche di famiglia in modo tenero ma allo stesso tempo misterioso, concentrandosi contemporaneamente sul mistero e sui legami esistenti tra Ruth e i suoi familiari (in particolar modo il rapporto che la lega alla sorellina Bethsabée). Questa unione di temi rende la storia affascinante e credibile, per nulla banale, un romanzo che riesce a coinvolgere il lettore dall'inizio alla fine.

Ciò che infine mi ha colpito è stata la novità che l'autrice ha riservato ai suoi lettori a fine storia: il diario dell'autrice che racconta passo dopo passo, giorno dopo giorno com'è nato il romanzo, il suo personalissimo percorso di scrittura che ha portato la Murail alla pubblicazione di quest'opera. Un'opera semplice ma allo stesso tempo ingarbugliata, a dir poco sorprendete!
Insomma stavolta non riesco a trovare le parole giuste per dirvi quanto questo romanzo mi sia piaciuto, anche se in qualche modo c'ho provato (e spero di esserci riuscito). In sintesi però posso dirvi che questo è uno di quei romanzi "da compagnia" ottimo per i lettori di ogni età, un romanzo che coinvolge travolge dalla prima all'ultima pagina!
See you soon! -Lewis

2 commenti:

  1. Marie-Aude Murail è un'autrice incredibile, finora i suoi libri non mi hanno mai deluso e devo proprio leggere anche questo! *w* Mi ero proprio persa quest'uscita, l'ho intravisto in libreria a sorpresa ed è finito dritto in wishlist :)

    RispondiElimina
  2. Assolutamente da leggere della Murail: Oh boy! e Mio fratello Simple... buona lettura!

    RispondiElimina