lunedì 4 giugno 2018

A Tutto Manga: Pendulum n.1 di Claudia Giambusso (Recensione)

PENDULUM

Buongiorno e buon lunedì amici di Everpop! Iniziamo questa nuova settimana insieme ad un manga tutto nuovo: Pendulum di Claudia Giambusso.

PENDULUM di Claudia Giambusso
                                                                                                                  
EDITORE: Mangasenpai | GENERE: Shojo Fantasy
 PAGINE: 112 pp | TITOLO ORIGINALE: -
USCITA: 10 giu 2018 | PREZZO: € 6,90 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA

Il Regno di Pendulum è spaccato in due. Due grandi potenze, infatti, ne controllano i territori: i Moon Light e i Bloody Rose. Quest’ultimi sono esseri demoniaci in continua lotta contro gli umani per aggiudicarsi il potere assoluto. Lucien è la flglia adottiva di Re William, Signore dei Moon Light e di Pendulum del Nord. Dopo l’atroce morte del Re, la ragazza dovrà fare i conti con un destino oscuro e pieno di sofferenza; inoltre il suo misterioso passato risorgerà dalle tenebre sconvolgendo totalmente la sua vita. Così come li regno di Pendulum, anche il cuore di Lucien è diviso in due.

MY POINT OF VIEW
                                                                   
                                                   

Nuovo manga, nuove storie e nuovi protagonisti sbarcano nella scuderia di Mangasenpai. Stavolta lo shojo si tinge di avventura con una storia tutta fantasy fatta di regni maestosi, principi, principesse e demoni spietati. A tessere le trame e dar vita i personaggi ci pensa Claudia Giambusso, un'esordiente che da subito prova del suo talento sin dalle primissime tavole, caratterizzate da una precisione e un'accuratezza comuni ad autori di certo non alle prime armi.

Nonostante la serie nasca e si sviluppi per seguire il filone dei fantasy "rosa", quelli dove la costante romantica è molto forte, la trama si sviluppa in maniera imprevedibile, soprattutto sulle battute finali di questo primo volume, che ci regala una serie di colpi di scena sempre più strabilianti. Tutto ruota attorno alla vita di Lucien, un'orfana che vive al castello del Regno di Pendulum grazie alla misericordia e la bontà del re che, trovandola dopo una battaglia contro i demoni, scelse di crescerla come una figlia. Da sempre i pensieri ed il cuore di Lucien, e quindi conseguentemente anche la sua stessa vita di corte, ruotano attorno a Haxel, figlio maggiore nonché erede al trono, di cui la ragazza è follemente innamorata, senza però sapere di essere ricambiata.

A seguito del ritorno del re e del principe da una lunga spedizione, la vita di corte sembra riprendere il suo normale corso, a partire dal ballo in onore dell'ultima missione del re. La serata parte senza intoppi, se non fosse per il ritardo della protagonista, e quando tutto sembra andare per il meglio, quando i due protagonisti si apprestano a danzare, la quiete viene infranta all'istante. Il ballo viene interrotto da un inaspettato attacco al castello, da parte di un perfido gruppo di demoni che calano il loro oscuro artiglio persino sul re.


Senza dilungarmi troppo e cadere nello spoiler, aggiungo soltanto che questo avvenimento è il punto di svolta di questo primo albo, l'evento che stravolge tutto e getta i protagonisti nelle vere e proprie arie "da fantasy". Senza mettere (completamente) da parte l'aspetto romantico e dolce della storia, l'autrice riesce a focalizzare, all'istante, l'attenzione sulla lotta ai demoni, sul passato dei personaggi e sul destino della protagonista. Rivelazioni sconvolgenti e tristi perdite costringeranno la giovane e bella Lucien a scendere in campo, a farsi avanti per salvare il regno che da sempre l'ha ospitata e protetta, affiancare l'amato Haxel e mantenere una promessa importantissima.

Nonostante le sole 115 pagine bisogna riconoscere che la Giambusso sia riuscita a tessere una trama già incredibilmente interessante, ricca di interrogativi che catturano l'attenzione del lettore e che circondano i personaggi, rendendoli affascinanti e misteriosi allo stesso tempo. Lucien e Haxel ci rivelano ben poco, se non i sentimenti che provano l'una per l'altro, ma nonostante questo però bisogna riconoscere che la loro caratterizzazione non è male, soprattutto quando li vediamo attraverso gli occhi dell'altro/a. E' chiaro sin da subito che entrambi non sono personaggi stereotipati, i classici cliché che si possono trovare in storie come questa, anche se un piccolo rimando ad un famosissimo fumetto (Marmalade Boy) io l'ho trovato, ma non voglio dirvi come e perché!

Per quanto riguarda i disegni invece, per riagganciarmi alle parole iniziali, va riconosciuto il talento dell'autrice che si mostra attraverso uno stile pulito, semplice e lineare, che già in questo primo volume dimostra una certa maturità stilistica, che spero possa soltanto crescere nei prossimi volumi. Interessante è il lavoro sugli sfondi, che in fumetti del genere fantasy hanno una certa importanza e che in questo volume riescono a passare a pieni voti.


Insomma, un primo interessantissimo volume che apre le porte ad una serie che spero possa essere florida e quantomeno longeva, visto che a quanto pare avrà tanto da raccontarci e tanti altri enigmi da proporci. Io faccio il mio in bocca al lupo all'autrice e vi saluto dandovi appuntamento al prossimo volume!
See you soon! -Lewis

1 commento:

  1. Mamma mia, mi sono innamorata! *_* mi ispira un sacco questo manga! Peccato che quest'anno non sono potuta andare all'Etnacomics, ho letto che veniva presentato li.. *piango*

    RispondiElimina