venerdì 11 maggio 2018

Liete Novelle: Fiato Sospeso di Sualzo e Silvia Vecchini (Recensione)


FIATO SOSPESO

Buongiorno e buon venerdì Evereaders! Pronti a concludere la settimana in compagnia di un gran bel fumetto? Oggi voglio assolutamente parlarvi di Fiato Sospeso di Sualzo e Silvia Vecchini che torna in libreria con una nuova fantastica edizione di lusso.

FIATO SOSPESO di Sualzo e Silvia Vecchini
                                                                                                                  
EDITORE: Tunuè | GENERE: Narrativa
 PAGINE: 160pp | TITOLO ORIGINALE: Fiato Sospeso
USCITA: 01 mar 2018 | PREZZO: € 25,00 | EBOOK: 
                                                                                                                  

TRAMA

Olivia vive con il fiato sospeso. Sospeso come prima di un tuffo. Sospeso come sott'acqua prima di iniziare a espirare in mille bolle. Sospeso come quando il respiro sembra mancare a causa dell'allergia. Sospeso come quando avviene qualcosa che non ti aspetti

MY POINT OF VIEW
                                                                          
                                                 

"Non ho voglia di stare sempre con il fiato sospeso", afferma Olivia, la protagonista di questo splendido graphic novel. Una frase questa che però il lettore la recepisce in maniera opposta, poiché la lettura di questo splendido fumetto lascia tutti con il fiato sospeso, appunto.

Conoscevo il fumetto di Sualzo e Silvia Vecchini già da un po', l'avevo ammirato più volte in fumetteria e libreria nella sua vecchia veste, ma non mi ero mai avvicinato tanto quanto quest'anno al Comicon, quando ho visto Sualzo disegnarvi sopra, imprimere su pagina la sua passione e la sua arte. All'istante mi sono fiondato sul volume e ho iniziato a sfogliarlo, rimanendo all'istante folgorato dalla dolcezza e dalla "semplicità" dei disegni, i quali promettevano, sin dal primo sguardo, di rappresentare una storia altrettanto dolce e tenera, una storia in cui il coraggio si avverte sin dalle prime pagine, nella quale però l'amicizia (facilmente riconoscibile da varie vignette sparse qua e là per il volume) è il vero catalizzatore e fulcro dell'opera.

Questa è la storia di Olivia, una ragazzina di seconda media con un gran sogno, diventare un'ottima nuotatrice. Accanto a questo gran sogno c'è però una grande sfortuna: una fastidiosa dermatite che priva Olivia delle esperienze più belle dell'adolescenza. Questo problema però lei riesce ad affrontarlo e a superarlo, in qualche modo, grazie all'aiuto di Leo, un vero e proprio genio che frequenta la quinta elementare, che la aiuta e la supporta ogni singolo giorno. Insieme i due amici affrontano ogni piccola avversità, ogni piccolo ostacolo che la vita (quella scolastica in particolare) gli mette contro. Insieme, con coraggio e tanta forza di volontà, Olivia e Leo le affrontano tutte, anche quando ci sono da risolvere problemi esterni a loro due.

In questo graphic novel si parla quindi di amicizia, si parla di lealtà, di coraggio e voglia di crescere. Si parla quindi di crescita, attraverso le piccole sfide quotidiane che ci permettono di affrontare e sconfiggere la paura. La paura in questa storia si palesa sotto forma di allergia, un nemico invisibile con il quale però la protagonista deve fare più e più volte i conti. Attraverso una narrazione chiara e diretta e uno stile delicato e incisivo, i due autori raccontano una storia che dona coraggio ai lettori di ogni età. Devo ammettere che in Olivia mi ci sono tanto rivisto, soprattutto per quanto riguarda la sua allergia (che mi fa compagnia ormai da tre decadi), e per questo la sua storia mi ha ispirato davvero tanto, soprattutto per quanto riguarda il coraggio con cui lei affronta questo suo problema, ma ancor di più per quanto riguarda la spontaneità con cui si lascia aiutare dal suo migliore amico, al quale si affida completamente e senza remore o rimorsi.

L'amicizia è senza dubbio il cuore stesso dell'opera, la chiave che permette di capire fino in fondo questa meravigliosa storia, la quale si svela attraverso gli sguardi sinceri, le strette di mano e le dolci frasi di incoraggiamento, che non mancano di certo in una storia bella come questa. Un legame così forte, quello descritto dagli autori, che mette in ombra persino la malattia della protagonista, che passa in secondo piano ogni volta che Olivia viene affiancata da Leo. Ad affiancare questo tema, così forte e così profondo (soprattutto per come viene raccontato), c'è invece la passione della piccola protagonista, il nuoto, che Silvia e Sualzo descrivono e tratteggiano in maniera sopraffina. Attraverso il nuoto, attraverso le meravigliose scene ambientate all'interno della vasca, ansie e preoccupazioni scivolano via, sembrano quasi evaporare, donando al lettore un senso assoluto di pace e quiete, quello stesso sentimento che predomina nell'animo della protagonista quando l'acqua è tutta intorno a lei.

Questa serie di dolci sentimenti si traducono poi tutti in disegni chiari ed efficaci, caratterizzati da un tratto morbido che però si rafforza nei contorni. Le tavole sono tutte ordinate e schematiche, contraddistinte però da un ritmo fluido e scorrevole, che sembra in un certo senso cozzare con la linea marcata delle singole vignette. Quel tono rilassante espresso dalla storia si traduce qui, nelle tavole, attraverso una paletta di colori caldi e delicati che trasmettono nel lettore un senso di tenera quiete.


Vi invito a fare un salto e immergervi in questa dolcissima storia, in questa tenera favola, adatta ai lettori di tutte le età. Ne uscirete arricchiti e felici, ne son certo!
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento