martedì 3 aprile 2018

COMIC(ON)OFF 2018: Un mese di mostre e fumetti


COMIC(ON)OFF 2018

Bentrovati Evereaders! Anche oggi si torna a parlare di questa Ventesima edizione del Napoli Comicon! Nel post odierno scopriamo insieme le magnifiche mostre protagoniste di questa nuova edizione del ComiconOFF.





L'altra faccia della fiera, il Comic(on)off, che ormai da anni si occupa delle principali mostre ed eventi legati alla fiera del fumetto napoletana, anche quest'anno ha tanto da offrire, ma soprattutto stupire i fan del mondo nerd. Partiamo quest'anno dal Goethe-Institut di Napoli dove ad attenderci c'è la mostra dedicata a MADGERMANES di Birgit Weyhe:
ogo "'77 Anno Cannibale" della Comicon Edizioni.

MADGERMANES di Birgit Weyhe 
Goethe-Institut Napoli Dal 19 marzo al 13 luglio
"Da dove nascono i ricordi?" Questa domanda è il punto di partenza dal quale nasce Madgermanes di Birgit Weyhe, fumetto comico composto da tre storie che, partendo da fatti realmente accaduti nella ex Germania dell'est negli anni '70, si trasformano in un divertente e surreale racconto diaristico. Madgermanes era il nome dato dai tedeschi ai circa 20.000 lavoratori a contratto che arrivavano nell'ex DDR dal Mozambico per via dei programmi internazionalisti. Con la caduta del muro di Berlino i permessi di soggiorno dei lavoratori vennero revocati ed i lavoratori rimandati nel paese d'origine sconvolto da una guerra civile. Birgit Weyhe ha raccolto le testimonianze dei protagonisti di questa storia incredibile, andando ad intervistarli in Kenya e in Uganda, e riportando nel suo importante lavoro di graphic novel i loro sentimenti e i loro ricordi, costruendo un dialogo visuale fra la cultura europea e quella africana. Madgermanes ha vinto il Max und Moritz Preis nel 2016 ed è stato esposto anche al Festival Internazionale di Amadora, in Portogallo. In esposizione alcune tavole tratte anche dai lavori precedenti dell’autrice: Zugvögel (2011) e In Himmel ist Jahrmartkt (2013). La mostra è realizzata in collaborazione con Internationaler Comic-Salon Erlangen.

Spostiamoci ora all'Ordine dei Giornalisti di Napoli, dove ogni anno la Fiera si fa sentire sempre di più. Quest'anno ospite dell'Ordine è la mostra Salvezza di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso:

SALVEZZA di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso 
Ordine dei Giornalisti della Campania Dal 29 marzo
Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso nel 2017 si imbarcano sulla nave Aquarius di "Sos Mediterranéè" per seguire il lavoro dell'ONG durante le operazioni di salvataggio dei migranti nel mare Mediterraneo. Nasce così un intenso reportage di graphic journalism, SALVEZZA, che racconta questa esperienza attraverso tavole a fumetti di grande forza, che ci fanno avvicinare alle storie dei tanti protagonisti di questa storia. "Ci imbarchiamo perché vogliamo raccontare più fronti - racconta Rizzo - Il fronte degli operatori e quello dei migranti, ma anche un nostro punto di vista personale, intervenendo come figure della narrazione: non sappiamo quanto staremo a bordo o cosa vedremo, specie con una situazione in divenire per le conseguenze degli accordi con la Libia, del codice Minniti e alla luce delle tensioni dopo le recenti vittime in mare. La volontà è sfruttare il medium fumettistico per andare oltre la fredda ricostruzione di cronaca. La fruizione del fumetto è più attiva rispetto a un documentario o un servizio telegiornalistico, permette una partecipazione, e inoltre possiamo sfruttare la vicinanza dei bambini al medium: speriamo che questo libro sia uno strumento utile per gli insegnanti, ma puntiamo anche a una dignità documentaria". In anteprima nazionale le bellissime tavole del fumetto uscirà a maggio per la collana Feltrinelli Comics. La mostra si inserisce nel circuito COMIC(ON)OFF ed è realizzata in occasione di COMICON Salone Internazionale del Fumetto (28 aprile - 1 maggio Mostra d’Oltremare). COMICON ospita il 30 aprile 2018 dalle 10:00 alle 14:00 presso la Sala Italia (Mostra d’Oltremare) il corso di formazione realizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Campania sul tema GIORNALISMO E FUMETTO. Intervengono Ottavio Lucarelli - Presidente Ordine dei Giornalisti della Campania, Marco Rizzo - giornalista e scrittore, Lelio Bonaccorso - fumettista, Vito Foderà - giornalista , Sergio Nazzaro - giornalista e scrittore.

Buio e misterioso sarà invece lo spazio espositivo della Feltrinelli di via Chiaia, con la mostra dedicata a Winshluss:

NELLA FORESTA BUIA E MISTERIOSA di Winshluss 
La Feltrinelli Libri e Musica Dall’1 aprile al 2 maggio
Pubblicato in Francia da Gallimard e vincitore nel 2016 della prestigiosa Pepita d’Oro alla 32^ edizione del Salone del Libro e della Stampa per ragazzi di Montreuil, Nella foresta buia e misteriosa di Winshluss è il primo volume della nuova collana "Gli Scugnizzi" di COMICON Edizioni dedicata ai più giovani che verrà presentata in occasione di COMICON. Nella foresta buia e misteriosa è un'avventura che si trasforma in favola, un percorso di crescita per Angelo, il protagonista della storia, che dopo essere partito con la famiglia si troverà solo a seguito di una serie di divertenti equivoci e, lungo la strada che lo riporterà dai suoi cari, farà la conoscenza di molti personaggi fantastici e incredibili, come Fabrizio, lo scoiattolo che voleva essere un uccello, ma anche formiche soldato, orchi, fate e divinità dei boschi. Un’avventura che si trasforma in favola per diventare un percorso di crescita. Un’avventura per ragazzi ma anche un’avventura che fa tornare ragazzi. La mostra si inserisce nel circuito COMIC(ON)OFF ed è realizzata in occasione di COMICON Salone Internazionale del Fumetto (28 aprile - 1 maggio Mostra d’Oltremare) che festeggia la ventesima edizione.

Non mancheranno gli appuntamenti in Galleria HDE con Luca Russo ed il suo  affascinante e sognante Nottetempo (edito Tunué) prima, dal 5 al 19 aprile, e Lorenzo Mattotti con la sua mostra Impressioni, che ci terrà tutti incollati alle tavole dal 26 aprile al 15 giugno.

Sul tema delle variazioni si discuterà invece all'Institut Français di Napoli, con Blutch ed il suo Variations:

VARIATIONS di Blutch 
Institut Français Napoli Dal 12 aprile al 2 maggio
Christian Hincker, in arte Blutch, è uno degli autori attualmente più influenti del fumetto francese, classe 1967, vincitore nel 2009 del Grand prix de la Ville al Festival di Angouleme. COMICON espone per la prima volta in Italia le bellissime tavole originali di Variations, edito in Francia da Dargaud, lavoro in cui l’artista reinterpreta le pagine degli autori di riferimento per la sua formazione: da Crepax ad Uderzo, da Manara a Mezieres. Quasi come un musicista jazz, Blutch entra in un dialogo atipico con i maestri mondiali della Nona Arte, utilizzando sempre il bianco e nero e pur mantenendo uno stile proprio ben evidente, riesce a creare nuove storie e a imporre nuove domande al lettore. L’autore incontrerà il pubblico all’istituto di cultura francese il 28 aprile alle 20:30.

Si passa poi ad una delle fumettiste più dolci e amate del mondo intero. La napoletana che ha conquistato gli USA, Mirka Andolfo:

MIRKA ANDOLFO - Premio Spaccanapoli 2017 in mostra
SLASH ART/MSIC Dal 15 aprile al 15 maggio (Lun: 10:00 - 18:00, Mar - Dom: 10:00 – 1:00) 
A cura di alino, Bruno De Fazio, Davide Caci e Mirka Andolfo, la direzione dello Slash Art/Msic, ideazione e organizzazione a cura di Spaccanapoli Online. Spaccanapoli Online e COMICON realizzano la mostra dedicata alla vincitrice del Premio Spaccanapoli 2017: Mirka Andolfo. A conclusione della XIX edizione del COMICON, Salone Internazionale del Fumetto, Mirka Andolfo si aggiudica per il secondo anno consecutivo il premio per la migliore produzione fumettistica partenopea dell’anno appena trascorso con il volume ControNatura, pubblicato da Panini Comics a novembre 2016. Il premio, giunto ormai alla sua quarta edizione, nato dal felice connubio tra la webzine di cultura ed eventi in città Spaccanapoli Online e COMICON, ha coinvolto dieci tra i principali disegnatori partenopei che si sono distinti nel 2016 sul territorio nazionale ed estero. A coronamento di questo riconoscimento, Spaccanapoli Online e COMICON hanno scelto da quest’anno di dedicare una mostra personale al vincitore del Premio dell’edizione precedente, inserita nel circuito eventi COMIC(ON)OFF 2018. Da domenica 15 aprile a martedì 15 maggio ripercorreremo insieme la sua carriera, partendo dagli esordi sul web, i lavori da colorista e fumettista per case editrici in Italia e all’estero, per arrivare ad oggi, alla tavola con la quale si è aggiudicata il premio. Il tutto in attesa della XX edizione di COMICON!

Comicon però non abbraccia la sua cultura e l'arte di Napoli, ma anche della sua provincia e protagonista quest'anno è anche la città di Pompei, con una mostra ad essa dedicata:

POMPEI di Frank Santoro 
MANN - Museo Archeologico Nazionale Napoli Dal 18 aprile al 31 maggio
Frank Santoro è un giovane artista americano, considerato fra i più interessanti autori statunitensi di graphic novel. Qualche anno fa ha fondato a Pittsburgh - Pennsylvania, una scuola di fumetto, che è anche un centro per la produzione di fumetti e sede per residenze d'artista, acquistando attraverso il crowdfunding un edificio nel quale vive e lavora e che, in breve tempo, è diventato un punto di riferimento per la scena indipendente negli States. POMPEI, edito da 001 Edizioni, suo ultimo lavoro che COMICON porta in mostra nella splendida cornice del MANN, è ambientato nel 79 dc., poco prima dell'eruzione del Vesuvio ed ha per protagonisti Flavius, pittore di buona fama, e Marcus, il suo giovane assistente. I disegni di Santoro sono altamente espressivi ed essenziali, le tavole monocromatiche rendono omaggio al periodo pompeiano ed alla famosa tonalità di rosso che ne deriva. «I disegni di Santoro sono meravigliosi; richiamano gli illusionistici affreschi romani e i disegni di Giacometti e di Émile Bernard, ma dotati del dinamismo dei fumetti» The Comics Journal.

Altro luogo importante e strategico per la città di Napoli rimane il suo Aeroporto, dove quest'anno si tinge di arte grazie alla kermesse, con una mostra tutta dedicata ai XX Anni del Comicon! Rimanendo a tema aeroporto prepariamoci inoltre a viaggiare con la prossima mostra:

DA KOREA 2145 A OMEGHA di Enzo Troiano 
In Form of Art Dal 20 aprile al 3 maggio
Il pubblico partenopeo potrà ammirare le tavole originali dell’artista Enzo Troiano, nato a Vercelli ma da anni adottato dalla città di Napoli, presso la sede della Scuola d’arte In Form of Art: in esposizione opere tratte da Korea 2145 che verrà presto rieditato, grazie ad un recentissimo accordo, da Douglas Edizioni fino ad arrivare alle illustrazioni Omegha realizzate per Giochi Uniti. L’inaugurazione si terrà venerdì 20 aprile alle ore 19:00. La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00, mentre nei giorni del COMICON sarà aperta dalle 10:00 alle 20:00 senza interruzione e si concluderà il 3 maggio.

Non dimentichiamo però i preziosi alleati della fiera. Da anni ormai la Scuola Italiana di Comix è un partner importante per il Comicon e anche quest'anno si darà da fare, ospitando una mostra...fantascientifica:

PERRY RHODAN - LA NUOVA FANTASCIENZA di Marco Castiello
Scuola Italiana di Comix Dal 20 aprile al 20 maggio
SI conferma come sempre la collaborazione della Scuola Italiana di Comix, attiva a Napoli da decenni, che inaugura in occasione di COMICON e in collaborazione con il Goethe-Institut una mostra dedicata a Marco Castiello e la trasposizione a fumetti dei romanzi di Perry Rhodan pubblicati in Germania da Cross Cult. Formatosi all’Accademia di Belle Arti, laureandosi in scenografia, Marco Castiello ha lavorato per grandi case editrici come Marvel Comics, Top Cow, DC Comics e Dark Horse. E’ in occasione di questa mostra che , per la prima volta viene presentato a Napoli il suo lavoro per l’editoria tedesca ed è la prima volta che si parla di fantascienza “teutonica”.

Menzione speciale va alla prossima mostra, tutta dedicata ad una delle serie (per me) più belle del vasto panorama fumettistico:

BLACKSAD di Juanjo Guarnido/ Juan Diaz Canales 
Instituto Cervantes de Napoles Dal 2 maggio al 2 giugno
Conosciuta e rinomata soprattutto in Spagna e Francia, ma apprezzata anche nel resto del mondo, la serie “noir” Blacksad è realizzata dagli autori spagnoli Juan Díaz Canales (testi) e Juanjo Guarnido (disegni) in 5 albi dalla cadenza irregolare, pubblicati prima in Francia per Dargaud, quindi nel resto del mondo, ed in Italia da Rizzoli-Lizard. Devota ad atmosfere cinematografiche di stampo soprattutto Hard-Boiled, miscela stile e ironia con la serietà dei romanzi gialli; la caratteristica tutta relativa al fumetto è però la somatizzazione antropomorfa di animali, spesso stereotipati per il ruolo che ricoprono. Dal protagonista John Blacksad, appunto, un gatto cinico e affascinante, sempre con il suo trench marrone, al suo assistente, la donnola Weekly, seguiti da cani come poliziotti, rettili come delinquenti etc. Il tutto ambientato nella New York anni 50, con un realismo volutamente dettagliato in contrasto con i personaggi animaleschi. In Italia, e a COMICON che festeggia i suoi 20 anni di attività, in anteprima, è annunciata la prima ristampa integrale di tutte le storie fin qui pubblicate.

Mi son conservato per il finale il piatto forte, la mostra che tra tutte mi attira maggiormente:

MANNHERO - Gli Eroi del Mito dall’Antichità a Star Wars
MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli Dal 4 maggio
La saga di Star Wars rappresenta una delle più grandi storie mitologiche della nostra epoca, i cui personaggi, anche se collocati in un remoto futuro, recitano in un dramma mitologico classico. La mostra MannHero narra il viaggio dell’Eroe, un percorso che mette in luce gli eroi di tutte le epoche, che seppur infinitamente vari, restano immutati nella loro struttura di base. Forti sono le analogie tra gli eroi della mitologia classica e quelli della saga di Star Wars. MannHero vuole raccontarne il parallelismo, alcune tematiche sono imprescindibili per gli eroi classici del mito come per quelli di Star Wars, perché il fulcro della mostra è che gli eroi sono uomini. La memoria, il viaggio, la giustizia, la famiglia, le lacrime, la redenzione e la gloria dei vinti sono gli snodi fondamentali per un confronto diretto tra i protagonisti dei miti dell’antichità a quelli della saga di Star Wars, ovvero tra la mitologia classica e quella moderna da essa mutuata. La mostra è un rincorrersi tra statue, dipinti, mosaici classici e tecnologie aliene e fantascientifiche, che immergeranno il visitatore in un ambiente fantastico. Chi è Darth Vader, se non un novello Eracle, un bambino prodigio corrotto dalle forze del male, che lo conducono dapprima alla follia ed all’annientamento della propria famiglia, e solo alla fine, con un grande atto di redenzione e sacrificio torna nell’olimpo dei giusti. Tutte le civiltà hanno dei miti e degli eroi in cui riversano le proprie aspirazioni, le conquiste e il significato più profondo della vita. Sin dall’antichità gli eroi del mito ci appassionano e ci ispirano perché servono a descrivere le esperienze degli uomini e ci mostrano di che cosa siamo capaci come individui. La mostra è prodotta da MIBACT/MANN; Supervisione e Direzione di Paolo Giulierini (Direttore MANN); Ideazione e Direzione Artistica di Ciro Sapone (regista e produttore). Direzione Scientifica di Mario Grimaldi (archeologo e professore S.O.B.). Grafica - App AR/VR - Web e Social ITALIAN ZOETROPE. Computergrafica 2D/3D - Ologrammi - Videogames ACCADEMIA del FANTASTICO. Cosplayer ufficiali Lucasfilm 501st ITALICA GARISON.

E NON E' CERTO FINITA QUI! Rimanete sintonizzati per scoprire i maggiori Eventi che caratterizzeranno questa Ventesima Edizione del Napoli Comicon, che già da ora si prospetta essere una delle migliori di sempre! Per saperne di più visitate il sito, dove potrete ancora acquistare i biglietti per i quattro giorni di fiera!
See you soon! Lewis

Nessun commento:

Posta un commento