venerdì 2 settembre 2016

Libri a Tappe: Metro 2035 di (Tappa 5: Il mondo dei videogiochi)


Buongiorno Evereaders, anche oggi ho il piacere di ospitare una nuova tappa di un blogtour, stavolta è il turno di Metro 2035, il terzo capitolo della Saga Metro. Come ben saprete, il mondo di Metro esiste anche in formato videoludico, e quindi...oggi ve ne parlo!

METRO 2035
di Dmirtry Glukhovsky

                                                                                           

TITOLO ORIGINALE: Metro 2035

EDITORE: Multiplayer Edizioni

GENERE: Sci-fi Apocalittico

PAGINE: 576

PREZZO: 19,90€

USCITA: 1 set 2016


TRAMA

Artyom è cresciuto e cambiato, non è più il ragazzo romantico di un tempo - ma sarà pronto per la verità? Da quando una guerra nucleare ha devastato la Terra, gli ultimi moscoviti sono sopravvissuti cercando di costruire una nuova civiltà nelle profondità della vecchia rete della metropolitana. Questa presunta sicurezza, però, fa presto a dimostrarsi ingannevole: infatti, due anni dopo essere stati salvati da Artyom, gli abitanti sono minacciati da epidemie che mettono a rischio l'approvvigionamento di cibo e da conflitti ideologici sempre più gravi. L'unica salvezza pare risiedere in un ritorno in superficie: ma questo è ancora possibile? Contro ogni logica, Artyom tenta un viaggio senza speranza apparente verso un mondo il cui silenzio misterioso nasconde un terribile segreto...

IL MONDO VIRTUALE DI METRO

Sulla scia del successo riscosso da Metro 2033, nel 2010 è stato creato il primissimo videogame ispirato al romanzo di Dmitry Glukhovsky: un videogioco d'azione, con ambientazione post apocalittica, a cavallo tra il survival, l'horror, e lo sparatutto.
Il gioco venne prodotto e sviluppato da 4A Games, una casa Ucraina, che insieme all'autore dei romanzi, decise nel 2009 di dar vita al mondo dello scrittore russo, e nel marzo del 2010 rilasciò il gioco per PC e Xbox 360.
Il gioco è ambientato nella Mosca del 2033, colpita da una guerra nucleare, nella quale i sopravvissuti sono costretti a vivere nelle metropolinate della capitale, opprimenti e destabilizzanti. La guerra nucleare ha portato con se anche la nascita di strane creature, che si nascondono nel buio, i Tetri, esseri umanoidi dalle strane e potenti capacità psichiche, coloro che hanno vinto la battaglia per la sopravvivenza, e quindi eredi della Terra. Il protagonista di questo videogioco è Artyom, il quale viene incaricato dal patrigno, Hunter, di portare un messaggio importante alla Stazione Polis, per avvertirli della presenza dei Tetri.
Inizia da qui il viaggio del protagonista, contraddistinto da lotte, sparatorie, e mostruosi esseri malvagi, un viaggio tra stazioni e luoghi in disuso. Una storia carica di ansia e adrenalina.

Successivamente all'uscita di Metro 2033, la 4A Games e Koch Media, rilasciarono un secondo capitolo della serie: Metro Last Light, nel maggio del 2013, che segue la stessa impostazione survival/sparatutto del precedente capitolo. Inizialmente prodotto per essere rilasciato nell'estate del 2012, l'uscita venne poi posticipata a causa di problemi alla primavera dell'anno successivo. A differenza del precedente capitolo, stavolta il videogioco venne prodotto anche per la piattaforma PS3 (Play Station 3).
Stavolta il gioco è ambientato l'anno successivo al capitolo precedente, nelle rovine della Mosca post-apocalittica che ci era già stata presentata in precedenza. Mostruosi e temibili mutanti scorrazzano per cielo e per terra, dando del filo da torcere ai sopravvissuti. Ma il nemico stavolta non si nasconde solo tra i mutanti, ma bensì anche tra gli stessi umani, che divisi in stazioni, si contendono la supremazia della terra, tra continue e catastrofiche guerre. Anche stavolta il protagonista è Artyom, ormai ranger, mosso però stavolta da sentimenti contrastanti e tanta tanta angoscia, ma allo stesso tempo guidato dalla speranza. Ad aiutare Artyom stavolta ci sono Khan e Anna, che insieme all'amico scoprono del Tetro sopravvissuto all'esplosione dell'anno prima. Anche stavolta le lotte sono accese e travolgenti, e catapultano il videogiocatore fin dentro la storia.

Nell'agosto del 2014 è stato poi rilasciato il cofanetto Metro Redux, per Xbox One e PS4, contenente i due capitolo di Metro rimasterizzati, rimaneggiati poi anche per Mac.

I due capitoli della saga sono stati entrambi ben accolti dai videogiocatori italiani, che in determinati casi, spinti dalla curiosità del videogioco, hanno persino recuperato i romanzi a cui erano ispirati i due giochi. La grafica, in particolare del secondo, è ben caratterizzata, così come ambientazione, background, e colonne sonore. Una serie interessantissima per tutti gli amanti del genere sparatutto.

Un post "d'impatto" no? O preferite "mirato"? Sono pessimo con le battute, lo so! Detto questo, vi invito a seguire il Blog Tour tappa dopo tappa.
See you soon! -Lewis


9 commenti:

  1. Premessa: Non sono molto appassionato di videogiochi, e quindi di quel mondo ne conosco poco. Per quanto riguarda questo sembra molto interessante, ed anche molto bello graficamente. Senza ombra di dubbio preferisco il libro, ma ad un videogiocatore questi piaceranno moltissimo.

    RispondiElimina
  2. Io non gioco un granché ai videogiochi, ma mio fratello questo in particolare so che lo adora, lo vedo giocarci spesso! Non per niente ho scoperto i libri grazie a lui (:

    RispondiElimina
  3. Interessantissimo post!
    Comunque, partecipo per vincere l'intera trilogia :)
    Email: marco.smeraldi8@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Post molto interessante. Il videogioco mi intriga però questa cosa che fanno i capitoli su diverse piattaforme, per costringere i giocatori a comprarlo, è davvero brutta. Vorrei prendere il gioco per la play3. Comunque partecipo per l'intera trilogia, la mia mail è:

    Aleks_como@yahoo.it

    Grazie dell'opportunità!

    RispondiElimina
  5. Io e i videogiochi proprio non andiamo d'accordo! Tuttavia mi piacerebbe avere l'occasione di leggere l'intera trilogia, e vi ringrazio per quest'opportunità! :3

    andibelieveinabookagain@gmail.com

    RispondiElimina
  6. Qui sono totalmente ignorante in materia....e diciamocela tutta sono una schiappa a giocare....comunque sia tappa interessante :-)

    RispondiElimina
  7. a me i videogiochi piacciono, anche se non quelli troppo caotici! e la trilogia sembra bellissima

    RispondiElimina
  8. Stupendi entrambi i videogiochi, hanno quell'atmosfera tetra e tesa che ti fa venire voglia di giocarli a luci spente e con le cuffie, per entrare totalmente dentro la Metro.
    Partecipo per la trilogia, la mia email è denyaurora@gmail.com

    RispondiElimina
  9. Wow, i videogiochi sembrano STUPENDI!!! Chiederò a mio cognato (molto più esperto e fornito di me in questo campo) se ha la versione per l'xbox.... mi piacerebbe dare una sbirciata al videogioco!!!

    PS: partecipo per la trilogia, la mia mail è eleonora.ci92@gmail.com

    In bocca al lupo a tutti!!!

    RispondiElimina