lunedì 2 ottobre 2017

Liete Novelle: Sacred Heart di Liz Suburbia (Recensione)

novità eris edizioni

SACRED HEART

Buongiorno e buon lunedì amici di Everpop! Iniziamo questa nuova settimana con un fumetto davvero impressionante, che esplora ogni aspetto della vita quotidiana: Sacred Heart di Liz Suburbia.
liz suburbia fumetto
SACRED HEART di Liz Suburbia
                                                                                                                  
EDITORE: Eris Edizioni | GENERE: Drammatico
PAGINE: 312pp | TITOLO ORIGINALE: Sacred Heart
USCITA: 01 set 2017 | PREZZO: € 19,00 |
                                                                                                                  

TRAMA
Ad Alexandria non ci sono adulti. Se ne sono andati e non sono ancora tornati. Così Ben, sua sorella Empathy e i loro amici si trascinano giorno dopo giorno nella più totale assenza di autorità. Ma se le loro notti esplodono al ritmo dei concerti punk rock della band locale, l'atmosfera in cui vivono si fa sempre più pesante: degli studenti della loro scuola vengono trovati misteriosamente uccisi uno alla volta, senza che nessuno possa farci niente. Quella di Liz Suburbia non è un semplice graphic novel sull'adolescenza, nella sua narrazione c'è molto di più: Sacred Heart affronta le demarcazione tra fede e religione, tra sesso e amore, tra infanzia ed età adulta. L'autrice esplora l'alienazione, le questioni di genere, la sessualità, gli eventi traumatici, la voglia di rivincita e la rabbia di chi non può che vivere la situazione assurda in cui si trova in solitudine, con una colonna sonora punk e il realismo magico dei fratelli Hernandez di Love and Rockets a cui la critica statunitense l'ha subito paragonata.

MY POINT OF VIEW
                                                             
                                           

Quando l'inaspettato ti travolge, non puoi far altro che lasciarti sopraffare. Un po' com'è successo a me con questo fumetto! Una lettura inaspettata questa, sotto ogni punto di vista, che ha saputo costantemente sorprendermi dall'inizio alla fine, andando a sottolineare tematiche e realtà comuni non solo alle comunità d'oltreoceano, dove i fatti sono ambientati, ma anche in qualche modo a quella di cui facciamo tutti noi parte.

Diverse sono le tematiche che Liz Suburbia analizza e mette a nudo con la sua opera: dal peso e l'importanza che il sesso ha nelle nostre vite fino all'amore che ricerchiamo ogni giorno nelle persone che ci circondano. Ma non è tutto perché l'autrice pone sotto i riflettori altri aspetti assai attuali come la fede ed il suo impatto sulla società, oltre che la chiara distinzione tra questa e la religione, che si insinua in qualche modo all'interno di questa piccola comunità dove gli adulti sembrano misteriosamente svaniti nel nulla.

ben schiller fumetto

La storia di Ben, un'irriverente ragazzina ebrea che è a tutti gli effetti una voce fuori dal coro, si configura per delle tinte un po' dark e oscure, a partire dall'impianto grafico orientato tutto su un bianco e nero piatto e privo di sfumature; tinte tristi ed anche un po' disturbate, ribelli e irriverenti, che permeano ogni pagina di questo fumetto, che appare sotto ogni punto di vista come una chiara volontà di rimarcare quegli aspetti del quotidiano che molte volte diamo per scontato o semplicemente evitiamo di vedere. In un fumetto corale come questo (poiché corale è il termine adatto) non è solo la protagonista, Ben Schiller, a dare il suo contributo ma anche i diversi altri personaggi, principali e secondari, che cooperano per la riuscita di un fumetto come questo, che si contraddistingue sì per un ritmo piuttosto lento ma che alla fine appare come un'opera moderna e dinamica. Un dinamismo che viene fuori dall'inquietudine ed il timore che, espandendosi come una macchia d'olio, riesce a sopraffare l'animo di ogni persona che popola la comunità in cui confluisce anche la protagonista.
eris edizioni fumettieris edizioni recensione
Una storia che si configura in maniera differente rispetto ai soliti fumetti, che sin dall'inizio presenta uno scenario già fortemente consolidato, nel quale il lettore viene d'improvviso catapultato, lasciato così per qualche secondo spaesato e senza punti d'orientamento. Cosa possa essere successo prima dell'inizio della storia non è dato da saperlo, cosa sia successo agli adulti non è ben chiaro, ma con la giusta dose d'immaginazione è possibile immaginarlo, ed è forse proprio questa la speranza dell'autrice: dare al lettore la possibilità di iniziare e terminare la storia a modo proprio, così da configurare scenari e opere diametralmente differenti.

Accanto all'esplorazione delle diverse tematiche e alla ricerca del quotidiano, elementi che rendono questo una romanzo a fumetti intenso e profondo, l'autrice riesce ad inserire nella trama anche una giusta dose di mistero, una piccola parentesi in stile "Teen Mistery Drama" che intriga il lettore sin dal primo misterioso omicidio, portandolo così ad interrogarsi sui diversi personaggi che compaiono di pagina in pagina. Nessuno è un santo all'interno di questa storia, eppure...

Ciò che però rende incredibile quest'opera è la bravura dell'autrice nel saper raccontare fatti e sentimenti caratterizzanti questa piccola comunità attraverso l'uso delle sole immagini. Il fumetto infatti si caratterizza per la rara presenza di testo, che rende alcune scene (a volte interi capitoli) immediate e coinvolgenti.
Insomma oggi non avete scuse, dovete assolutamente correre a scoprire Sacred Heart, la sua protagonista ed il mondo che la circonda. Intanto...
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento