venerdì 24 settembre 2021

Liete Novelle: Book Tour - L'autore incontra il suo pubblico di Andi Watson (Recensione)


BOOK TOUR - L'AUTORE INCONTRA IL SUO PUBBLICO

Ehilà amici di Everpop, bentrovati tra queste pagine per una nuova recensione! Oggi vi parlo di Book Tour di Andi Watson

my point of view

Semplicemente geniale! Una storia imprevedibile e inaspettata su cui inizialmente non avrei minimamente puntato ma che invece mi ha letteralmente stupito e tenuto incollato alle sue pagine! Con una storia semplice ma incisiva, costellata di imprevisti e colpi di scena, ma soprattutto di un humor alquanto nero, Andi Watson tira fuori dal cilindro una serie di sfortunati eventi che potrebbero capitare a chiunque.


...mentre invece capitano al povero G.H. Fretwell, quieto e pacato scrittore che per promuovere l'uscita del suo nuovo romanzo, Senza K, inizia a fare il tour delle librerie, come tanti altri scrittori prima di lui. Peccato però che un semplice tour si trasforma ben presto in un vero e proprio domino fatto di sfortuna e incomprensioni che porteranno l'autore sempre più lontano dai suoi piani iniziali ma sempre più vicino al crollo...anche quello nervoso!


Dopo la prima presentazione, alla quale non si presenta praticamente nessuno, il viaggio dello scrittore inizia a complicarsi sempre di più e a far incetta di sfiga. Prima l'assenza dei lettori, poi gli hotel via via sempre peggiori, poi la totale assenza di supporto da parte dell'editore e...e infine una inaspettata accusa da parte della polizia locale; Fretwell si ritrova infatti in una serie di fatti inspiegabili e misteriosi, che per qualche strano e assurdo motivo (di sfiga) sembrerebbero portare tutti verso la sua persona!


Queste però sono soltanto le premesse di Book Tour, un romanzo a fumetti semplice e allo stesso tempo ricco, di contenuti e di eventi. Nel suo fumetto Watson ci offre due binari di lettura: il primo che si concentra sulla figura dell'autore e sui suoi modi di reagire agli imprevisti e alla sfortuna e il secondo invece, quello meno intimista, si concentra invece sull'assurdità stessa degli eventi. E' assai interessante e intrigante seguire questo pazzo e bizzarro percorso che porterà Fretwell dritto nei guai, lungo un percorso sempre più assurdo e privo di logica, come nella migliore commedia dell'errore, che pur essendo pazza e sconclusionata sa comunque come far pensare e ragionare il lettore/spettatore.


Non sono infatti da sottovalutare diversi risvolti della trama e diverse situazioni, che portano più e più volte il lettore ad interrogarsi su quanto la vita possa essere imprevedibile e anche un po' crudele e quante altre invece, pur essendo nel giusto, sia difficile dimostrare la propria innocenza. Ma quello che ancor più Watson riesce a fare con la sua storia e il suo personaggio emblematico e creare un solido e istantaneo senso di appartenenza e un filo diretto tra protagonista e lettore. Sin dal primo istante infatti si instaura un forte legame empatico con lo scrittore, che nella sua semplicità e la sua immensa ingenuità si lascia andare, affidandosi in primo luogo allo sguardo del lettore, unico e fidato compagno di viaggio.


Il ritmo spedito e la prosa elementare inoltre contribuiscono a rafforzare il filo diretto tra protagonista e lettore, complice anche uno stile narrativo tipicamente francese, percepibile sia nella costruzione degli eventi, sia nella caratterizzazione del protagonista che nella descrizione (narrativa e visiva) degli spazi e degli ambienti. Che questo volume custodisca al suo interno una commedia tipicamente francese è evidente e fin dall'inizio ho percepito totale sicurezza, come se sapessi sin da subito che il viaggio che avrei affrontato mi avrebbe divertito e soddisfatto allo stesso tempo.


Anche i disegni hanno saputo catturare la mia attenzione: il tratto semplice, morbido e tondeggiante, e anche un po' sporco, suggerisce sin dalla prima inquadratura un immenso senso di quiete e pacatezza, che un po' contrasta (ma nel senso migliore del termine) con gli eventi con i quali si trova invischiato Fretwell. Lo stile di Watson mi ha ricordato le vecchie glorie di "Carosello", soprattutto per la sua linea spontanea e modesta, che senza fronzoli e soprattutto priva di tratti inutili, sa come comunicare con immediatezza. Tutto è ridotto all'essenziale, così da permettere al lettore di concentrarsi sul protagonista e sulla serie di sfortunati eventi che lo accompagna e lo coinvolge in prima persona!


E quindi, come avrete capito, a me Book Tour è piaciuto un cifro (per citare i miei studenti)! Spero che possa convincere, divertire e far ragionare anche voi...ma questo poi me lo direte! Nel frattempo...buona lettura!

See you soon! -Lewis

BOOK TOUR - L'autore incontra il suo pubblico

  • Autore:Andi Watson
  • Editore:Edizioni BD
  • Genere:Commedia
  • Pagine:287 pp
  • Uscita:23 Settembre 2021
  • Prezzo:€ 18,00
  • Titolo originale:Book Tour
  • Nazionalità:Francese
TRAMA

Dopo la pubblicazione del suo ultimo romanzo, G. H. Fretwell, uno scrittore inglese di basso livello, si imbarca in un tour promozionale. Nulla sta andando secondo i piani e il suo viaggio si trasforma gradualmente in un incubo. Quando la polizia vuole fargli alcune domande su una misteriosa scomparsa, i guai di Fretwell sono solo all'inizio...

Disegni
8/10
Trama
9/10

1 commento :

  1. Urge una precisazione: il testo non è francese, bensì britannico.

    RispondiElimina