martedì 3 aprile 2018

Liete Novelle: Aqualung 2 di Jacopo Paliaga e French Carlomagno (Recensione)

AQUALUNG

Buongiorno e buon martedì amici di Everpop! Pronti a tornare a Cold Cove in compagnia di Jacopo Paliaga e French Carlomagno? Un nuovo capitolo di Aqualung aspetta solo noi!

AQUALUNG 2 di Jacopo Paliaga e French Carlomagno
                                                                                                                  
EDITORE: BAO Publishing | GENERE: Fantascienza
 PAGINE: 192pp | TITOLO ORIGINALE: Aqualung #2
USCITA: 01 giu 2017 | PREZZO: € 19,00 | EBOOK: € 6,54
                                                                                                                  

TRAMA

La tranquillità sembra tornata a Cold Cove, dopo i rutilanti combattimenti che hanno reso la teenager Holly Greenberg una supereroina a tutti gli effetti. Ma le minacce non sono finite, e la ragazza dovrà tornare a combattere, circondata da un nuovo cast di personaggi, per proteggere la propria famiglia.

MY POINT OF VIEW
                                                                          
                                                 

Talento. Ogni volta che parlo di Jacopo Paliaga e French Carlomagno non posso che pensare a questa parola, perché loro di talento ne hanno davvero tanto, basti pensare alla velocità con la quale realizzano le loro opere, ognuna delle quale si caratterizza per una qualità a dir poco sorprendente, o anche solo per la perfetta combinazione tra trama e disegni, che di volume in volume cresce sempre più, sottolineando l'affiatamento tra i due autori e la loro passione per un lavoro che rende le nostre giornate più allegre e esplosive!

Si torna per la seconda volta a Cold Cove, un paesello sperduto dal mondo che ospita personaggi fuori dalla norma e esseri alquanto bizzarri e atipici. Questo sembra un luogo tranquillo, ma già dallo scorso volume abbiamo scoperto che "Tranquillità" non è il termine adatto a descriverlo. Esplosivo? Senza ombra di dubbio. Pericoloso? Be' direi! Misterioso? ESATTO! Cold Cove è senza dubbio uno dei luoghi più misteriosi enigmatici e oscuri del panorama fumettistico, soprattutto quello italiano; la carta vincente che rende questa serie sensazionale, unica e indimenticabile. Ogni volta che vi ritorno sento una scarica di adrenalina che parte dalla punta dei piedi fino a quella dei capelli (evitiamo battute eh).

Dopo il primo adrenalinico volume in cui abbiamo conosciuto Holly Greenberg, protagonista indiscussa della serie nonché aspirante supereroina, il suo geniale e misterioso padre Andy, la bella e coraggiosa Tessa, aspirante "matrigna", e diversi antagonisti, sbarchiamo nuovamente nella baia di Cold Cove per assistere ad un evento più unico che raro: la morte del Leviatano, mostro marino che da sempre dimora nelle acque della baia e fa da guardiano ad un segreto di portata mondiale. Questo secondo capitolo della serie parte proprio con la sua immensa carcassa galleggiante e con il mistero che la circonda. Chi avrà mai ucciso la Bestia Marina e perché? Be' non fossilizzatevi su questa domanda, perché ad accompagnarla ce ne saranno tante altre della stessa portata e dal peso forse anche maggiore.

Una ragazza dal ciuffo rosa inaspettatamente potente è infatti sbarcata in città, portando con se tanti segreti, tanti misteri, ma soprattutto tanti guai e nuovi cattivi. Beth, la ragazza in questione, è un vero portento, una ragazza astuta e indipendente, nonché una vera ribelle, una di quelle che non le manda a dire, ma che bensì  ma preferisce risolvere la situazione in prima persona. La nostra nuova protagonista (che lo sia è chiaro sin dalla sua apparizione) dai poteri alquanto "velenosi", si rivela ben presto l'elemento mancante utile al completamento di Holly e della sua personalità, l'unica personalità utile a bilanciare l'equilibrio della storia, lo Yang mancante in questa spettacolare serie.

Nuovi eroi, nuovi nemici, nuove alleanze e tante tante trame e tranelli. Un secondo volume degno di nota che da inizio, stavolta per davvero, alla vera e propria serie, che nello scorso volume aveva tirato fuori soltanto la miccia, che solo stavolta però è stata accesa per davvero, dando inizio alle prime e travolgenti esplosioni. Quelle tinte sci-fi che si avvertivano alla fine del primo volume trovano finalmente spazio in questo secondo capitolo della serie, saturo sin nel profondo. Si respirano anche stavolta quelle arie nerd-nostalgiche che riportano alla mente vecchie serie a fumetti e vecchi telefilm anni 80/90, dalle quali il buon Paliaga trae chiaramente ispirazione, riuscendo ad estrapolarne però solo il meglio. Di telefilm, serie tv, c'è davvero tanto, sia nell'impostazione e nello sviluppo della trama, nella caratterizzazione dei personaggi e della loro evoluzione da un capitolo all'altro, ma anche nelle diverse inquadrature e nello stile di French, che si presta perfettamente alla causa, traducendosi in fumetti che possono essere assimilati a veri e propri storyboard d'autore.

Aqualung potrebbe essere a tutti gli effetti la risposta italiana agli anime comics giapponesi, la raccolta di fotogrammi presi da una serie televisiva, da far funzionare però all'inverso, cioè traducendo i disegni in azioni vere e proprie, compiute da attori in carne ed ossa. Un esperimento per nulla impossibile, che allo stesso tempo però non reggerebbe il confronto con la serie a fumetti, poiché la bellezza dei disegni di French, del suo tratto sporco e carico di vitalità, difficilmente riuscirebbero a tradursi in inquadrature reali, o almeno, a mio parere, sarebbero ben pochi i registi che riuscirebbero nell'impresa di rendere "reali" molte delle impressionanti inquadrature partorite dal Carlomagno.


Se vi sembra che vi stia parlando da fan boy, be' avete ragione, ma aspettate di leggere questo secondo volume e lo spettacolare e inaspettato finale, degno dei più grandi telefilm in circolazione, che ci lascia con un cliffhanger (in realtà più di uno volendo esser precisi) difficile da digerire! Io per mia fortuna possiedo già il terzo volume, grazie al quale potrò placare ben presto la mia curiosità e la sete di sapere. Se volete un consiglio, fate come me, così da non lasciare spazio all'ansia!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento