lunedì 29 gennaio 2018

Libri Letture e (La) Recensione: So Tutto di Te di Clare Mackintosh

clare mackintosh de agostini

SO TUTTO DI TE

Buongiorno e buon lunedì Evereaders! Anche questa settimana la iniziamo in compagnia di una nuova lettura ed oggi ci gettiamo in campo thriller con Clare Mackintosh ed il suo So tutto di te.

SO TUTTO DI TE di Clare Mackintosh
                                                                                                                  
EDITORE: De Agostini | GENERE: Thriller
PAGINE: 444pp | TITOLO ORIGINALE: I See You
USCITA: 23 gen 2018 | PREZZO: € 17,00 | EBOOK: € 9,99
                                                                                                                  

TRAMA

È il solito viso stanco quello che Zoe Walker, madre quarantenne e divorziata di due figli, intravede riflesso nel finestrino del treno che la sta riportando a casa. È un venerdì come tanti, e dopo un’intera settimana trascorsa ad assecondare un capo impossibile, tutto ciò che desidera è accoccolarsi sul divano tra le braccia del nuovo compagno, Simon. Ma mentre sfoglia impaziente e distratta una copia della London Gazette, la sua mano si blocca di colpo. Perché il volto di donna che pare fissarla da quelle pagine gualcite, un po’ fuori fuoco ma inconfondibile in mezzo alle immagini equivoche delle hotline a pagamento, altri non è che il suo. E se i famigliari insistono che debba trattarsi di un errore o di uno scherzo, Zoe non può fare a meno di restarne turbata, anche quando l’indirizzo web che accompagna la foto si rivela inesistente. La sua inquietudine si trasforma in incubo quando, sullo stesso giornale e corredata dal solito indirizzo Internet, appare la foto di un’altra donna, che in capo a pochi giorni viene ritrovata uccisa alla periferia di Londra. Nessuno, nelle forze dell’ordine o in famiglia, sembra disposto a credere che tra l’omicidio e gli annunci del misterioso sito findtheone.com possa esistere un legame. Ma mentre il conto delle vittime sale inesorabile, il sospetto che quella di Zoe non sia semplice paranoia si fa strada nella mente dell’agente Kelly Swift, abile e impulsiva detective in cerca di riscatto. Personaggi appassionanti, verosimiglianza, e una tecnica infallibile nell’architettare i più astuti colpi di scena: sono queste le qualità che hanno decretato il successo di Clare Mackintosh. Parola di Paula Hawkins, Fiona Barton, Jojo Moyes, Lee Child. E di molti altri ancora.

MY POINT OF VIEW
                                                                     
                                              

Devo ammettere che le letture inaspettate e non programmate risultano essere sempre le più sorprendenti, soprattutto quando si parla di thriller. Stavolta è tutto merito di una amica blogger che mi ha regalato la versione ebook di questo libro per kindle, facendomi una piacevole e gradita sorpresa. Gradita perché questo volume mi è piaciuto proprio tanto, sin dalle prime pagine, che mi hanno conquistato con uno stile fluido e scorrevole e costanti colpi di scena che quasi mi han fatto slogare la mascella.

Attraverso questo stile fluido e scorrevole si susseguono le varie voci narranti dell'opera, quella di Zoe, la madre divorziata protagonista, quella di Kelly, l'astuta detective impelagata in questo strano caso e la voce misteriosa, la quale sin da subito si presenta come la voce del colpevole. Tutto ruota attorno ad uno strano giornale e alle altrettanto strane notizie raccolte in esso, che a quanto pare ne san molto su Zoe e sul suo passato, che la donna cela persino ai suoi stessi cari. Quello che sembra uno scherzo, soprattutto per i familiari della donna, si rivela però essere un enigma complicato e spietato, soprattutto quando viene ritrovata una donna morta a seguito di un articolo che la riguardava, sullo stesso giornale.

Questa è la premessa che da vita al vero e proprio mistero, una spirale di eventi rapidi e scoppiettanti, carichi di colpi di scena e di scene inquietanti, che tengono il lettore sul filo del rasoio già dopo le prime cinquanta pagine. Il ritmo serrato e adrenalinico accompagna il lettore fino al più grande colpo di scena, grande anche più della risoluzione stessa del caso, nella quale è invischiata Kelly, che a mio parere è il personaggio più intrigante e particolare dell'opera. Nonostante intorno alla metà mi era già un po' chiaro chi potesse essere il colpevole, devo però ammettere che le rivelazioni finali mi hanno lasciato comunque a bocca aperta, alimentando la pelle d'oca che m'era partita sin dai primissimi capitoli. Bisogna però riconoscere la bravura dell'autrice che più di una volta ha cercato di sviare il lettore sulla pista esatta, portandolo a sospettare di determinati personaggi, rivelando però alla fine una soluzione del tutto diversa (che però poteva essere interpretabile iniziando a dubitare delle deduzioni delle due protagoniste).

Sorprendete poi è stata la caratterizzazione dei personaggi, descritti e tratteggiati sin nel dettaglio, al punto tale da sembrare reali e con una vita vera tutta loro. Ognuno dei tre narratori viene analizzato nel dettaglio e grazie proprio alle loro voci l'autrice riesce a spingersi sempre più nel loro animo carico di angoscia e segreti, in particolar modo quando si tratta della voce "colpevole" che mi ha angosciato non poco. Ma ripeto, è stata Kelly ad avermi catturato con la sua voce e la sua parte di storia. Grazie a lei ho potuto leggere una storia contorta, complessa e incredibilmente geniale, una di quelle che difficilmente riesce a sbiadire dalla memoria.


L'ho detto e lo ripeto, questo libro è stata una gran bella scoperta, soprattutto perché era la prima volta che sentivo parlare della Mackintosh e mi cimentavo nella lettura di un suo romanzo. Con un esordio (nella mia vita da lettore) come questo direi che si parte decisamente alla grande. Grazie alla mia Amica Nei Libri per il suo regalo ed il suo consiglio! Ora però tocca a me consigliarvelo!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento