giovedì 8 febbraio 2018

Libri Letture e (La) Recensione: Il sole è anche una stella di Nicola Yoon

IL SOLE E' ANCHE UNA STELLA

Buongiorno bentrovati amici! Quest'oggi voglio offrirvi una grande anteprima, uno dei libri da me più attesi in questo nuovo anno: Il sole è anche una stella di Nicola Yoon.


IL SOLE E' ANCHE UNA STELLA di Nicola Yoon
                                                                                                                  
EDITORE: Sperling & Kupfer | GENERE: Narrativa YA
PAGINE: 384pp | TITOLO ORIGINALE: The sun is also a star
USCITA: 18 gen 2015 | PREZZO: € 18,90 | EBOOK: € 9,99
                                                                                                                  

TRAMA

Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un'altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s'innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall'essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia. Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all'altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale - per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.

MY POINT OF VIEW
                                                                
                                                

Cosa succede quando sul tuo cammino da lettore trovi nuovamente un'autrice che con il suo libro di esordio ti ha letteralmente incantato? Be la metti nuovamente alla prova, sperando che il nuovo romanzo possa essere anche meglio. Be la Yoon ha fatto di più, perché è riuscita a scrivere un libro completamente diverso bello quanto il precedente. 

Daniel è Natasha sono due adolescenti diversissimi. Lui è devoto alla sua famiglia, alle sue regole, ma sogna di essere un poeta nonostante i progetti familiari. Ah e cosa molto importante: Daniel è un coreano-americano. Natasha invece è completamente diversa, l'altra faccia della medaglia si potrebbe dire: attenta, scrupolosa e diffidente, a causa di un passato familiare turbolento. Il suo è un carattere forte, nonostante le rinunce e le sconfitte e sogna di poter rimanere negli USA, soprattutto dopo la notizia del rimpatrio forzato causato da suo padre. Perché si, Natasha é originaria della Giamaica ed é una immigrata clandestina. 

Due personalità completamente diverse eppure così vicine, destinate a conoscersi e scoprirsi a seguito di un fortuito e imprevisto salvataggio. Nonostante le battute iniziali e le prime ritrosie da parte di Tasha, si capisce sin da subito che tra i due scatta il colpo di fulmine, uno di quelli potenti e travolgenti, poiché la loro storia d'amore intensa e passionale si sviluppa tutta nell'arco di una sola giornata. 

Questo romanzo però, proprio come Noi siamo Tutto, non tratta di puro e semplice amore adolescenziale, ma bensì, forse soprattutto, di diversità, di abbattimento delle barriere razziali, di coraggio e forza di volontà. La Yoon, con la sua prosa dolce e raffinata, riesce a toccare le corde del cuore dei lettori, così da spingerli a pensare e ragionare su temi assai forti e attuali, quelli con i quali ogni giorno tutti noi o chi ci sta accanto è costretto ad aver a che fare. 

In un romanzo corale come questo, perché anche se velatamente si parla di romanzo corale, la costante emozionale è molto forte e viva, al punto da scombussolare più e più volte non solo i sentimenti dei protagonisti ma anche quelli del lettore. Devo ammettere che questo romanzo mi è piaciuto proprio per questo, per la sua comunicazione diretta ma mai prepotente ed invasiva, per le differenze e le diversità che cercano di separare in ogni modo i due protagonisti, senza però mai riuscirci. Mi è piaciuto perché questo romanzo non da false speranze, ma si sviluppa proprio come si svilupperebbe una storia come questa nella vita reale, anche se qui il destino inizia a giocare sporco sin dall'inizio.

Con "Il sole è anche una stella" la Yoon riesce inoltre anche a narrare un doppio romanzo di crescita, poiché alla fine della storia entrambi i protagonisti ne escono cambiati, in qualche modo vincenti. Grazie all'amore infatti sia Natasha che Daniel maturano ad una velocità incredibile, trovando così il coraggio di contrastare gli imprevisti e le avversità incrociate lungo il cammino della vita. Il destino però a volte sa essere davvero forte e prepotente e in quei casi lo si può soltanto assecondare, nonostante tutto. 


Sapevo che la Yoon non mi avrebbe deluso neppure stavolta, ora però sono curioso di sapere la vostra, quindi quando avrete finito di leggere questo romanzo fatemi sapere le vostre impressioni!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento