martedì 24 ottobre 2017

Pensieri a Fumetti: Mercurio Loi - A Passeggio per Roma di Alessandro Bilotta e Sergio Ponchione (Recensione)

MERCURIO LOI - A PASSEGGIO PER ROMA

Buongiorno e bentrovati amici di Everpop! Si torna a indagare per le strade di Roma in compagnia di uno dei miei personaggi della letteratura a fumetti preferiti di sempre: Mercurio Loi.

MERCURIO LOI A PASSEGGIO PER ROMA di Alessandro Bilotta e Sergio Ponchione
                                                                                                                        
EDITORE: Sergio Bonelli Editore | GENERE: Mistery
PAGINE: 98pp | TITOLO ORIGINALE: Mercurio Loi #6
USCITA: 24 ott 2017 | PREZZO: € 4,90 | 
                                                                                                                        
TRAMA
Nella vita, nel mondo, infinite sono le strade, imprevedibili i crocevia... Una passeggiata al tramonto, prima che scenda la sera e arrivi il coprifuoco, può essere l’occasione per lo storico perdigiorno Mercurio e il suo compagno di avventure Ottone di lasciarsi trasportare da quello che offre il caso, proprio come i flâneur di Baudelaire. Ma, scegliendo una strada al posto di un'altra, i nostri si ritroveranno tra strani personaggi e antichi ricordi...

MY POINT OF VIEW
                                                                     
                                           

Contorto e intrigante questo sesto volume della serie. Un volume che mi ha letteralmente confuso dall'inizio alla fine, stupendomi e spiazzandomi a più riprese, con una storia assai complessa e articolata. Nonostante questo però alla fine son riuscito (o almeno credo) a ricostruire i vari pezzi e ad apprezzare il volume nella sua interezza, tornando a rileggerlo da capo dopo aver concluso la prima lettura. Un sesto volume coi fiocchi che si profila come uno dei migliori usciti fino ad ora, proprio per la sua trama diversa e rivoluzionaria che mai mi era capitato di trovare all'interno di un fumetto. Oltre alla storia una sorta di gioco stavolta, nel quale sono coinvolti Mercurio (e Ottone) e lo stesso lettore.

Stavolta tutto inizia con una tesi di laurea scritta da uno studente del professor Loi. Una tesi di laurea apparentemente semplice ma che si rivela ben presto essere complessa e arzigogolata, studiata e progettata sin nel dettaglio. Una tesi che è una sorta di mappa, una sorta di manuale di istruzioni per un gioco complesso e geniale che trascina lettore e protagonisti attraverso una Roma sempre più incantevole e ammaliante, fatta di scorci, vedute fantastiche e tramonti a dir poco spettacolari. Stavolta oltre all'avventura Alessandro Bilotta ci svela piccoli frammenti del passato di Mercurio, presentandoci una figura caratterizzante che ha contribuito alla figura del professor Loi: il suo maestro Camillo, mentore dell'eroe ed una sorta di sua visione futura.

Realtà o fantasia? Vita vera o semplice ipnosi? Fino alla fine non ci è dato da saperlo, poiché Alessandro Bilotta ci trascina in una spirale di eventi e di ricerche a dir poco pazzesche, che mette a dura prova la convinzioni e la psiche del lettore. Riuscire a resistere a questa storia è praticamente impossibile: una volta iniziata è impossibile non macinare pagine su pagine per sapere come andrà a finire la storia.

Come va a finire? Be' bella domanda! Stavolta l'autore ci riserva una bella sorpresa alla fine del volume, un finale inaspettato e sensazionale, difficile da trovare all'interno di storie a fumetti. Non voglio accennare nulla, ma lasciate che vi dica solamente che qualunque cosa starete pensando è sicuramente sbagliata. Riuscire a partorire un finale del genere, ed in particolare una storia come questa, segna ancora una volta la bravura di Alessandro Bilotta alla sceneggiatura. Ad arricchire il già vasto e immenso universo di Mercurio Loi stavolta ci pensa Sergio Ponchione, con uno stile che segue quello dei suoi precedessori e che allo stesso tempo si adatta alla trama labirintica che contraddistingue questo sesto capitolo della serie.

Anche stavolta insomma Mercurio è riuscito a lasciarmi a bocca aperta in un modo tutto nuovo, che di mese in mese riesce a stupirmi con gran semplicità. E voi, state seguendo la serie?
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento