lunedì 26 febbraio 2018

Comics Sense: Ms. Marvel - Fuori dalla Norma di G. Willow Wilson e‎ Adrian Alphona

MS MARVEL - FUORI DALLA NORMA

Buongiorno e bentrovati Evereaders, iniziamo questa settimana, una settimana tutta dedicata ad una delle mie eroine preferite, con la recensione al primo volume di Ms. Marvel di G. Willow Wilson e‎ Adrian Alphona.


MS. MARVEL - Ultimi Giorni di G. Willow Wilson e‎ Adrian Alphona
                                                                                                                  
EDITORE: Panini Comics | GENERE: Supereroi
PAGINE: 96pp | TITOLO ORIGINALE: Ms. Marvel #1
USCITA: 05 mag 2017 | PREZZO: € 12,00 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA
Kamala Khan era una normale ragazza di Jersey City, prima di ricevere improvvisamente dei doni straordinari. Ma chi è davvero la nuova Miss Marvel? Un'adolescente? Una musulmana? Un'Inumana? La verità verrà a galla, travolgendo l'intero Universo Marvel! Kamala scopre quanto possano essere pericolosi i suoi nuovi poteri e cerca anche di capire se è ora di fare parte di qualcosa di più grande. Tutto questo, cercando di non fare arrabbiare troppo i suoi genitori. Ma sarà in grado di sfruttare queste nuove abilità o il peso dell'eredità di Miss Marvel si rivelerà troppo gravoso? Kamala Khan non ne ha idea, ma non ha intenzione di tirarsi indietro! II fumetto che sta facendo la storia, dall'acclamata scrittrice G. Willow Wilson (Cairo, Air) e dal disegnatore Adrian Alphona (Runaways).


MY POINT OF VIEW
                                                                
                                                  


Chi segue il blog da un po' conosce la mia ossessione per l'universo Marvel, quello che però non sa questo gruppo di lettori fidati è che questo folle amore è nato solo di "recente", proprio grazie a Ms. Marvel (grazie a Giulio Macaione e Mirka Andolfo per avermela fatta conoscere). Questa "nuova" supereroina ha fatto tanto parlare di se in tutto il mondo, sin da suo primissimo debutto e ancora continua a fare colpo sui lettori e ad ammaliarli con uno charme completamente diverso da quello delle classiche eroine Marvel.

Kamala Khan, la protagonista di questa (e tante altre) serie, è una ragazza di Jersey City che si distingue dalle sue coetanee per etnia e severe regole a cui le tocca sottostare. Lei è una ragazza energica e anche tanto pasticciona, una figlia perfetta e devota, ma soprattutto una nerd patentata! Kamala ama i videogames ed i fumetti, ma ancor di più adora gli Avengers, i supereroi che ogni giorno proteggono il mondo con i loro super poteri. Poteri che anche Kamala vorrebbe possedere per assomigliare anche solo un po' alla sua eroina preferita: Carol Danvers, aka Capitan Marvel. Della bella e coraggiosa eroina però Kamala ha ben poco, soprattutto a livello fisico e atletico, da buona nerd qual è.

Nell'universo Marvel però una cosa è ormai chiara: non esistono certezze e sicurezze e la normalità può mutare in qualcosa di completamente diverso da un momento all'altro, senza preavviso. Questo è infatti quello che succede a Kamala, che dopo esser venuta in contatto con la nebbia terrigena (ad opera di Freccia Nera) si ritrova improvvisamente nei panni della sua eroina prediletta. Il suo non è però un semplice scambio ma una vera e propria mutazione a livello genetico, che conferisce alla giovane mussulmana dei poteri incredibili, grazie ai quali la ragazza capisce di poter apportare il proprio supporto a quel gruppo di eroi che ha sempre ammirato.

Kamala è la supereroina che tutti noi stavamo aspettando; la ragazzina dolce tenera e pasticciona che riesce a far breccia nel cuore dei lettori sin dalla sua prima apparizione, nonostante (o forse proprio per questo) la sua totale "imbranataggine" (che non so se si può dire ma mi piaceva come termine, quindi stavolta perdonatemelo). Ms. Marvel, la nuova eroina che nasce con Kamala, incarna tutti gli ideali moderni dell'indipendenza femminile e allo stesso tempo si fa carico delle diverse realtà che confluiscono tutte nel personaggio di Kamala stessa, attraverso il quale gli autori riescono a parlare di temi assai importanti, come ad esempio le differenze culturali o i rapporti familiari di etnie diverse. 

Stavolta la Marvel, dopo Miles Morales,  si spinge all'interno di una comunità mussulmana per raccontarci proprio la storia di questa ragazza fuori dagli schemi, fuori dalla norma come suggerisce il titolo, che sottolinea l'apertura mentale di casa Marvel e la voglia di arrivare ad ogni tipo di lettore, per poi connetterli tutti, proprio attraverso queste storie che fanno delle avventure ricche d'azione un mezzo per sottolineare delle tematiche assai forti e incisive. Kamala, come Peter Parker in precedenza ad esempio, non deve lottare solo contro i nemici che stravolgono Jersey City, ma si trova quotidianamente a dover fare i conti con la scuola, la severità della sua famiglia e soprattutto con se stessa, attraverso l'accettazione di sé, che è forse il tema centrale di questa fantastica serie.



Io adoro amo Ms. Marvel e ormai sono totalmente e follemente perso di lei, al punto tale da estraniarmi dal mondo circostante quando inizio un nuovo volume della serie. Iniziatelo e mi darete certamente ragione!

See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento