mercoledì 11 aprile 2018

A Tutto Manga: Oltre le Onde di Yuhki Kamatani (Recensione)

OLTRE LE ONDE

Questo mercoledì porta con se solo fantastiche novità! E' ora il tempo di parlare di un fumetto incantevole che mi ha lasciato senza fiato: Oltre le Onde (Shimanami Tasogare) di Yuhki Kamatani.
OLTRE LE ONDE di Yuhki Kamatani
                                                                                                                  
EDITORE: J-POP Manga | GENERE: LGBT
 VOLUMI: 1 (in Corso) | TITOLO ORIGINALE: Shimanami Tasogare
USCITA: 11 apr 2018 | PREZZO: € 5,90 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA

Tasuku, a pochi giorni dall’inizio delle vacanze estive, teme che i suoi compagni di classe abbiano intuito il suo orientamento sessuale dopo aver scoperto il tipo di video che guarda di nascosto. Il ragazzo reagisce in un primo momento negando, anche con se stesso, la sua vera natura, fino a quando per la disperazione non decide di farla finita. Ma nel momento più buio una donna indecifrabile gli si para davanti, quasi invitandolo a seguirla in una strana abitazione... in cui si raduna un gruppo di persone con esperienze simili alle sue. Per Tasuku inizia così un processo di guarigione e di riflessione sul genere, la sessualità, l’amicizia e il rispetto.

MY POINT OF VIEW
                                                                          
                                                 


Emozionante come pochi altri manga, questo slice of life a tematica LGBT mi ha fatto venire la pelle d'oca, dalla prima all'ultima pagina. In giro, soprattutto nel campo dei manga, di fumetti che trattano questa tematica, che parlano di omosessualità,  ce ne sono tanti, ma nessuno è dolce, intenso e profondo come questo primo volume di Oltre le Onde.

Mancano pochi giorni alla fine della scuola, pochi giorni all'inizio dell'estate e per Tasuku sta per iniziare un periodo infernale, non riferito certo al caldo. Alcuni dei suoi amici hanno scoperto alcuni video a tematica gay sul suo cellulare, iniziando così a spargere la voce sul suo orientamento sessualità, cadendo però nella presa in giro. Come è noto ferisce più una parola che una spada e per il giovane protagonista si aprono improvvisamente le porte dell'inferno. Deciso a farla finita, pronto a gettarsi da un pianale, Tasuku viene fermato da una visione quasi eterea, una donna che si lancia nel vuoto senza remore e senza pensieri. 

Per correre in suo aiuto, per andare ad avvertire i potenziali altri abitanti della casa, Tasuku finisce in un luogo quasi incantato, dove il tempo sembra scorrere in modo diverso: il Salotto di Conversazione, proprietà della giovane donna che ha visto lanciarsi nel vuoto, la Signora Qualcuno. Grazie a questa misteriosa donna, ai suoi silenzi e i suoi sguardi freddi e alienanti Tasuku sembra ritrovare un briciolo di felicità, che però risulta essere un semplice miraggio, quando si ritrova costretto a tornare a scuola e a fare i conti con gli sguardi e il chiacchiericcio generale.

In questa incantevole storia confluiscono davvero un'infinità di tematiche diverse, tutte legate da un filo conduttore, l'enigmatica Signora Qualcuno, che sembra attirare a sé personalità diverse e angosciante. Si parla di pregiudizi e malelingue, di coraggio e della riscoperta di se stessi. Si parla di omosessualità, ma con una delicatezza e una raffinatezza assai rare. L'autrice infatti riesce, con incredibile talento, a tratteggiare un profilo mondiale, una paura che accomuna il popolo giapponese al resto del mondo. Apre una finestra su un mondo contemporaneo a cui non sempre prestiamo caso. Ovviamente ci mostra quella che è la realtà giapponese, che poi non è così diversa da quella nostra e del resto del mondo. 

Nonostante si parli di una tematica tanto forte e tanto attuale, l'autrice non ne parla con fare ridondante e nemmeno con un tono sfrenato, che assale, un tono di protesta e di sensibilizzazione, ella riesce a sensibilizzare il lettore, a fargli provare le stesse emozioni del protagonista, attraverso un tono dolce e delicato, quasi come se stesse offrendo al suo lettore un fiore raro e fragile, che è un po' come ci appare Tasuku.

Accanto ad una così bella e intensa trama ci sono poi dei disegni semplicemente incantevoli, dal tratto morbido e raffinato, elegante sotto diversi punti di vista, che poi muta a volte anche in sensualità, attraverso gesti semplici e quotidiani, scanditi soprattutto dalle azioni "bizzarre" della signora Qualcuno. Forme sinuose e delicate, paesaggi d'incanto e posa poetica danno vita a tavole semplicimente indimenticabili.

Questo è senza dubbio una lettura fresca e travolgente che amerete leggere, soprattutto nel periodo estivo; per questi e per tanti altri motivi, non lasciatevela scappare!
See you soon! - Lewis

Nessun commento:

Posta un commento