venerdì 2 marzo 2018

Liete Novelle: Kids With Guns di Capitan Artiglio (Recensione+Blog Tour)

KIDS WITH GUNS

Buongiorno e buon venerdì amici di Everpop! In queste gelide giornate non c'è nulla di meglio che restarsene accoccolati sotto le coperte in compagnia di una buona lettura; oggi ve ne suggerisco una EPICA: Kids with guns di Capitan Artiglio, protagonista di questo nuovo Blog Tour targato Bao Publishing.
KIDS WITH GUNS di Capitan Artiglio
                                                                                                                  
EDITORE: BAO Publishing | GENERE: Avventura
PAGINE: 208 pp | TITOLO ORIGINALE: Kids with Guns #1
USCITA: 15 mar 2017 | PREZZO: € 20,00 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA
Tre fratelli fuorilegge, su un pianeta dove umani e sauri convivono (mica tanto pacificamente). Ciascuno di loro ha ricevuto un teschio con poteri mistici. Uno di loro ha ricevuto anche... una bambina, che non parla e non ha nome, ma che ha imparato molto bene a sparare. Il west incontra la preistoria, la società dei media e grosso guaio a Thunderat City, nel libro di esordio dell'enigmatico e bravissimo disegnatore noto al mondo semplicemente come Capitan Artiglio, qui nella veste di autore completo.


MY POINT OF VIEW
                                                                      
                                                 

Credo che tra tutti gli autori di fumetto letti fino ad oggi non c'è nessuno così nerd da superare Capitar Artiglio. In sole 200 pagine ha dimostrato di essere uno dei nerd più incalliti del mondo e per questo non posso che ammirarlo e stimarlo con tutto il mio essere!

L'esordio di Capitan Artiglio in casa Bao Publishing è segnato da questo primo volume di Kids with Guns, una serie fatta di elementi western e sci-fi, mescolati tra loro, che danno vita ad una vera e propria avventura epica. Mondi diversi collidono tra loro dando vita ad una vera e propria esplosione di idee (in Capitan Artiglio c'è ovviamente del genio) che fanno da fondamenta ad una delle storie più avvincenti lette nell'ultimo periodo. Nonostante le ispirazioni che si palesano qua e là per il volume, nulla all'interno della storia appare "già visto" o anche solo "già sentito". Leggendo ed ammirando le tavole risulta chiaro che l'autore estrapola il meglio dalle sue esperienze e le sue preferenze da lettore per poi ricombinarle e plasmarle saggiamente, dando così vita a personaggi e avventure tutte nuove e intriganti. Con questo primo volume è infatti riuscito a dimostrare un gran talento, già ben visibile dalle diverse gallery che circolavano sui diversi social, che ora si sono palesate (finalmente) davanti agli occhi dei lettori grazie a Bao (non smetterò mai di ringraziare la CE per aver reso possibile la nascita di un così bel fumetto d'avventura).

Ma procediamo per gradi e partiamo con la trama. Tutto ruota attorno a tre fratelli, i tre Doolin, banditi di una certa fama che si muovono furtivi in un selvaggio e pericolo far west del futuro, dove i dinosauri scorrazzano "allegramente" tra gli aridi deserti popolati da loschi e tecnologici figuri e dove la legge del più forte regna incontrastata. La loro vita si divide tra pazzesche e rocambolesche fughe e missioni altrettanto pericolose, fin quando non accade però un evento che sconvolge la quotidianità del trio: Dave, il più giovane tra i fratelli, ha adottato una ragazzina, una marmocchia diversa dai coetanei per via del suo immenso talento con le pistole. La giovane "Senza Nome" ha infatti un talento naturale e pur non riuscendo a parlare, a leggere o a scrivere, riesce ad impugnare perfettamente una pistola e a centrare il bersaglio. La sua comparsa però non segna solo lo stravolgimento ed il ribaltamento del famoso trio, ma anche della quotidianità dell'intera popolazione di Thunderat City, che si ritroverà così a dover inseguire e catturare una giovanissima e ambitissima bandita di soli sette anni.



Nonostante i tre fratelli Doolin, la protagonista indiscussa dell'opera è la "figlia" di Dave, questa misteriosa ed enigmatica ragazzina che fa della legge del west il suo stile di vita. Senza Nome (per me ormai sarà questo il suo nome) con i suoi silenzi, il suo coraggio ed il suo chiaro intelletto sviluppato, appare come un'eroina forte e impavida, destinata a cresce ancora tantissimo, ma già di per sé un po' adulta nei modi di agire e di pensare. Per certi versi mi ha ricordato Eleven di Stranger Things, soprattutto dal punto di vista caratteriale e per l'aria di mistero che la circonda e che fa da catalizzatore stesso a questo primo volume, accanto agli strani poteri dei tre fratelli. Attraverso questo personaggio l'autore inoltre riesce a parlare di famiglia e di legami familiari, elementi che si muovono di pari passo, su un binario parallelo, con la trama principale fatta di fughe e sparatorie. L'avventura maschera la tematica più forte, senza però svalutarla, ma bensì rendendola anche alla portata di un pubblico adolescenziale, il quale più di tutti deve fare i conti con questi legami quotidianamente.

Il mondo di Capitan Artiglio è letteralmente assurdo, fuori dagli schemi e dalla norma, ed è proprio per questo che riesce a colpire, travolgere e incantare il lettore, che si ritrova senza rendersene conto a bocca aperta davanti ad avventure epiche ed esplosive, dove nulla viene dato per scontato. Tutto è possibile in questo fumetto (è assurdo no?!?) persino vedere strani cowboy a cavallo di altrettanti strani dinosauri, muoversi all'interno di un mondo senza tempo, che oscilla appunto tra presente e futuro, nel quale esiste persino la magia! Leggere Kids With Guns mi ha riportato alla mente gli attimi migliori della mia infanzia, quelli 100% nerd, che prendono forma all'interno del fumetto lungo gli sfondi. Nelle diverse vignette che compongono l'opera sono facilmente individuabili frammenti degli anni '90 rappresentati dai Pokemon, dai Digimon o persino da Monsters Rancher. Attraverso questi elementi, queste connessioni con il passato (che poi sono così radicati da rappresentare anche il presente di tutti noi), l'autore riesce a rendere partecipe il lettore, a catapultarlo senza alcuno sforzo all'interno della sua storia, così da permettergli di vivere un'avventura in prima persona. Questa sensazione è così forte da infondere nel lettore una strana e dinamica energia che si tramuta istantaneamente in adrenalina, pagina dopo pagina; è quindi impossibile non sentirsi i veri protagonisti dell'opera e allo stesso tempo sentirsi a proprio agio in un mondo che sembra quasi essere progettato su misura per tutti quelli che si sentono veri nerd (io mi ci sono sentito eccome a mio agio, anzi mi sono sentito stranamente a casa).

Be' io però adesso sono stracurioso di leggere il seguito, fosse anche solo per scovare nuovi easter egg qua e là per il volume. So che ho straparlato ma attendevo questo fumetto con ansia e l'ho trovato fighissimo...e quindi mi sono gasato! Prima di salutarvi però voglio ricordarvi che parte proprio oggi il Blog Tour dedicato a Kids with Guns, un tour Bao che permetterà a tre tra voi lettori di ricevere una copia del fumetto. Come? Seguite le istruzioni:

RULES

Mettere mi piace alla pagina Facebook BAO Publishing
Diventare lettori fissi/seguire i blog/vlog partecipanti
Commentare tutte le tappe del blog tour
Compilare il form con i dati
Condividere il Blog Tour sui social

a Rafflecopter giveaway

CALENDARIO



2 marzo
EVERPOP 
www.everpopblog.blogspot.it
Recensione e Giveaway
5 marzo
Il colore dei libri 
7 marzo
Ju Caffè 
www.jucaffe.blogspot.it
5 Motivi per leggere il Graphic Novel
9 marzo
Emozioni in font 
www.emozioninfont.com
Recensione
12 marzo
Oh ma che ansia
www.ohmacheansia.blogspot.it
I personaggi femminili

25 commenti:

  1. Prima tappa fatta, e super curiosità iniziata. Tanta voglia di leggerlo :)

    RispondiElimina
  2. Eccoci!! Questo nuovo lavoro di Capitan Artiglio mi ispira tantissimo, vediamo cosa ci raccontate in questo tour! :)

    RispondiElimina
  3. Aspetto da tantissimo quest'uscita, sono super curiosa

    RispondiElimina
  4. Finalmente il tour ha inizio! Ho troppa voglia di leggere Kids with guns, sono sicuro che non deluderà le aspettative, nel frattempo godiamoci il tour!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. "Kids With Guns", capolavoro annunciato!

    RispondiElimina
  7. Amelia Ferrari2 marzo 2018 14:33

    Non vedo l'ora di leggerlo!!!

    RispondiElimina
  8. Partecipo con interesse al blog tour e questa prima tappa mi ha già dato una idea del volume di cui si parla: la trama è particolare e suggestiva .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei precisare che seguo questo blog con nome "Mik" mentre nella condivisione in Facebook compaio col mio nome: Micaela Catanese.

      Elimina
  9. Sembra davvero molto interessante...Promettente sia per la storia sia per il Caracter Design...Spero ed incrocio le dita... :)

    RispondiElimina
  10. Sembra molto interessante...
    Viva la nerditudine!

    RispondiElimina
  11. Diciamolo. KWG, per tutti gli assidui, accaniti followers delle prodezze di Capitan Artiglio, è l'evento dell'anno. Fosse anche solo perché, appunto, come evidenziato accuratamente nel post, per chi è nato negli '90 funziona alla grandissima l'effetto nostalgic, per cui questo polposo fumettone ti appare come una vetrina scintillante dei miti della tua infanzia (a Digimon e Monster Ranchers, ci aggiungerei gli Street Sharks. Ovviamente non c'è neanche bisogno di scomodarsi a citare "Jurassic Park", ma tant'è, mi è sfuggito).
    Insomma: lo voglio. Ma lo vogliamo tutti, mi sa.

    P.S. Ero convinta di essere già iscritta tra i lettori, accidenti, invece seguivo Everpop solo su FB. Da oggi rimedio.

    RispondiElimina
  12. Eseguita prima tappa. Molto incuriosito ed emozionato.

    RispondiElimina
  13. Kids with guns è uno dei volumi più attesi dell'anno, Capitan Artiglio è sempre una garanzia!

    RispondiElimina
  14. E niente bella recensione concentrata e diretta per il pubblico aspetterò la fine del concorso per comprare il fumetto che vinca o perda lo prenderò di sicuro dai che sono carico per questo concorsoooooo :)

    RispondiElimina
  15. Ho già avuto modo di commentare questo articolo usando le credenziali di Facebook (con le quali mi sono loggato e ho anche compilato il form sempre come "Andrea Bolognesi"), ma lo faccio nuovamente ora col profilo google (col quale ho commentato anche la seconda tappa).
    Spettacolare "Kids with Guns"! :D

    RispondiElimina
  16. Noemi Plasmati6 marzo 2018 15:45

    Avendo dato un'occhiata a tutti i disegni di capitan artiglio e alla prima anticipazione di kids with guns posso dire che sarà sicuramente una bomba! Ci siamo quasi!

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Finalmente il tour ha inizio! Ho troppa voglia di leggere Kids with guns, sono sicuro che non deluderà le aspettative, nel frattempo godiamoci il tour!
    Questo è il mio commento scritto in precedenza utilizzando il nome "Spanzero96". È stato ripostato dal mio account google per evitare che il commento risultasse nullo.

    RispondiElimina