martedì 26 settembre 2017

Liete Novelle: Mezza fetta di limone di Mattia Labadessa (Recensione)

shockdom novità

MEZZA FETTA DI LIMONE

Bentrovati amici di Everpop! Iniziamo la giornata con una grande anteprima che gli amanti del fumetto apprezzeranno non poco. Oggi parliamo di Mattia Labadessa e del suo nuovo Mezza fetta di limone.

labadessa novità
MEZZA FETTA DI LIMONE di Mattia Labadessa
                                                                                                                  

EDITORE: Shockdom | GENERE: Vita quotidiana
PAGINE: 192pp | TITOLO ORIGINALE: Mezza fetta di limone
USCITA: 28 set 2017 | PREZZO: € 18,00 | 

                                                                                                                  

TRAMA

"Avrai anche tu qualcosa a cui sei legato, no? E non parlo di persone, non parlo di animali, non parlo di affetto e non parlo d'amore: potrebbe anche essere soltanto mezza fetta di limone." Mezza fetta di limone è una storia completamente inedita, scritta e illustrata da Mattia Labadessa. Reduce dal successo della sua prima pubblicazione "Le cose così", in questo libro l'autore racconta la vita dell'uomo uccello e dei suoi amici Franco e Wilson. Il protagonista, impaurito dall'ignoto, si rifugia continuamente nelle sue certezze scappando di fronte a ciò che non conosce."

MY POINT OF VIEW
                                                                     
                                           

Cinico e anche un po' spietato, ma proprio per questo veritiero; Mezza fetta di Limone di Mattia Labadessa si presenta proprio come la vita, così senza bussare, portandosi dietro gioie e dolori, la realtà dei fatti. Il nuovo fumetto dell'autore napoletano si mostra come un vero e proprio spaccato della società moderna, una finestra su una realtà contemporanea e incredibilmente attuale, che ritrae la gioventù di oggi, ma contemporaneamente anche tutti quelli che la giovinezza l'hanno salutata da un po', visto che ormai risulta assai difficile identificare gli estremi di questa parola.

Dopo aver messo da parte il sottile umorismo del romanzo d'esordio il giovanissimo Mattia torna con una vera e propria storia, dal ritmo lento e cadenzato, profonda in ogni suo aspetto. Quella di stavolta è una storia schietta, una di quelle che ti sorprendono proprio per la sincerità con cui vengono trattati i temi, quei temi quotidiani che continuano a circondarci nonostante tutto. Al centro della storia troviamo le abitudini: quelle del protagonista che vanno dalla pizza bacon e patatine fino al classico drink con mezza fetta di limone (da cui prende appunto il titolo il fumetto); quelle abitudini che non sono poi così diverse da quelle che ci circondano ogni giorno, quelle che ci donano sicurezza e stabilità, quelle che a volte temiamo persino di dover affrontare e cambiare, proprio come succede al protagonista nella sua storia.
Quanto sia giusto però decidere di abbandonare tutto, la sicurezza in primo luogo, e "cambiare la via vecchia per la nuova" non è cosa ben chiara, ed è proprio questo che Labadessa ci tiene a sottolineare stavolta. La sicurezza e la paura, per quell'ignoto futuro che costantemente è sempre pronto a travolgerci, si scontrano costantemente all'interno di questo fumetto, e dell'animo stesso del uccello rosso che ne fa da protagonista. Vignetta dopo vignetta Il protagonista e lo stesso Mattia ci mostrano esistenze non poi così fantastiche ("inventate") ma bensì incredibilmente vere e attuali, quelle esistenze che pur non appartenendoci personalmente appartengono però alle personalità di cui siamo soliti circondarci, o semplicemente a conoscenze che intersecano la loro vita con la nostra. L'autore infatti procede su questa strada, costellata di insicurezze e paure, alcune delle quali ci portiamo dietro per molto e molto tempo, a volte senza nemmeno sapere il perché, quelle stesse paure con le quali ormai conviviamo volutamente. 

Domande. Punti interrogativi. Sofferenza e tristezza, dubbi e insicurezze accompagnano il protagonista per tutto l'arco del racconto. Ma questi sono solo alcuni degli elementi che popolano questo fumetto, elementi perfettamente dosati e combinati tra loro, con una semplicità tale da permettere alla storia di arrivare a tutti. Una storia questa che segna infatti un upgrade dell'autore, una crescita importante che sottolinea il talento di questo giovanissimo autore che ha ancora tanto altro da regalare ai suoi lettori.

Non aspettatevi quindi un volume simile a "Le cose così" perché stavolta Labadessa riuscirà a travolgervi completamente con questa sua storia dura ma assai sincera.
See you soon! -Lewis

Nessun commento:

Posta un commento